Luis Enrique: "Siamo cresciuti e abbiamo grandi qualitá"

Luis Enrique: "Siamo cresciuti e abbiamo grandi qualitá"
AP Photo

All’Olimpico finisce 1-0 per i padroni di casa. Tre punti fondamentali, soprattutto in questo periodo del campionato, durante il quale anche una sola partita storta può condizionare la classifica finale. La squadra allenata da Luis Enrique ha mostrato carattere e voglia di fare, in particolar modo in avvio di gara, segnando subito, al terzo minuto di gioco, con Osvaldo. L’italo-argentino, tornato al gol, ha calciato davvero bene la palla, spiazzando Frey con un destro preciso nell’angolino basso. L’inizio di gara è stato quindi come una doccia gelida per i liguri, che sono rimasti tramortiti dal colpo giallorosso per tutto il primo tempo e che in generale non hanno mai convinto. Nella ripresa, tuttavia, i giocatori allenati da Pasquale Marino sono riusciti a sfiorare la rete del pareggio.

La partita è stata una di quelle a cui la Roma di quest’anno ci ha ormai abituato: una squadra che parte alla grande e che fa un buon possesso palla, ma che poi non riesce a concretizzare le numerose occasioni da gol e arriva al novantesimo rischiando sempre la beffa finale. La vera difficoltà della Roma è quella di non riuscire a chiudere le partite. In questa stagione, la dura legge del gol cantata da Pezzali negli anni Novanta, è stata più vera che mai per i giallorossi. Stasera però è andata bene per i padroni di casa. La vittoria, nonostante le difficoltà, è comunque decisamente meritata e alla fine ciò che conta di più è il risultato, al di là di qualunque gioco espresso in campo. I tre punti guadagnati dai romanisti servono a dare fiducia sia alla squadra che ai tifosi, che vedono questa vittoria come l’ennesima speranza per la corsa Champions.
 
La Roma infatti sale a 44 e si trova a soli 4 punti di distanza del terzo posto occupato dai cugini biancocelesti. Anche Luis Enrique non ce la fa a contenere l’entusiasmo e parla di “atteggiamento giusto”, riferendosi alla condotta tenuta dai suoi durante tutti i novanta minuti. “Abbiamo fatto ottime partite” - dice il tecnico asturiano – “Non so a che punto siamo ma siamo cresciuti tantissimo. Mancano dieci giornate e siamo sesti: è quello che meritiamo, ma dobbiamo essere fiduciosi perché la squadra ha le qualità”. L’allenatore giallorosso ha poi molto sportivamente fatto i complimenti al Genoa e al suo tecnico, Marino, il quale ringraziando Luis Enrique ha dichiarato che “ fa piacere che ogni tanto ci sia obiettività. In fase di possesso siamo stati superiori e abbiamo avuto buone occasioni. Anche dopo il gol siamo rimasti uniti. È da un po’ che non vinciamo ma oggi abbiamo avuto uno spirito diverso”.  Gli ospiti si inabissano nella classifica, restando a quota 33 punti. La Roma invece sogna e vola in alto con l’intenzione di superare Olimpia.