Nadal raggiunge Federer in semifinale dopo la paura iniziale

Grande reazione dell’ex numero 1 al mondo che si risolleva dopo essere andato sotto di un set, contro un Nalbandian in gran forma ed autore di un pregevole tennis, e vince per 3-6 7-5 6-4 raggiungendo lo svizzero in semifinale.

Nadal raggiunge Federer in semifinale dopo la paura iniziale
Nadal in azione

Il quarto di semifinale tra Nalbandian e Nadal prevedeva spettacolo e i due giocatori ( tra l’altro molto amici ) hanno confermato le attese. Nadal è alla ricerca il suo primo titolo del 2012 e qui ad Indian Wells aveva già vinto a Indian Wells il 2007 e 2009. Naturalmente spera di vincere il suo 20esimo ATP World Tour Masters e di conseguenza anche il suo 47esimo titolo in carriera ma adesso, dopo la vittoria sull’argentino per 2 set a 1 dovrà vedersela con Roger Federer, in grande spolvero nel quarto precedente.Nalbandian, numero 74 al mondo, è stato un osso duro. In gran forma dato che nel 2012 aveva vinto 9 volte perdendo soli 4 match, l’argentino ha dovuto interrompere la sua corsa ai Masters 1000 di Indian Wells (ha eliminato Tsonga precedentemente) di fronte ad un Nadal mai domo ed alla sua reazione dopo il set di svantaggio.  Questa è stata la sesta volta che i due si sono incontrati ed ora il bilancio sale a 4 vittorie di Nadal contro le 2 dell’argentino.

PRIMO SET - Nel primo set il maiorchino e l’argentino filano dritti fino 5-4 per Nalbandian con il solo Nadal che aveva avuto in precedenza una palla break, arrivata sul 2-2: peccato che Nalbandian riesca ad eliminarla prontamente innescando tre punti consecutivi e mantenendo il servizio andando sul 3-2. Si fila dritti fino 5-4 per Nalbandian, con Nadal molto piu’ solido a servizio ma l’argentino potente dal fondo e nel rovescio. Nel decimo game,sul 30-30, l’argentino si inventa un magico punto con un delizioso lob sul quale Nadal non può intervenire. Successivamente, ottiene il primo break che gli vale cosi il primo set con un dritto che scorre inesorabilmente con Nadal battuto. 6-4 per Nalbandian   e gara da rimontare per Nadal. At termine del primo set i dati confermano l’equilibrio del match con 2 aces per Nalbandian ed 1 per Nadal, un doppio fallo per l’argentino. Ciò che ha fatto la differenza sono stati gli errori non forzati, 15 per il maiorchino rispetto ai 9 di Nalbandian.

SECONDO SET - Nalbandian parte subito forte il secondo set e dopo aver servito brillantemente portandosi sull’ 1-0 mette paura a Nadal che fatica tantissimo per mantenere il primo servizio. Servono un rovescio finito in rete di Nalbandian e un aces dopo un lungo botta e risposta di vantaggi tra i due giocatori per confermare il servizio a Nadal e continuare sull‘1-1. L’equilibrio è mantenuto fino al 4-3 per Nalbandian: nel servizio successivo Nadal parte in svantaggio con 2 errori non forzati e regala il 0-30 all’argentino, ma recupera prontamente con due splendidi aces portandosi in parità 30-30. Passa poi in vantaggio 40-30 con un dritto che tocca la linea per pochi millimetri ( naturalmente Nalbandian aveva chiamato il challenge ) e mantiene il servizio con un altro aces: 4-4 tra i due. Nalbandian però è troppo determinato ed il suo servizio è diventato piu’ costante. Lo dimostra il fatto che il successivo game l’argentino se lo aggiudica senza neppure lasciare un punto a Nadal. Ci si ritrova così nuovamente sul 5-4 per Nalbandian con la stessa situazione del primo set.L’esito però è diverso dal precedente. Nadal conquista il primo punto su errore dell’argentino che libera un dritto che termina a rete. Successivamente colpisce lungo regalando il 15-15 e subito dopo ottiene il 30-15 per un dritto lungo questa volta dell’argentino ( è servito il challenge per la conferma ) ma Nalbandian si conferma avversario tosto e conquista il 30-30. E’ una battaglia di nervi, il pubblico spinge maggiormente Nadal che ringrazia mantenendo il servizio con i due tennisti costretti ad andare oltre al decimo game nel secondo set. Nadal ottiene il primo break proprio il game successivo con Nalbandian che lo aiuta di certo commettendo un doppio fallo proprio sul 30-40 per lo spagnolo. E’ proprio nel game successivo che Nadal torna ad essere esplosivo e con una serie inesorabile di punti eccezionali si aggiudica il dodicesimo game ed il secondo set per 7-5

TERZO SET - Nadal è in crescita continua, la sua risposta diventa sempre piu’ pungente, il dritto doloroso e il rovescio non lascia spazio a nessuna risposta. Lo spagnolo rincorre ogni palla, non si risparmia ed esalta il pubblico. E’ proprio così che si aggiudica il primo break portandosi direttamente sul 2-0. Rischia addirittura di ottenerne un successivo ma sul 40-15 per lo spagnolo Nalbandian si risolleva e inserisce 4 punti di fila mantenendo il servizio. Nadal però è un rullo compressore e mette sempre in difficoltà Nalbandian che fatica ma riesce a mantenere il servizio fino al 4-5. Il decimo game del terzo set è il piu’ sudato e sofferto per Nadal. Sotto di 40-15 riesce a recuperare grazie a due errori di Nalbandian che fallisce due lop portandosi sul 40-40. L’argentino rovina tutto e con un altro errore regala il vantaggio a Nadal che chiude il match con lop vincente dopo un lungo scambio finale. Per lo spagnolo dunque basta dunque il break iniziale per aggiudicarsi il terzo set per 6-4. L’ex numero uno al mondo raggiunge così in semifinale Roger Federer che nel precedente match aveva sconfitto pesantemente Martin Del Potro.

 

Da segnalare che l’americano J.Isner, già in semifinale nel singolo contro il numero uno al mondo Djokovic ha vinto la semifinale del doppio maschile in coppia con il connazionale Sam Querrey eliminando i numeri 2 del tabellone Max Mirnyi e Daniel Nestor e domani si giocherà la finale proprio contro il duo spagnolo composto da Marc Lopez e Rafael Nadal.

 

QUARTI SINGOLO

Rafael Nadal 2 (SPA) - David Nalbandian (ARG)  4-6  7-5  6-4

 

SEMIFINALE DOPPIO

John Isner, Sam Querrey (USA) - Max Mirnyi (BLS), Daniel Nestor 2 (CAN) 6-4  6-2