Manette al Tour, arrestato il ciclista francese De Gregorio

La giornata di riposo del Tour De France diventa la giornata delle cattiva notizie sul fronte doping. Guai grossi per Remy De Gregorio.

Una brutta e pesante tegola cade sulla testa del francese Remy Di Gregorio, ciclista marsigliese del Gruppo Sportivo Cofidis-Le Credit En Ligne, e sulla giornata di riposo del Tour de France. Su ordine del Giudice Istruttore di Marsiglia Le Goff, la Polizia francese ha arrestato l’atleta della formazione bianco-rossa e guidata dal Team Manager Eric Boyer. L’accusa è quella di sospetto uso di sostanze dopanti.

Si sa che la legge francese, non solamente quella sportiva, è molto severa su questo fronte e altre due persone sono state fermatee portate a Marsiglia.La Cofidis ha sospeso il ciclista in attesa dell’evolversi della vicenda e al momento le notizie sono chiaramente circoscritte all’essenziale. Probabile che l’interrogatorio di queste tre persone, il ciclista e le altre due persone non la cui identità è al momento non specificata, darà delle notizie non prima della serata di oggi, domani certamente. Remy Di Gregorio è nato a Marsiglia il 31 luglio 1985 ed è professionista dal 2005, quando vestì la divisa dell’Astana. Considerato un ottimo talento del ciclismo transalpino ha vinto una corsa nella Parigi-Nizza del 2011.