Temi del giorno:
Connect with facebook

Fontana, bronzo con sfortuna

Grande gara dell'azzurro nel cross country, poi però perde il sellino nel finale e viene rallentato: arriva terzo realizzando comunque un'impresa eroica, sportivamente parlando, dietro al ceco Kulhavy ed allo svizzero Schurter.

Fontana, bronzo con sfortuna
Fontana bronzo nel cross country (AP Photo)

Anche nel ciclismo, come nel nuoto, la medaglia arriva forse da dove meno ce l'aspettavamo: Marco Aurelio Fontana, 27 anni, dopo il 5° posto a Pechino 2008, riesce a salire sul podio ottenendo il bronzo proprio oggi. E il risultato ha quasi dell'incredibile viste come si erano messe le cose, perchè Fontana compie una grandissima gara, riuscendo a stare dietro ai migliori e poi lanciandosi verso il traguardo nell'ultimo giro, ma se proprio nell'ultimo giro, a Pechino, aveva pagato lo sforzo, questa volta lotta con intelligenza e gestisce perfettamente la fatica. Purtroppo a frenarlo, quest'anno, è la sfortuna: a 500 metri circa dall'arrivo infatti, incredibilmente, perde il sellino della sua bicicletta ed è costretto a pedalare sempre in piedi, nonostante la fatica di tutta una gara alle spalle. Lascia stare la lotta all'oro e si concentra quindi sulla difesa del bronzo, che fortunatamente non è difficile visto l'ottimo distacco che ha messo in tasca durante i precedenti giri, e termina quindi con qualche secondo di vantaggio sul quarto classificato.

Al primo posto chiude il ciclista ceco Kulhavy, mentre secondo giunge lo svizzero Schurter, i due che per tutta la gara hanno lottato con Fontana, che nonostante il rammarico porta a casa comunque una medaglia storica, essendo la prima maschile in questa specialità dopo le due d'oro vinte ad Atlanta e Sidney da Paola Pezzo.