Milano supera Cantù al fotofinish

Si conclude la stagione regolare del massimo torneo di basket. Milano conquista il prezioso secondo posto in vista dei playoff. Marques Green entra nella storia di Avellino

Milano supera Cantù al fotofinish
Marques Green (Getty Images)
L'ultima giornata della regular delinea la griglia dei playoff e regala a Milano il sorpasso ai danni di Cantù. L'Olimpia conquista così il secondo posto e il fattore campo in vista della probabile semifinale proprio contro  (forse...) i canturini. La gara contro Biella (97-77) è quasi una formalità: trascinati da un sontuoso Rocca (massimo stagionale di 19 punti, 7/7 dal campo in 16 minuti) Milano controlla senza patemi una gara già decisa nel primo quarto. Esordio e primi punti in A per Alessandro Bonomi. Coleman mette a segno 20 punti, pur con un pessimo 7/19 dal campo, e per soli 3 punti non si assicura il titolo di capocannoniere. A Bologna la Virtus stoppa Cantù (66-65) recuperando 9 punti di svantaggio nell'ultimo quarto e approfittando degli ultimi errori di Perkins. Tredicesima doppia doppia in stagione per Sanikidze, che conquista il titolo di miglior rimbalzista del torneo: in 20 partite su 30, ha agguantato almeno 10 carambole. La squadra di Finelli conclude il campionato al quinto posto e si inserisce nella parte del tabellone di Siena, con cui può vantare un confortante 2-0 nei confronti diretti.
 
I campioni d'Italia fanno le ultime verifiche prima della post season asfaltando Montegranaro (57-113), con i rientri di Thornton e Rakocevic e con Maciulis (20 punti in 15 minuti) mattatore. Siena chiude col 64% da 2 e il 71% da 3, Montegranaro col 33% da 2 e il 28% da 3. A fine gara, duro e condivisibile attacco di Aradori contro le istituzioni del mondo del basket, ree di non garantire col proprio lavoro la giusta visibilità al basket italiano. Bellissimo gesto dei tifosi casertani, che tributano un lungo applauso ai propri giocatori ringraziandoli di aver lottato in una stagione per tanti motivi difficili.
 
Passa in secondo piano la sconfitta con Sassari (69-95, 19 punti per Drake Diener, 18 con 11 rimbalzi -massimo stagionale e seconda doppia doppia- per Plisnic, i 18 punti consentono a Smith di tenere a distanza Coleman nella classifica dei bomber) dinanzi a una simile dimostrazione di sportività e attaccamento ai propri colori. Festa tra le tifoserie anche a Ferrara nella gara tra Venezia e Avellino (90-95). L'ennesima prestazione monstre (32 punti, 10 assist, 6 rimbalzi) permette a Marques Green di entrare nella storia di Avellino come miglior marcatore in serie A (superato Larry Middleton) e di fare un pensierino al titolo di mvp della stagione. Per Venezia, al quarto stop consecutivo, Tim Bowers mette a segno 20 punti (non segnava così tanto da dicembre). Con le 5 stoppate date, Johnson arriva a quota 38 in stagione, 2 in meno di Szewczyk. Avellino saluta un gruppo di giocatori e uno staff che nel corso della travagliata stagione hanno dimostrato un commovente attaccamento ai propri tifosi e alla città. Varese si prepara alla sfida con Siena superando Teramo (83-78) col miglior Weeden della stagione (18 punti, 5/9 da 3).
 
Per Teramo, che in settimana ha ricevuto la notizia dei guai della Banca Tercas, 26 punti (massimo stagionale) di Amoroso. Classica partita di fine stagione tra Cremona e Treviso (84-82) il cui si mettono in evidenza il solito Rich (18 punti) e un preciso Thomas (19 punti con 5/7 da 3). Entrambe le squadre guardano ora al futuro: un possibile trasferimento a Montichiari per la Vanoli, il dopo Benetton per Treviso. E al futuro, soprattutto quello degli altri, guarda anche Casale, che si congeda dal proprio pubblico e (per ora) dalla Serie A battendo Pesaro (82-77) con 28 punti (7 di media in stagione) dell'ex Malaventura.
 
I playoff cominceranno, in contemporanea con quelli spagnoli, il 17 maggio (quando in Grecia si giocherà gara 1 della finale tra Olympiakos e Panathinaikos). Il primo turno vedrà affrontarsi Siena - Varese; Sassari - Bologna; Milano - Venezia; Cantù - Pesaro. Previsioni? Semifinali tra Siena - Bologna e Milano - Pesaro, finalissima Siena - Milano.