San Antonio è in finale di Conference

I texani completano lo sweep e volano in finale di Conference. Gran partita della panchina di San Antonio con 3 uomini in doppia cifra

San Antonio è in finale di Conference
San Antonio 102
L.A Clippers
San Antonio è in finale di Conference

Dura un quarto e mezzo la resistenza dei volenterosi Clippers che poi si sfaldano e cedono sotto i colpi esperti della squadra di coach Popovich che centra lo “sweep” e vola in finale di Conference. Una vittoria di squadra, fatta di grande esperienza con l'apporto di veterani come Tim Duncan, Manu Ginobili e Tony Parker e di importanti conferme dalla panchina come ad esempio l'ex Benetton Treviso Gary Neal che ne mette 14 in 14 minuti. Squadra tostissima questi Spurs, quadrata e cinica che non gioca magari un basket spettacolare come i Clippers ma che è efficacissima e non lascia nulla al caso. A sottolineare quanto a San Antonio si giochi di squadra sono le parole di Popovich a fine partita: “Abbiamo avuto un contributo da tutti i ragazzi ed è stato quello che abbiamo fatto per tutta la stagione e vogliamo continuare così”.

 

L.A comunque gioca una partita coraggiosa e ci crede fino all'ultimo, a 52 secondi dalla fine Paul segna i due liberi che portano la squadra di Los Angeles a una sola lunghezza dagli Spurs poi Tony Parker forza il jumper e L.A chiama timeout, sul possesso successivo Paul viene chiuso sulla linea di fondo da Green, scarica per Butler che però viene intercettato da Leonard, fallo tattico e l'ala degli Spurs fa 1 su 2 dalla linea della carità lasciando ai Clips la possibilità di impattare: palla di nuovo a Chris Paul che però viene contenuto benissimo, jumper fuori equilibrio e primo ferro, rimbalzo di Tony Parker che subisce fallo, anche il francese ne fa 1 su 2 ma il tempo è ormai quasi scaduto e L.A non ha piu timeouts. La serie dei Clippers finisce con un lungo passaggio della disperazione per Mo Williams che si spegne a fondo campo.

 

Come si è detto gran merito di questa vittoria oltre che alle tre stelle dei texani, va alla panchina che ha svolto perfettamente il lavoro. Il brasiliano Thiago Splitter (ex Barcellona) da minuti preziosi di respiro a un Tim Duncan che data l'età ha necessità di respirare parecchio se lo si vuole sfruttare al meglio. Il centro carioca ne segna 11 aggiungendo anche 7 rimbalzi e Manu Ginobili da sesto uomo di lusso ne segna anche lui 11 con 4 assist. Ora gli Spurs attendono la vincente della serie tra Oklahoma City e i Lakers. Sarà sicuramente una finale di Conference intensa, ma per quello visto in questa serie contro i Clippers sarà durissima per qualunque squadra spuntarla contro questi Spurs che coach Popovich stia già pensando alla finale?