Del Piero, gol e sconfitta nella prima casalinga del Sydney

Dopo l'esordio amaro in trasferta - sconfitta 2-0 contro il Wellington - il Sydney concede il bis in casa, perdendo 3-2 contro i Newcastle Jets, nonostante il primo gol di Del Piero. Ovviamente, su punizione.

Del Piero, gol e sconfitta nella prima casalinga del Sydney
(AP PHOTO)

E' sembrata una punizione divina, lontana migliaia di chilometri. Una punizione che colpisce, in due sensi: Del Piero che sigla il suo primo gol con la maglia del Sydney contro i Newcastle Jets di Emil Heskey, che per l'occasione indossavano l'uniforme da trasferta, guarda caso, bianconera e il gol che, manco a dirlo, è arrivato su punizione. Un colpo al cuore per i tifosi bianconeri d'Italia, privati del loro ex capitano, ma allo stesso tempo un colpo agli occhi per i 35.000 fortunati australiani presenti, che hanno potuto godersi uno spettacolo che tardava ad arrivare nel loro continente.

Il match - Spettacolo per modo di dire, poichè il livello del campionato è basso, molto basso. Nonostante la perla di Del Piero, infatti, il Sydney ha incassato la seconda sconfitta stagionale e consecutiva, contro i Newcastle Jets che erano andati in vantaggio dopo 12 minuti con Griffiths, al quale ha risposto lo stesso Del Piero al 26' su punizione da lui guadagnata. Il Sydney però fatica a trovare la via del vantaggio, che arriva al contrario sui piedi di Heskey, vecchia conoscenza del calcio inglese, che infila Necevski al 41'. I padroni di casa nel secondo tempo cercano disperatamente di riagguantare i Jets, che però allungano grazie al pallonetto di Goodwin al 62'. Del Piero trascina i compagni fino al 3-2 finale, firmato Powell, che però risulta inutile ai fini della classifica, che vede il Sydney ancora fermo a 0 punti.

Del Piero - Queste le parole di Alex Del Piero al termine della gara persa: "Abbiamo combattuto, ma abbiamo perso. La nostra partita è iniziata dopo il primo gol del Newcastle, ci dovevamo svegliare prima. Rispetto alla settimana scorsa siamo migliorati del 20 per cento, non è bastato, ma credo che presto riusciremo a vincere. L'accoglienza dei tifosi è stata fantastica: siamo orgogliosi di loro e speriamo che a fine stagione loro possano essere orgogliosi di noi". Una battuta infine sul gol su punizione, ritrovato dopo parecchi mesi - l'ultimo risale a Juve-Lazio del campionato scorso, l'11 aprile -: "E' stata una bella sensazione, anche se purtroppo non è servito a evitare la sconfitta. Spero che il prossimo gol aiuti il Sydney a vincere la partita. Abbiamo tante cose da fare e migliorare, stasera non siamo felici, ma resto ottimista. Continuando ad allenarci bene e trovando maggior affiatamento, i risultati arriveranno"