Qualificazioni Europee Brasile 2014 - Guida alla 4.a Giornata

Ricchissimo martedì di calcio internazionale: sono 25 le partite di qualificazione per il Mondiale 2014 nell'area UEFA. L'Italia affronta a Milano la Danimarca, nel nostro girone sfida tra Repubblica Ceca e Bulgaria. Big match Spagna-Francia nel gruppo I, la Germania ospita Ibra, l'Inghilterra va in Polonia. Punti preziosi in gioco fra la Slovacchia di Hamsik e la Grecia.

Ultime sfide dell'anno 2012 per le qualificazioni ai Campionati del mondo di Brasile 2014. Menù ricchissimo con tante sfide interessanti, su tutte il confronto fra Spagna e Francia, scontro al vertice del girone I. La Germania di Loew, devastante in casa del Trap (1-6!), aspetta la Svezia di Zlatan Ibrahimovic per dare l'accelerata decisiva e lasciare lontani gli avversari. Rischiano qualcosa l'Olanda in Romania e l'Inghilterra in Polonia. Da segnalare anche - più per il peso dei punti che per il fascino - le sfide Islanda-Svizzera e Slovacchia-Grecia.

Per quanto riguarda invece l'Italia, dopo la buona vittoria in Armenia, si cercano conferme contro la Danimarca. Prandelli ritrova in attacco Balotelli (fermato dalla febbre venerdì) e conferma Osvaldo. Confermato in blocco il rombo di centrocampo, c'è una vera rivoluzione in difesa, a partire dal portiere: toccherà a De Sanctis con Buffon ai box per un affaticamento muscolare. Nella linea a quattro fuori al centro Bonucci e i terzini Maggio e Criscito (tutti titolari in Armenia), dentro Abate e Balzaretti sugli esterni e Chiellini a far coppia con Barzagli.

Ma vediamo nel dettaglio la situazione girone per girone e gli incontri che ci aspettano (nelle parentesi accanto ad ogni squadra i punti in classifica):

GRUPPO A 
Croazia (7) - Galles (3) ore 20:00
Macedonia (1) - Serbia (4) ore 20:30
Belgio (7) - Scozia (2) ore 20:45

Si profila un lungo duello fra Belgio e Croazia. I diavoli rossi di Wilmots, dopo il secco successo per 3-0 in Serbia, ospitano a Bruxelles la Scozia, battuta in Galles nell'ultimo turno da una doppietta di Bale. L'esterno del Tottenham proverà ora a giocare un brutto scherzo alla Crozia, che venerdì ha vinto in rimonta in Macedonia. Strada in salita per Mihajlovic: non siamo neppure a metà strada ma il match della sua Serbia a Skopje ha già il sapore dell'ultima spiaggia.

 

GRUPPO B 
Repubblica Ceca (4) - Bulgaria (5) ore 20:00
Italia (7) - Danimarca (2) ore 20:45

Giornata molto interessante nel girone degli azzurri. La Repubblica Ceca di Bilek (4 punti in 2 partite) affronta la Bulgaria e va in cerca di una vittoria che la renderebbe la vera antagonista dell'Italia per il primo posto. I vicecampioni d'Europa, invece, ospitano a San Siro la Danimarca dello juventino Bendtner (suo il gol nell'1-1 in Bulgaria): tre punti potrebbero voler dire un avversario in meno. Da segnalare che tutte e quattro queste nazionali sono ancora imbattute e che le vittorie del gruppo sono arrivate solo ai danni di Armenia e Malta. 

    

 

GRUPPO C
Far Oer (0) - Irlanda (3)
Austria (1) - Kazakistan (1)
Germania (9) - Svezia (6)

Sfida verità all'Olympiastadion di Berlino: la Germania, dopo aver schiantato l'Irlanda 6-1 in trasferta, proverà a mettere l'ipoteca sul primo posto nel gruppo. Vittima sacrificale la Svezia, che ha vinto soffrendo e solo nel finale contro le Isole Far Oer (gol di Ibrahimovic per il 2-1 definitivo a 15 minuti dal termine). 
Tempi duri per Trapattoni: la critica lo attacca dopo la figuraccia interna e tornare da Torshavn senza i tre punti potrebbe costargli la panchina.

        

 

GRUPPO D
Andorra (0) - Estonia (0) ore 19:00
Romania (9) - Olanda (9) ore 20:00
Ungheria (6) - Turchia (3) ore 20:30

La schiacciasassi Olanda è chiamata alla prova del nove (come i punti in classifica suoi e dell'avversario); a Bucarest, la Romania di Piturca vuol dar seguito all'importante successo ottenuto in Turchia: insomma Romania-Olanda sembra promettere bene. Pronte ad approfittare dello scontro diretto fra le nazionali a punteggio pieno ci sono Ungheria e Turchia, che si affronteranno a Budapest sotto la direzione dell'italiano Orsato. Attendiamo notizie dall'est.

            

 

GRUPPO E
Cipro (3) - Norvegia (4) ore 20:00 
Islanda (6) - Svizzera (7) ore 20:30
Albania (3) - Slovenia (3) ore 20:45

Occhio all'Islanda: lo scivolone con Cipro sembra già dimenticato e il successo in Albania (in gol anche il pescarese Bjarnason) ha rilanciato le ambizioni di un gruppo giovane ed interessante. A Reykjavik arriva ora la Svizzera, reduce dal pari interno con la Norvegia: un risultato positivo per i padroni di casa potrebbe tenere acceso il sogno del primo campionato del mondo. 
Per restare in scia non possono fallire la Norvegia a Cipro e la Slovenia in Albania.

                

 

GRUPPO F
Russia (9) - Azerbaigian (1) ore 17:00
Israele (4) - Lussemburgo (1) ore 18:00
Portogallo (6) - Irlanda del Nord (1) ore 21:45

Fabio Capello ha forgiato la sua Russia. Tre partite, tre vittorie (con l'ultima fondamentale sul Portogallo), sette gol fatti e ancora nessuno subito: così si va in Brasile. I lusitani, guidati da Paulo Bento, cercano un pronto riscatto in casa contro l'Irlanda del Nord, anche perché c'è da guardarsi alle spalle dove sta risalendo l'Israele.

                    

 

GRUPPO G 
Lettonia (0) - Liechtenstein (0) ore 19:00
Bosnia Herzegovina (7) - Lituania (4) ore 20:00
Slovacchia (7) - Grecia (7) ore 20:30

Lotta a tre per un posto al sole: la Slovacchia di Marek Hamsik (in gol nel match vinto 2-1 contro la Lettonia) è impegnata in uno scontro diretto con la Grecia. La Bosnia, 0-0 ad Atene dopo la scorpacciata di gol nei primi due incontri, proverà ad approfittare della situazione. A Riga sfida per cancellare lo zero dalla casella dei punti fra la Lettonia e il Liechtenstein.

                        

 

GRUPPO H
Ucraina (2) - Montenegro (4) ore 20:00
San Marino (0) - Moldavia (1) ore 20:30
Polonia (4) - Inghilterra (7) ore 21:00

Incroci rilevanti per lo sviluppo del gruppo H in questa giornata. L'Inghilterra (5-0 al San Marino venerdì, con doppiette di Welbeck e Rooney) va in Polonia alla ricerca di punti e tranquillità. Il Montenegro di Vucinic e Jovetic vola a Kiev per affrontare l'Ucraina, che nell'ultimo turno non è andata oltre il pareggio contro la Moldavia. Per San Marino piccola chance di evitare la solita sconfitta.

                            

 

GRUPPO I
Bielorussia (1) - Georgia (4) ore 18:00
Spagna (6) - Francia (6) ore 21:00

La partita più attesa delle qualificazioni - quell'abbinamento su cui è caduto inevitabilmente l'occhio al momento della composizione dei gironi - è arrivata. Al Vicente Calderon di Madrid va in scena Spagna-Francia, match che vale anche il primato del girone I. Le furie rosse arrivano dal 4-0 rifilato alla Georgia, con tripletta di Pedro e gol di Jordi Alba, i transalpini di Deschamps sono invece stati sconfitti (1-0) dal Giappone di Zaccheroni in amichevole. Chissà che non abbia ragione Platini, quando chiede di spalmare le partite di qualificazione su più giorni, in modo tale da permettere agli appassionati di seguire più partite (e quindi per l'UEFA di incassare di più dalle televisioni): per match del genere ne varrebbe la pena.