Gli Spurs continuano a volare

Colpo esterno del Tottenham sul campo del Fulham: finisce 3-1 a Craven Cottage per gli uomini di Harry Redknapp.

Gli Spurs continuano a volare
Fulham
1
3
Tottenham Hotspur
Fulham: Friedel, Walker, Kaboul, King, Assou-Ekotto, Lennon (77' Sandro), Parker, Modric, Bale, Van der Vaart (65' Defoe), Adebayor.
Tottenham Hotspur: Schwarzer. Arne Riise Sidwell, Hangeland, Baird, Murphy (75' Etuhu), Duff (70' Ruiz), Dempsey, Zamora, Grygera (45' Grygera), Dembele.
SCORE: 0-1, min. 10, Bale. 0-2, min. 45, Lennon; 1-2, min. 57, Kaboul (ag). 1-3, min. 94', Defoe.
ARBITRO: Walton
NOTE: Spettatori: 25,698.

Il Tottenham espugna Craven Cottage e riaggancia il quarto posto in classifica raggiungendo il Chelsea. Quella contro il Fulham non è stata una vittoria facile per gli Spurs, entrati negli spogliatoi convinti di aver la gara in pugno salvo poi essere fragorosamente risvegliati dagli insisitenti assalti messi in atto dalla formazione di Steve Bruce per tutta la ripresa. Per gli uomini di Harry Redknapp si tratta della settima vittoria nelle ultime otto partite, utili per porre rimedio ad un avvio di stagione deficitario in seguito alle sconfitte subite contro le due grandi di Manchester.

Primo tempo nel segno di Aaron Lennon. L'esterno inglese mette lo zampino in entrambi i gol del Tottenham, prima servendo a Gareth Bale l'assist per il gol del vantaggio, nato da una sontuosa discesa sulla destra del terzino Kyle Walker, e poi creandosi la rete del raddoppio con una finta che ha messo fuori causa i diretti avversari che gli ha permesso di battere Shwarzer con un preciso diagonale. Negli ultimi istanti brutto infortunio per l'ex difensore della Juventus Zdenek Grygera, prontamente sostituito e per il quale potrebbe profilarsi un lungo stop.

Ripresa più vivace grazie alla reazione del Fulham, rientrato in campo con grande intraprendenza e voglia di recuperare il risultato. Dopo aver sfiorato il gol con Sidwell e Zamora i Cottagers accorciano le distanze al 56' grazie ad un rocambolesco autogol confezionato da King e Kaboul, con il pallone colpito di testa dal primo che ha carambolato sul compagno prima di finire alle spalle di Friedel. L'ingresso di Bryan Ruiz contribuisce a creare maggiori difficoltà agli ospiti. Dai piedi del nazionale costaricense, arrivato dal Twente, nascono diverse opportunità non finalizzate però dalle due punte. L'occasione migliore capita a Dempsey, capace di superare in velocità l'estremo difensore degli Spurs, salvati però dal salvataggio sulla linea di King. L'offensiva del Fulham va avanti fino agli ultimi istanti del match: al 90' doppia occasione sugli sviluppi di due calci d'angolo, ma in entrambe le occasioni prima Friedel poi Modric salvano il vantaggio. All'ultimo minuto i padroni di casa vengono beffati da Jermaine Defoe, subentrato a Rafael van der Vaart, che castiga Schwarzer con un potente tiro a mezza altezza che fissa il risultato sul punteggio di 1-3.