Corinthians campione d’America

I brasiliani del Corinthians hanno vinto nella notte la Copa Libertadores battendo 2-0 il Boca Juniors nella finale di ritorno: si tratta del primo titolo continentale nella storia del club. Decisiva la doppietta di Emerson.

Corinthians campione d’America
Reuters Pictures

È il Corinthians il nuovo campione della Copa Libertadores: i brasiliani durante la notte italiana hanno battuto 2-0 il Boca Juniors con una doppietta di Emerson. Il match di andata alla Bonbonera era terminato 1-1. Per il club di S.Paulo è la prima Libertadores della storia dopo 50 anni di attesa e un torneo praticamente perfetto,  chiuso senza sconfitte e con soli 4 gol subiti in 14 incontri. I gol decisivi di Emerson (33 anni) hanno segnato una partita simile a quella dell’andata, con le due squadre attente a non scoprirsi: due giocate del colombiano (la prima facilitata da un errore della difesa) hanno dato il titolo al club paulista, che non ha mai rischiato di perdere e ha annullato l’uomo più pericoloso del Boca, Juan Roman Riquelme.

La maggior parte del primo tempo è trascorsa senza grandi emozioni, con l’obiettivo principale di non subire gol, in una partita tesa e con molti falli. Al minuto 8 della seconda parte il vantaggio del Corinthians, con Emerson che approfitta di un rinvio sbagliato della difesa argentina e riceve l’assist di Danilo mettendo in rete l’1-0 e facendo  esplodere lo stadio Pacaembù.

Dopo lo svantaggio il Boca ha cercato disperatamente di pareggiare, ma i brasiliani hanno tenuto il controllo del gioco fino alla fine rischiando pochissimo e raddoppiando al 27’ con una gran giocata di Emerson. A 15 minuti dalla fine la partita era ormai sentenziata e poteva iniziare la festa per le strade della cittá brasiliana.

“Ieri sera pensavo: perché proprio noi? Perché siamo qui? Che bello indossare questa maglia, appartenuta a grandi giocatori” ha detto Emerson emozionato subito dopo il match. “Ora andiamo a festeggiare; questo gruppo si merita di celebrare questo titolo, siamo campioni con pieno merito”. Un altro protagonista della finale è stato il giovane Romarinho, uno dei gioielli del Corinthians e autore del gol del pareggio nella sfida d’andata. “Sono entusiasta di entrare a far parte della storia di questo club” ha detto l’attaccante ventenne. “È il momento di tirare fuori lo champagne” ha dichiarato euforico il presidente Mario Gobbi.

Il Corinthians è il nono club brasiliano che si aggiudica la Copa Libertadores dopo S.Paulo (1992, 1993, 2005), Santos (1962, 1963, 2011), Cruzeiro (1976, 1977) Gremio (1983, 1985), Internacional (2006, 2010), Flamengo (1981), Vasco da Gama (1998) e Palmeiras (1999).

Il Corinthians giocherà quindi il Mondiale per Club a dicembre, in Giappone.