Live Real Madrid - Juventus, diretta della partita di Champions League

Live Real Madrid - Juventus, diretta della partita di Champions League
: Casillas; Arbeloa, Varane, Ramos, Marcelo; Illarramendi, Khedira, Modric; Di Maria, Benzema, Ronaldo
: Buffon, Caceres, Ogbonna, Chiellini, Barzagli, Vidal, Pirlo, Pogba, Marchisio, Tevez e Llorente
SCORE: 1-0, min.5, C.Ronaldo; 1-1, min.22, Llorente; 2-1, min.29, C.Ronaldo (rig.)
ARBITRO: Manuel Gräfe.
NOTE: Terza giornata, fase a gironi della UEFA Champions League. Estadio Santiago Bernabeu, Madrid; 85.000 spettatori

22:45 - Perde la Juve ma c'è tanto rammarico per l'andamento della partita. Un gol a freddo, un rigore ingenuo e l'espulsione di Chiellini (eccessiva) hanno deciso una partita bella nel primo tempo soprattutto per merito dei bianconeri, che hanno creato di più ma sono stati infilzati da Ronaldo dopo soli 5 minuti. Il pareggio di Llorente era il giusto premio per le occasioni create da Tevez, Marchisio e Pogba. La Juve peró è tornata sotto alla mezz'ora del primo tempo con un rigore di Ronaldo fischiato per una trattenuta di Chiellini su Ramos. Ma l'episodio che ha deciso l'incontro e ha costretto Conte a ridisegnare una squadra fino a quel momento ordinata e pericolosa, è stato il rosso a Chiellini al 3' minuto della ripresa. Gomitata? Solo il braccio un po' alto? Ronaldo accentua il contatto e l'arbitro caccia il difensore. Il Real Madrid potrebbe chiudere la partita con Benzema, che continua a sbagliare sottoporta e finisce di nuovo sostituito. Gli ultimi attacchi della Juve con un Giovinco generoso non portano al pareggio e la vittoria del Galatasaray sul Copenaghen costringerà la Juve a vincere a Istanbul. Per Chiellini una serata da dimenticare, la Juve torna a casa senza punti ma la prestazione c'è stata. Contro Ronaldo però non è bastata. Grazie per averci seguito e arrivederci alla prossima diretta su VAVEL.

ALTRI RISULTATI

CSKA - MAN CITY 1-2

BAYERN - VIKTORIA PLZEN 5-0

BAYER LEVERKUSEN - SHAKTAR 4-0

MAN UNITED - REAL SOCIEDAD 1-0

GALATASARAY - COPENAGHEN 3-1

ANDERLECHT - PSG 0-5

BENFICA - OLYMPIACOS 1-1

22:36 - FINISCE A MADRID, VINCE IL REAL 2-1 SU UNA BUONA JUVE,  rimasta in dieci tutto il secondo tempo per il rosso a Chiellini. Doppietta di Ronaldo (il secondo su rigore) e per la Juve gol di Llorente

90+1- Il Real tiene palla, qualche fischio perchè il pubblico si aspettava sicuramente di più

90' - Juve allo stremo delle forze e tempo scaduto al Bernabeu, tre minuti di recupero

85' - Il Real Madrid indietreggia in attesa di scatenare il contropiede, la Juve puó provarci. Gran palla di Bonucci per Giovinco, non riesce a liberarsi per il tiro

82' - Ci prova subito Morata, trova Buffon ben piazzato. Un boato ogni volta che Morata tocca il pallone. Giovinco è entrato bene in partita e prova a fare pressing, ma è veramente molto difficile e la Juve ha speso tanto 

79' - Ammonito Caceres per proteste, partita discreta la sua in questo ritorno da titolare. Esce Di Maria tra gli applausi, entra Morata; attaccante, cresciuto nel Real Madrid, Morata è il preferito del pubblico del Bernabeu che vorrebbe vedere Benzema in panchina

77' - È già un'impresa rimanere in partita fino alla fine, con un uomo in meno e sotto di un gol. La Juve cerca di far girare ma il Real si chiude bene. C'è bisogno di una giocata, di una superiorità numerica

73' - Buffon sul pallonetto di Khedira, sicuro. Era una buona occasion per il Real. Entra Isco al posto di Illaramendi

70' - La Juve ha un uomo in meno e il Real ha un gol in più, venti alla fine

69' - GIOVINCO IMPEGNA CASILLAS, si distende sulla destra e mette in angolo

68' - Sembra pronto ad entrare anche Giovinco, entra al posto di Ogbonna, ultimo cambio di Conte

67' - Dentro Bale, esce Benzema tra qualche fischio come sempre. Si è mangiato il gol che avrebbe chiuso la partita

65' - Pirlo non certo contento della sostituzione, Conte ha messo Pogba e Asamoah in mezzo e Marchisio largo. Sta per entrare Bale

63' - La Juve ritorna propositiva, si cerca Caceres sulla destra, Vidal entra in area e va giù sul contrasto con Illaramendi, protesta ma non c'è niente

61' - SI MANGIA UN GOL BENZEMA, COLPISCE CON LO STINCO e il Bernabeu mormora

58' - Sta per entrare Bale e anche Asamoah per la Juve. Fuori Pirlo, ovazione per lui

56' - Di Maria ogni tanto si accentra, sempre pericolosissimo. Il Real Madrid puó gestire il pallone, ovviamente il pressing juventino è blando adesso

53' - Prove di dominio per il Real, in dieci la Juve cerca di organizzarsi ma Tevez adesso è solo contro tutta la difesa del Real Madrid

50' - Esce Llorente ed entra Bonucci, Conte ovviamente deve tenere insieme la difesa. Tevez unica punta, partita ancora più complicata per la Juve

48' - Decisione severissima dell'arbitro, c'era il fallo magari ma non ci stava il rosso. Chiellini allarga il braccio ma Cristiano Ronaldo accentua molto la caduta. Serata disgraziata per Chiellini al Bernabeu

48' - ROSSO PER CHIELLINI! ESPULSO CHIELLINI PER UNA GOMITATA E JUVE IN DIECI!

47' - Casillas sicuro su Pogba, ottima partita di Iker finora, prima del gol di Llorente ha fatto un miracolo 

21:48 - COMINCIA IL SECONDO TEMPO AL BERNABEU

21:40 - E questo è il gol dell'1-0 di Ronaldo, bello il passaggio di Di Maria ma sbaglia ad uscire la difesa bianconera

21:38 - La Juve ha giocato un buon primo tempo e ha creato piú occasioni da gol: Tevez, Pogba, Marchisio, sono arrivati piú volte dalle parti di Casillas. Il gol a freddo di Ronaldo e un'ingenuitá di Chiellini (evitabilissimo il fallo su Ramos) condannano per ora la Juve. Questo è il gol del pareggio momentaneo di Llorente

21:33 - FINISCE IL PRIMO TEMPO AL BERNABEU, REAL MADRID IN VANTAGGIO con una doppietta di Ronaldo che annulla per ora il gol del pareggio momentaneo di Llorente

43' - Problemi per Vidal,  si tocca il ginocchio dopo il contatto con Marcelo ma torna in campo. Conte dà indicazioni, non è stato fermo un attimo

41' - CRISTIANO RONALDO COL DESTRO RASOTERRA, palla fuori ma ilcontropiede del Real è sempre pericolosissimo e in pochi secondi arrivano in porta

40' - Di Maria cerca di creare problemi sulla sinistra ma il suo cross è messo fuori da Chiellini; prova a giocare la Juve, il Real lascia giocare adesso

36' - Dieci tiri in porta della Juve finora contro i tre del Real Madrid. Si scalda Bale in panchina, qualche applauso. 

33' - La Juve reagisce e crea pericolo con un calcio d'angolo e un tiro di Marchisio, poi Pirlo mette alto dalla destra, non era facile. Sfortunata la Juve, che sta pagando carissimo due errori difensivi, gli unici finora. E ha creato piú occasioni del Real Madrid

30' - Cannonata nell'angolo alla destra di Buffon, il Real Madrid torna in vantaggio nel momento migliore della Juve. Ingenuitá di Chiellini, che ha commesso un fallo nettissimo quando Buffon era giá sul pallone. Ha fatto un placcaggio, impossibile non fischiare

GOOOOOOOOOOOOOL DI CRISTIANO RONALDO SU RIGORE! E REAL DI NUOVO IN VANTAGGIO!

RIGORE PER IL REAL MADRID! TRATTENUTA DI CHIELLINI SU RAMOS!

25' - Cristiano deve farsi medicare un dito sanguinante. La Juve continua a spingere e Pogba guadagna un angolo con un tiro da fuori

23' - Grande azione partita da Pirlo, Caceres va sul fondo e mette sul secondo palo: Pogba colpisce di testa, Casillaa fa un miracolo ma Llorente irrompe e mette dentro il pareggio per la Juve! Gol importantissimo per Llorente. Difesa del Real Madrid rivedibile

GOOOOOOOOOOOOOOOL DI LLORENTEEEEE! PAREGGIA LA  JUVE!!!!

20' - TEVEZ COL DESTRO VIOLENTO, PALLA ALTA DI POCO, tante conclusioni della Juve in questo inizio ma alla prima palla buona Ronaldo l'ha messa dentro

19' - Khedira - Di Maria cercano la combinazione al limite, non passano per fortuna della Juve. Bella partita, la Juve c'è ma occhio a lasciare spazi a Cristiano o Di Maria

16' - CACERES CI PROVA  ancora da fuori, la Juve cerca la porta. Poi bella giocata Tevez - Llorente ma esce Casillas

15' - Pirlo batte con una palla corta per Marchisio, non riesce a mettere in mezzo, peccato era una buona idea. Ci prova TEVEZ COL SINISTRO! PALLA FUORI DI POCO

14' - Casillas con i pugni respinge il cross, la Juve prova a reagire ma il problema è tenere il pallone, il Real Madrid pressa bene. Marchisio guadagna una buona punizione e giallo per Illaramendi

12' - C'era una rimessa in attacco per la Juve, ma Pogba ha regalato il pallone al Real Madrid. Poi fallo in attacco di Cristiano su Caceres

10' - Punizione per il Real Madrid, diversi giocatori sul pallone. Di Maria mette in mezzo ma la difesa respinge

8' - Chiellini in scivolata su Di Maria dopo un errore di Ogbonna: la difesa della Juve poteva iniziare meglio. Real comodo e subito padrone del campo

5' - Gran palla di Di Maria per Cristiano, ma la difesa della Juve ha sbagliato il fuorigioco. Ronaldo scarta Buffon e mette in rete il vantaggio

GOOOOOOOOOL DEL REAL MADRID! CRISTIANO RONALDO!!!

4' - Buon impatto della Juve, cerca di ragionare con Pirlo; Llorente si fa anticipare da Pepe. Si fa sentire il settore bianconero.

2' - MARCHISIO IMPEGNA CASILLAS COL DESTRO DA FUORI! Prima occasione Juve e corner 

2' - Juve con la difesa a quattro come abbiamo detto, un esame importante per Ogbonna e Caceres sulle fasce. Tiene palla il Real Madrid, la Juve pressa

20:45 - COMINCIA LA PARTITA AL BERNABEU! Primo pallone per la Juve

20:44 - Squadre in campo e musichetta della Champions, un minuto all'inizio di Real Madrid - Juventus. Mai cosí appropriata la musica come in partite come questa, e come il Milan - Barcellona di ieri sera. Speriamo di vedere qualche gol in più

20:41 - C'è anche Di Stefano nel palco d'onore del Bernabeu, a testimonianza della grandezza di questa partita. Non è abituale vederlo allo stadio negli ultimi tempi

20:40 -  DATO - Llorente ha giocato 17 partite contro il Real Madrid con una sola vittoria e 15 sconfitte; 5 i gol marcati dall'attaccante basco al Real Madrid 

20:35 - Ultimi minuti di riscaldamento sul prato del Bernabeu: lo stadio è quasi pieno, rimanevano 1.000 biglietti invenduti oggi pomeriggio

20:30 - Un quarto d'ora all'inizio della diretta Real Madrid - Juventus, partidazo questa sera al Bernabeu.  Cristiano Ronaldo è stato grande protagonista in conferenza stampa, e ha parlato dell'ossessione per la Decima Coppa dei Campioni, che il Real Madrid insegue con un'ansia che ha bruciato molti allenatori in questi anni

20:22 - Tante sfide tra Real Madrid e Juventus nella storia della Coppa dei Campioni: 14 confronti in totale in Europa, con 7 vittorie a testa. La Juve fu la prima squadra italiana a vincere nel Bernabeu, con un gol di Sivori nel febbraio 1962. E nella decada dei 2000 la Juve ha battuto piú volte il Real

20:16 - Meno di mezz'ora all'inizio di questa diretta Real Madrid - Juventus qui su VAVEL, avrete immagini dal Bernabeu e i video dei gol appena disponibili

20:13 - Nel Real Madrid rimane in panchina Bale, e di certo non fará piacere a Florentino Perez. Ancelotti e la società hanno smentito che il giocatore soffra di problemi importanti alla schiena ma il gallese continua a non giocare. Ancelotti ha preferito Di Maria, affidando la diga di centrocampo a Khedira (una sicurezza) e Illaramendi (tutto da verificare in contesti importanti come questo). L'arma piú pericolosa e potenzialmente devastante rimane Cristiano Ronaldo.

20:10 - Qualche immagine del riscaldamento effettuato pochi minuti fa sul prato del Bernabeu

20:07 - Conte rivoluziona l'assetto della squadra per questa partita e aggiunge un difensore per contenere Cristiano Ronaldo e Di Maria, devastanti sulle fasce. Davanti c'è Llorente di fianco a Tevez, per il basco una occasione enorme per rivendicare un posto da titolare e cancellare questi primi mesi bianconeri con poco campo e pochissimi gol. La Juve passerá momenti difficili, come ha detto Conte, ma si riserva il diritto di pungere con la coppia di attaccanti acquistati in estate proprio per affrontare partite del genere. 

Partira Real Madrid - Juventus

20:03 - Il REAL MADRID  risponde con Casillas; Arbeloa, Varane, Ramos, Marcelo; Illarramendi, Khedira, Modric; Di Maria, Benzema, Ronaldo.

20:00 - FORMAZIONI UFFICIALI , JUVENTUS. Conte ha scelto Buffon, Caceres, Ogbonna, Chiellini, Barzagli, Vidal, Pirlo, Pogba, Marchisio, Tevez e Llorente

Buonasera e benvenuti alla diretta Real Madrid – Juventus (20:45), il big match di questa terza giornata della fase a gironi di Champions League. Serata di gran calcio nel Bernabeu, in campo i due colossi calcistici dei rispettivi paesi, le due squadre con piú titoli, i punti di riferimento di un intero movimento calcistico. Real Madrid e Juve sono le squadre del “potere”, dell’establishment,  quelle con piú tifosi e aspettative. Per entrambe la vittoria è sempre stata un'esigenza e continua ad esserlo.

Un Real Madrid – Juve è sempre una partita attesa e affascinante e i bianconeri incutono molto rispetto a Madrid, in ricordo di tante sfide vinte in questo stadio, l’ultima nel 2008, quando Del Piero uscí tra gli applausi del Bernabeu dopo aver infilato una doppietta a un Real Madrid senza gioco né anima. Si era agli albori dell’era Guardiola, che avrebbe relegato il Madrid a un ruolo di secondo piano negli anni successivi: né Pellegrini né Mourinho sono riusciti a riportare la societá  sul piedistallo della miglior squadra di Spagna, ma la rosa attuale è degna di quello che è stato definito “il miglior club del XX secolo”.

É una partita importante soprattutto per la Juventus: una sconfitta, unita a un successo del Galatasaray o del Copenaghen nell’altro incontro del gruppo, lascerebbe i bianconeri al terzo posto con due punti in tre partite. A differenza del Real Madrid, che ha vinto nettamente i due match giocati finora (con 10 gol fatti e 1 subito), la Juve ha sofferto due pareggi scialbi e il secondo posto del girone non è affatto scontato. Bisognerá guadagnarselo e aiuterebbe molto fare punti in questa partita. Segui la diretta Real Madrid - Juventus insieme a VAVEL.

Nella prima settimana di grande esigenza della stagione la Juve si trova a Madrid dopo una sconfitta incredibile e per certi versi assurda contro la Fiorentina nell’ultimo turno di Serie A. Una di quelle sconfitte che mandano in bestia gli allenatori perché sono frutto di disattenzione ed errori mentali. Perdere a Firenze in quel modo potrebbe aver lasciato un segno nello spogliatoio, oppure no. Conte ha spiegato la sconfitta dicendo che “nel calcio succedono queste cose. Dispiace perché credo si fosse vista la miglior Juve della stagione nel primo tempo”.

Diretta Real Madrid - Juventus

Questa Juve ha margini per crescere ed essere protagonista in Europa? La squadra è migliorata rispetto all’anno scorso? Difficile dirlo, i risultati sono leggermente peggiori ma anche nella passata stagione in Champions cominciò con due pareggi e poi passò il turno come prima del girone. È una Juventus alla ricerca di stimoli e di fiducia, e di quella fame di cui parlava Conte a inizio stagione: senza fame è molto difficile vincere, soprattutto quando si va contro club con una rosa e un budget superiore, come nel caso del Real Madrid. “Sarà una partita dura e difficile” ha detto Conte “Dovremo saper soffrire ma anche essere capaci di fare male; dobbiamo dimostrare di essere all’altezza di questo palcoscenico. Che si vinca o si perda, rimangono ancora tre gare”. In effetti una sconfitta non pregiudicherebbe la qualificazione anche se potrebbe costringere la Juve a giocarsi tutto a Istanbul in un ambiente infernale. Per come stanno andando le cose, un pareggio nella partita di stasera sarebbe un ottimo risultato.

Conte è il frontman di questa Juve, nella buona e nella cattiva sorte: il suo atteggiamento a difesa del gruppo è sempre stato impeccabile. Stasera si troverà di fronte due ex compagni: Ancelotti, che lo allenò durante la sfortunata tappa a Torino, e Zidane, con cui faceva parte della miglior Juventus degli ultimi 30 anni, quella delle tre finali di Champions consecutive.

Non c’è club al mondo in cui l’esigenza di vittoria è cosí alta come nel Real Madrid. Tutti gli allenatori che sono passati da Chamartin (il quartiere di Madrid in cui si trova lo stadio  Bernabeu) hanno dovuto fare i conti con una pressione sconosciuta in qualunque altro incarico. Nei primi anni 2000 si ricorda come Camacho (ex giocatore merengue e in seguito tecnico della nazionale) si dimise giá a metá settembre, resosi conto di non poter o voler reggere la pressione che comporta allenare il Real Madrid. Allenare questa squadra porta con sé una serie di difficoltà extra, mitigate dagli stipendi faraonici del club piú ricco del mondo secondo Forbes.

E da quest’anno il lavoro è stato affidato a Carlo Ancelotti, uno che ha girato tanto in questi anni e ha sempre vinto, a Milano, Londra e Parigi. Madrid è il culmine di una carriera difficilmente migliorabile. E Carletto ha trovato a Madrid gli stessi ostacoli e grattacapi dei suoi predecessori. L’ambiente, la stampa, il presidente e i tifosi esigono che la squadra giochi bene e vinca. L’esigenza deriva dal confronto con la storia gloriosa del club e forse anche dal confronto con il Barcellona, che negli ultimi 5 anni ha spesso surclassato il Real Madrid.

Ancelotti è stato ingaggiato per dare al Real Madrid quello che Mourinho non è riuscito a portare: un gioco piacevole, che diverta il pubblico del Bernabeu e che porti vittorie e risultati. Nientedimeno. Nella conferenza stampa della vigilia Cristiano Ronaldo ha rubato la scena al tecnico italiano: non è frequente che il portoghese appaia prima di un match e i giornalisti non si son fatti sfuggire l’occasione, bombardando di domande CR7 e lasciando Ancelotti in secondo piano. Ronaldo ha risposto con la calma di un leader, permettendosi anche un’osservazione che sa di invito all’autocritica: “A volte la gente si ossessiona con l’idea di vincere la decima coppa, e questo puó influire sul rendimento della squadra” ha detto il portoghese. “Un sogno, non un’ossessione, questo deve essere la Champions League”.

I precedenti tra le due squadre sono moltissimi: Il Real Madrid è la squadra che la Juve ha affrontato piú spesso in Europa. Ben 14 volte, con 7 vittorie a testa. La Juve è stata la prima squadra italiana a vincere nel Bernabeu (21 febraio 1962, con un gol di Sivori) e anche l'ultima, con lo 0-2 del 2008 (doppietta di Del Piero). Il ricordo migliore per i blancos è ovviamente la finale di Champions del 1998, vinta 1-0 ad Amsterdam con un gol di Mijatovic. Alla Juve ricordano con sommo piacere anche la semifinale del 2003, quando all'1-2 del Bernabeu rispose con un match perfetto e un 3-1 firmato Del Piero - Trezeguet - Nedved.