Atletico Madrid - PSV in diretta, UEFA Champions League 2016/17 LIVE (2-0): Atletico primo nel girone!

Segui la diretta scritta live ed online di Atletico Madrid - PSV Eindhoven, match valido per la quinta giornata del girone D della UEFA Champions League edizione 2016/17. Dopo il clamoroso tonfo casalingo nel Derby madrileno, l'Atletico del Cholo è chiamato all'immediata reazione in Champions League. Al Calderon arriva il PSV di Cocu, fanalino di coda nel girone D, ma avversario ostico, soprattutto per quello che fu in grado di fare nella passata stagione. Segui Atletico Madrid - PSV live su Vavel Italia.

Atletico Madrid - PSV in diretta, UEFA Champions League 2016/17 LIVE (2-0): Atletico primo nel girone!
I protagonisti più attesi di Atletico Madrid e PSV. Fonte foto: Vavel.com
Atletico Madrid: (4-4-2): Oblak; Vrsaljko, Godín, Giménez, Filipe Luis (Juanfran 76'), Gabi, Tiago (Saul 76'), Koke, Carrasco; Griezmann, Gameiro.
PSV Eindhoven: (4-2-3-1): Zoet; Arias, Isimat-Mirin, Moreno, Willems (De Wijs 46'); Schwaab, Propper (Lundqvist 85'); Ramselaar, Zinchenko, Pereiro; Bergwijn (Narsingh 61').
SCORE: 2-0 - Gameiro 55', Griezmann 66'.
ARBITRO: Aleksei Kulbakov (BLR).
NOTE: Match valido per la 5^ giornata del girone D della UEFA Champions League edizione 2016/17. Dallo Stadio Vicente Calderon di Madrid, l'Atletico ospita il PSV. Calcio d'inizio: ore 20.45.
Atletico Madrid
2 0
PSV Eindhoven

Aggiorna il contenuto

Per Atletico  Madrid - PSV è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti, la redazione calcio di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito il match in nostra compagnia e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre live, qui su Vavel Italia.

22.42 - E' un successo che sancisce il primato nel girone per l'Atletico Madrid di Simeone. Complice il tonfo del Bayern, i colchoneros volano definitivamente in vetta al girone D. Per il PSV invece, la porta dell'Europa League resta aperta. Gli olandesi però, dovranno necessariamente vincere il match con il Rostov, ora scappato a quota 4 contro il solo punto del PSV.

92' - FINISCE QUI, 2-0 AL VICENTE CALDERON. L'ATLETICO MADRID SI IMPONE GRAZIE AI GOL DI GAMEIRO E GRIEZMANN GARANTENDOSI IL PRIMO POSTO NEL GRUPPO D.

91' - Ultimi scampoli di match al Calderon. Non c'è nulla da aggiungere al match.

90' - Solo due di recupero al Calderon.

87' - Chiude in attacco il PSV, da qualche minuto stabilemente negli ultimi 30 metri dell'Atleti.

85' - Propper per Lundqvist è l'ultimo cambio di Cocu.

84' - Giro dalla bandierina per il PSV.

78' - Si affaccia in avanti il PSV: Cross di Propper dalla sinistra. Godin è imperioso nell'anticipo.

76' - Simeone opera anche un altro cambio: dentro anche Saul al posto dell'applaudito Tiago.

75' - Problemi ad un polpaccio per Filipe Luis. Pallone messo fuori. E' pronto Juanfran.

74' - Ci prova anche Propper con una conclusione dai 16 metri. Palla facile per Oblak.

73' - Carrasco! Altra occasione in favore dell'Atletico. Palla controllata in due tempi da Zoet.

72' - CLAMOROSA OCCASIONE ANCORA IN FAVORE DELL'ATLETICO MADRID. GAMEIRO E' SVETTATO SU TUTTI MA IL SUO COLPO DI TESTA HA TROVATO PRIMA UN GRANDE ZOET POI LA TRAVERSA. PALLA IN ANGOLO.

66' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOL! UNO DUE TRAMENDO DA PARTE DELL'ATLETICO MADRID: ANTOINE GRIEZMANN NON SBAGLIA COL SINISTRO DOPO L'ASSIST PERFETTO DI TIAGO, A SUA VOLTA BRAVISSIMO NE RECUPERARE PALLA A PROPPER. 2-0 E MATCH IN GHIACCIO. 

61' - Secondo cambio nel PSV: Cocu decide per il cambio tra Bergwijn e Narsingh.

57' - Decisiva la disattenzione della retroguardia di Cocu. Gli olandesi infatti, erano andati in avanti per la prima volta in questo secondo tempo. Poco equilibrio, palla rubata e contropiede decisivo.

55' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOLLLLLL! ATLETICO MADRID IN VANTAGGIO!!! GOLAZO SIGLATO DA KEVIN GAMEIRO. ASSIST DELIZIOSO DA PARTE DI GRIEZMANN CHE NELLO SPAZIO SERVE IL TRANSALPINO, BRAVISSIMO NEL CALCIARE IN DIAGONALE. IL PALLONE INCOCCIA SUL PALO. POI ENTRA IN RETE. 1-0 ATLETI.

53' - Ottima uscita bassa da parte di Zoet, bravo nel togliere il pallone dalla disponibiltà di Griezmann.

51' - GRANDE OCCASIONE ANCORA PER GAMEIRO, QUESTA VOLTA ALLO STACCO DI TESTA. DIRETTAMENTE DAL CALCIO D'ANGOLO IL TRANSALPINO E' SVETTATO ANDANDO AD INDIRIZZARE SUL SECONDO PALO. PALLONE CHE E' USCITO DAVVERO DI POCHISSIMO.

48' - Episodio sospetto all'interno dell'area del PSV. Il direttore di gara decide per un dubbio fallo in attacco.

47' - Gameiro prova subito a rendersi pericoloso. Azione solitaria dalla destra che ha portato il francese al tiro. Pallone deviato in calcio d'angolo.

46' - Primo pallone della ripresa toccato dal PSV.

46' - Si ricomincia. E' INIZIATO IL SECONDO TEMPO TRA ATLETICO MADRID E PSV.

21.49 - Tutto pronto al Calderon.

21.48 - Ci sarà un cambio nel PSV: dentro De Vijs per il claudicante Willems.

21.45 - Squadre di nuovo in campo.

21.43 - Le squadre sono pronte a fare il loro ritorno in campo.

21.40 - Primo tempo ricco di occasioni ma a reti inviolate quello del Calderon. L'Atletico ha creato, ma allo stesso tempo ha sprecato molto. Gameiro è apparso ancora arrigginito, mentre Griezmann non è stato al centro della scena. Il Psv invece, ha provato ad agire solo in contropiede. Clamorosa l'occasione per Pereiro, bloccato senza problemi da Oblak.

46' - FINISCE QUI, NON C'E' PIU' TEMPO AL CALDERON. E' 0-0 AL TERMINE DEI PRIMI 45 MINUTI DI GIOCO.

46' - Altra occasione potenziale in favore dell'Atletico. Pallone nel mezzo per Gameiro, ancora una volta poco preciso nel controllo.

45' - Ci sarà un solo minuto di recupero.

40' - Atletico che staziona stabilmente negli ultimi 30 metri del PSV. Le due linee compatte di Cocu reggono l'urto colchonero.

34' - Pereiro ha tentato una strana conclusione a giro con il pallone verso il secondo palo. Pallone largo.

33' - Si riaffaccia in avanti il PSV. Corner guadagnato dai ragazi di Cocu.

29' - Punizione Atletico che ha fruttato un corner. Salgono le torri di Simeone.

26' - Gioco fermo. Willems ha perso momentaneamente i sensi dopo uno scontro con Zoet. Si riprende, per fortuna, l'olandese.

25' - Occasione per il PSV. Sugli sviluppi di un corner, Moreno ha provato la scivolata. Oblak è andato a bloccare.

20' - Altra occasione, stavolta in favore dell'Atletico. Bel suggerimento per il movimento di Gameiro, bravo nello smarcamento, meno nella controllo. Willems recupera prendendo anche un grave rischio.

18' - OCCASIONISSIMA PSV. CONTROPIEDE CONDOTTO ALLA PERFEZIONE DA BERGWIJN, BRAVISSIMO NEL LANCIARE L'INDISTURBATO PEREIRO. A TU PER TU CON OBLAK, IL FANTASISTA DI COCU HA CALCIATO TROPPO DEBOLE E CENTRALE.

18' - Grande azione di Carrasco, finito a sinistra negli ultimi minuti. Dopo il dribbling stretto, il tiro in porta. Zoet devia, Moreno allontana.

16' - Altro break dell'Atletico. Stavolta Gameiro ha rubato palla sulla trequarti, provando l'imbucata verso Koke. Il pallone non arriva.

15' - Giocata nello stretto di Griezmann che ha cercato il difficile colpo di tacco a smarcare Koke. Pallone troppo corto, che non trova il 6.

14' - Prima sortita offensiva da parte del PSV. Dalla destra, Zinchenko ha provato la percussione subito bloccata dall'attento Godin.

12' - Schema riuscito ma non vincente da palla inattiva. Koke ha scucchiaiato sul secondo palo dove era appostato El Flaco Godin. Stacco del numero 2. Ottima risposta di Zoet.

11' - La pressione offensiva dell'Atleti mette in grave difficoltà la retroguardia di Cocu. Fallo di Moreno a garantire una chance da palla ferma per i ragazzi di Simeone.

9' - Ancora Atletico vicino al gol del vantaggio: direttamente da rimessa laterale, Koke ha lanciato l'azione di Griezmann, lesto nel coordinarsi e andare al tiro. Pallone che termina a lato.

8' - PRIMA GRANDE OCCASIONE DEL MATCH IN FAVORE DELL'ATLETICO MADRID: CROSS AVVOLGENTE DI CARRASCO CHE CERCA E TROVA IL SOLISSIMO GAMEIRO AL CENTRO DELL'AREA OLANDESE. PALLONE CHE SCIVOLA VIA OLTRE IL SECONDO PALO.

7' - La grande densità di uomini Colchoneri davanti all'area di rigore di Zoet inizia a dare i suoi effetti: ottima riconquista da parte di Griezmann che poi ha lanciato Carrasco. Ottima guardia da perte di Moreno.

5' - Si copre con grande ordine il PSV, scherato da Cocu con il 4-2-3-1.

3' - Riparte dal basso la manovra dell'Atletico, paziente nel far girare il pallone nella metà campo ospite.

1' - Primo lancio in profondità alla ricerca del rientrante Gameiro. La coppia centrale del PSV copre con mestiere.

1' - Primo pallone toccato dai colchoneros.

1' - VIAAA! SI PARTE, E' INIZIATA ATLETICO MADRID - PSV EINDHOVEN.

20.45 - Tutto pronto al Celderon.

20.44 - I due Capitani sono a centrocampo per lo scambio dei gagliardetti e il sorteggio.

20.43 - Suona l'inno della Champions League. Il Calderon ruggisc!

20.42 - SQUADRE IN CAMPO.

20.41 - Le squadre sono pronte per fare il loro ingresso in campo. Tutti nel tunnel che porta al prato del Calderon.

20.37 - Squadre di nuovo negli spogliatoi. 

20.29 - Ecco i due schieramenti a confronto. Da una parte l'Atleti, dall'altra il PSV.

20.28 - Ecco le squadre in campo per il riscaldamento.

20.17 - Intanto le squadre sono già in campo per il warm up.

20.16 - Sono molti i cambi rispetto a quelle che erano le attese della vigilia. Cocu sceglie l'offensivo 4-2-3-1 con la stellina del City Zinchenko alle spalle dell'unica punta Bergwijn. A centrocampo ci sono Propper e Schwaab, in difesa Isimat.

PSV: (4-2-3-1): Zoet; Arias, Isimat-Mirin, Moreno, Willems; Schwaab, Propper; Ramselaar, Zinchenko, Pereiro; Bergwijn.

20.11 - Ora passiamo all'undici scelto da Phillip Cocu per il suo Eindhoven.

20.10 - Ci sono alcuni cambi in casa Atletico. Soprattutto in difesa, Simeone concede un turno a Juanfran e Savic. Dentro Vrsaljko e Gimenez. A centrocampo, non c'è Saul ma Saul, mentre in attacco si ricompone la coppia transalpina Griezmann - Gameiro.

ATLETICO MADRID: (4-4-2): Oblak; Vrsaljko, Godín, Giménez, Filipe Luis, Gabi, Tiago, Koke, Carrasco; Griezmann, Gameiro.

20.08 - Sono arrivate le formazioni ufficiali delle due squadre. Partiamo dall'undici scelto da Simeone per il suo Atletico.

20.02 - Ecco il Calderon, ancora semi vuoto a meno di 45 minuti dal kick off. A breve però, ci sarà la bolgia. Atteso il tutto esaurito per spingere verso il successo i madrileni.

19.58 - Arrivano buone notizie da Rostov. Il Bayern ha perso 3-2 con i padroni di casa. A questo punto, all'Atletico basterebbe anche il solo pareggio per la certezza del primato nel girone. Brutta notizia invece, per il PSV. L'Europa League degli olandesi diventa sempre più complicata.

19.53 - Volto concentrato anche quello di Diego Simeone, il condottiero dei materassai.

19.52 - Ecco le immagini che raccontano l'arrivo dell'Atletico al Calderon. Volti molto concentrati quelli dei colchoneros.

19.49 - Il momento che sta attraversando l'Atletico però, non è dei migliori. I colchoneros arrivano da due sconfitte consecutive di cui l'ultima, pesante, sempre al Calderon con gli acerrimi nemici del Real madrid.

19.48 - Il risultato che sta maturando a Rostov infatti, sta premiando indirettamente l'Atletico Madrid. Il Bayern Monaco è sotto a pochi minuti dal termine. In caso di sconfitta, all'Atletico basterebbeun pareggio per la certezza del primato.

19.47 - Eccoci, benvenuti al Vicente Calderon di Madrid. Qui, a pochi passi dal Manzanarre, l'Atletico Madrid va a caccia del primo posto matematico nel gruppo D.

19.45 - Cari Amici lettori di Vavel Italia, buonasera e benvenuti alla diretta scritta live ed online di Atletico Madrid - PSV Eindhoven, match valido per la quinta giornata del girone D della UEFA Champions League edizione 2016/17. 

La qualificazione è già in cassaforte, sicura e intoccabile. Non è poco, ma non basta ancora all'Atletico Madrid di Diego Simeone. Il girone D infatti, vede battagliare anche il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti per l'importante primato. Grazie a cammini pressoché identici e ad uno scontro diretto che, almeno sino ad ora favorisce i Colchoneros, i madrileni guardano tutti dall'alto verso il basso. 12 punti in quattro grare quelli dell'Atletico. Cammino perfetto, senza alcuna sbavatura, ma messo in pericolo da un vecchio ricordo del passato. Al Vicente Calderon, sta arrivando il PSV Eindhoven. La squadra olandese allenata da Phillip Cocu, è ultima nel girone D. Appena un punticino ottenuto con il modesto Rostov ma tanta voglia di rivalsa.

Lo scorso anno, all'altezza degli ottavi di finale, la sofferenza della squadra rojiblanca per battere gli olandesi, fu immane. Nessun gol tra andata e ritorno portarono la sfida ai calci di rigore. Gli stessi che risulteranno fatali nella finale milanese, quella notte strizzarono l'occhio a Juanfran e soci, spezzando in un sol colpo l'incantesimo lanciato dagli orange. A conferma che, l'avversario risulta particolarmente ostico, arriva anche il precedente giocato non più tardi di un mese e mezzo fa. Al Philips Stadion, l'Atletico riuscì a sviare le difficoltà grazie ad un sofferto e prezioso 0-1. Un risultato che verrà copiato nelle successive due gare, entrambe vinte con il minimo scarto dai ragazzi di Simeone. Nell'ultimo turno invece, con il Rostov, è servito quel cuore che il Calderon è in grado di trasmettere nei momenti di difficoltà: in pieno recupero, la zampata raffinata di Antoine Griezmann ha ristabilto le gerarchie del gruppo D, mantenendo l'Atletico al vertice.

La delusione del Capitano del PSV, De Jong dopo la sconfitta dell'andata. Fonte foto: goal.com
La delusione del Capitano del PSV, De Jong dopo la sconfitta dell'andata. Fonte foto: goal.com

L'attuale momento però, dice cose diverse. Tocca tasti impolverati, dolori sopiti, nervi scoperti. L'Atletico Madrid è reduce da un momento poco felice; un momento culminato lo scorso sabato con il clamoroso tonfo interno nel Derby madrileno. Davanti ai 55.000 del Calderon, l'acerrimo nemico Cristiano Ronaldo ha dato il là al suo show. Simeone, Griezmann e soci, non hanno potuto far altro che inchinarsi ancora una volta. La sconfitta, pesante nel punteggio, ha avuto importanti ripercussioni anche sulla classifica dei materassai, ora scivolati in quinta posizione in Liga. Un momento poco felice dunque, quello che vive l'Atletico. Stasera però, al Calderon non c'è scusa che tenga. Simeone dovrà dare il cambio di passo, ritrovare fiducia e centrare il successo. Un successo che garantirebbe al suo Atletico di andare in Baviera con la consapevolezza di poter giocare anche per il pareggio. 

Sul esulta con Gabi. Proprio il gol del numero 8 ha deciso il match d'andata. Fonte foto: as.com
Sul esulta con Gabi. Proprio il gol del numero 8 ha deciso il match d'andata. Fonte foto: as.com

Posizione scomoda invece, è quella che riguarda il PSV Eindhoven. Gli olandesi, ultimi nel girone D con appena 1 punto all'attivo, sono già matematicamente estromessi dalla competizione. In virtù di questi eventi, la competizione si sposta necessariamente sul terzo posto, quest'ultimo garante di una poltrona tra le 32 di Europa League. Il Rostov, competitor del PSV, giocherà alle 18.00 con il Bayern. Gli olandesi dunque, prima del decisivo scontro diretto dell'ultima giornata, potranno godere di un piccolo vantaggio: essere già a conoscenza del risultato dei propri avversari. L'impresa, resta comunque ardua. Far male ad un team compatto - a tratti imperforabile - come l'Atletico Madrid, non è impresa facile per nessuna squadra europea. Cocu, dal canto suo, non può far altro che vedere il bicchiere mezzo pieno. Il suo PSV, ha già dimostrato più e più volte di poter giocare alla pari col l'Atletico, avversario che ormai, gli olandesi conoscono alla perfezione.

L'allenamento dell'Atletico. Fonte foto: it.uefa.com
L'allenamento dell'Atletico. Fonte foto: it.uefa.com

Dopo la batosta di sabato con il Real Madrid, Simeone sembra intenzionato a riproporre molti degli uomini schiacciati dallo strapotere del Real di Zidane. Sul modulo da adottare invece, c'è ancora un pizzico di intertezza, dato che la posizione del numero 10, Carrasco potrebbe spostare di uno il numero di centrocampisti o attaccanti. Quel che è certo, è che davanti a Oblak giocheranno i migliori: Juanfran e Filipe Luis i due esterni. Godin e Jimenez i centrali. A centrocampo, in caso di schieramento a quattro Koke e Carrasco saranno le ali, con Gabi e Saul - candidato al premio Puskas per il gol al Bayern nella semifinale dello scorso anno - a governare nel mezzo. Davanti, per affiancare Griezmann, sembra favorito Fernando Torres.

ATLETICO MADRID: (4-4-2):  Oblak; Juanfran, Godín, Giménez, Filipe Luís; Gabi, Koke, Ñíguez, Carrasco; Griezmann, Torres. All. D.Simeone.

Dubbi legati allo schieramento tattico, riguardano da vicino anche il PSV Eindhoven di Phillip Cocu. L'ex calciatore del Barcellona, sembra orientato a schierare un undici molto propenso alla fase difensiva. In termini numerici, questo potrebbe tramutarsi in un 5-3-2 non propriamente olandese. Davanti a Zoet infatti, potrebbero giocare Isimat, Schwaab e Moreno come centrali; Willems e Arias come esterni, in grado, se necessario, si spingersi anche in avanti e di andare a formare un 3-5-2. A centrocampo invece, il terzetto sarà composto da Propper, Narsingh e Ramselaar. In avanti, Pereiro agirà a supporto di De Jong.

PSV: (5-3-2): Zoet; Arias, Isimat-Mirin, Schwaab, Moreno, Willems; Pröpper, Ramselaar, Narsingh; Pereiro, L De Jong. All. P.Cocu.

I penalty che nella scorsa stagione decisero il confronto agli ottavi.8-7 in favore dell'Atletico. Fonte foto: lapresse.
I penalty che nella scorsa stagione decisero il confronto agli ottavi.8-7 in favore dell'Atletico. Fonte foto: lapresse.

La storia di Atletico Madrid e PSV Eindhoven si scrive in particolare nella passata stagione. Le squadre si sono affrontate cinque volte in tutto, tre delle quali tra questa e la passata edizione di Champions League. Il bilancio è chiaramente a favore dei Colchoneros che non hanno mai perso: 3 vittorie e due pareggi. Se nella gara d'andata il gol di Saul fu risolutore, lo scorso anno furono necessari i tiri dal dischetto per stabilire chi tra Atletico e PSV dovesse approdare ai quarti di finale. Non bastarono 210 minuti di calcio per segnare un gol. Sul punteggio di 0-0 tra andata e ritorno, i tiri dagli undici metri decisero la sfida. Il gol di Juanfran e il successivo errore di Narsingh - dopo che nel corso dei regolamentari il PSV sfiorò in più occasioni il gol vittoria - regalarono il passaggio del turno all'Atletico, ironia del destino, poi battuto in fainale proprio per via dei tiri dal dischetto.