Temi del giorno:
Connect with facebook

Si fermano Balo e Barzagli

A pochi giorni dall'inizio dell'Europeo, due grandi tegole si abbattono sul ritiro dell'Italia: prima Barzagli poi Balotelli devono fermarsi. Per il primo è pressochè sicura l'eslcusione, le condizioni di Balotelli invece sono ancora da verificare. Anche Olic, attaccante Croato del nostro girone, è costretto a dare forfait.

Si fermano Balo e Barzagli
(Getty Images)

Si allunga la lista degli infortunati di lusso in questi delicatissimi giorni prima della partenza per Polonia e Ucraina. E' da poco pervenuta la notizia dello stiramento al polpaccio per Andrea Barzagli, uno dei punti fissi della nostra nazionale. Per lui si parla di 20 giorni di stop, dunque sembra essere in forte dubbio una sua partecipazione all'Europeo. Il medico della Nazionale Azzurra, il professor Enrico Castellacci, si avvarrà della facoltà di sostituzione a 24 ore dall'esordio, deciderà quindi soltanto venerdi. Il possibile rincalzo per la difesa è Ranocchia, lasciato a casa da Prandelli, che probabilmente lo richiamerà per completare la lista dei 23. Alternativa può essere Angelo Ogbonna, ma sarà dura vederlo dal primo minuto, dato che potrebbe pagare dazio per la sua poca esperienza a livello europeo.

Prandelli sta provando anche De Rossi in difesa centrale, un adattamento stile Mascherano, che potrebbe funzionare. Al Barzagli si aggiunge anche Mario Balotelli. Vittima di un problema al quadricipite destro, ha dovuto abbandonare anzitempo il campo di allenamento, assistito dai medici della nazionale. La perdita di uno dei giocatori più fantasiosi e talentuosi potrebbe gravare sulle prestazioni degli azzurri agli Europei, dunque si cerca disperatamente un recupero celere. Periodo nerissimo per l'Italia, che dopo le critiche per la sconfitta di Zurigo con la Russia, rischia di implodere su sè stessa a causa degli infortuni di giocatori indispensabili per gli schemi di gioco di Prandelli. 

In mattinata altra tegola, altro big che se ne va: Ivica Olic, attaccante di Bayern Monaco e Croazia, ha dovuto dare forfait a causa di un risentimento muscolare. La logorante stagione continua a mietere vittime illustri, dalla Spagna all'Inghilterra, dalla Croazia all'Italia: senza pietà, l'Europeo comincerà senza grandi nomi che erano attesissimi da tempo.