Temi del giorno:
Connect with facebook

L'Ucraina ritorna sulla terra

Felicità Blanc: "Abbiamo fatto progressi rispetto alla prima partita, finalmente i ragazzi si stanno rendendo conto di quale sia il loro vero potenziale"

L'Ucraina ritorna sulla terra
L'Ucraina ritorna sulla terra

Buona la seconda per la Francia di Laurent Blanc. Dopo gli sbadigli dell'esordio contro l'Inghilterra, i galletti ritrovano brio in avanti e si sbarazzano dei padroni di casa dell'Ucraina per 2-0. Prima Menez, ancora una volta croce e delizia, e poi Cabaye hanno regolato Sheva e compagni. Poi è stata pura accademia con l'Ucraina mai davvero pericolosa, anche se volenterosa almeno fino al raddoppio dei transalpini. Ora gli ucraini si giocheranno tutto nella gara finale contro l'Inghilterra. La Francia invece attende la Svezia di Ibra. Il girone è più aperto che mai.

Undici tiri nello specchio della porta per les Blues, due soltanto per l'Ucraina. Il maggior tasso tecnico dei francesi alla fine ha fatto la differenza in un campo in perfette condizioni nonostante il violento nubifragio, che ha causato anche l'interruzione temporanea della gara. A sorpresa Blanc ha mandato in campo dal primo minuto il genietto ex Roma Jeremy Menez piazzandolo dietro a Benzema. Il talento, che nella capitale non ha mia trovato il feeling giusto, si è prima divorato due reti per poi siglare il vantaggio di sinistro. Buona gara anche per Cabaye, qualità e quantità nel centrocampo francese, e oltre alla seconda rete anche un palo con un bel tiro dal limite dell'area.

Molto soddisfatto della prestazione dei suoi Blanc: "Sono molto contento di come ha giocato stasera la mia squadra, finalmente i ragazzi si stanno rendendo conto di quale sia il loro vero potenziale. Abbiamo fatto tanti progressi rispetto alla prima partita. Non era facile battere l'Ucraina come invece molti potevano pensare". Erano sei anni che la Francia non vinceva una gara in tornei importanti e ora il ct francese si gode il successo, ma con un occhio già alla prossima gara: "Adesso dobbiamo confermarci e preparare bene la gara contro la Svezia che sarà più decisiva che mai".