Temi del giorno:
Connect with facebook

Chiellini corre verso la Germania

In quello che doveva essere soltanto un allenamento per telecamere e giornalisti, una piccola sessione defaticante prima del tour de force in vista della semifinale di giovedì, in realtà una bella notizia viene in evidenza: Chiellini, a tempi di record, lavora già col gruppo e si candida ad un posto da titolare contro la Germania. Notizie certe invece sugli acciacchi di De Rossi, Abate e Balzaretti soltanto domani.

Una grande vittoria che ci ha lasciati però con le ossa rotte. Questa è la sensazione che si ha oggi a Casa Azzurri dopo la partita con Inghilterra: il morale è alto, i sorrisi e le parole di elogio si sprecano, ma in realtà Prandelli è già proiettato a giovedì sera quando, per la semfinale con la Germania, dovrà inventarsi qualcosa visti i tanti acciacchi nel gruppo. In particolare preoccupano Abate e De Rossi, usciti entrambi per problemi fisici, in particolare il primo pare avere risentito di una piccola contrattura, mentre il secondo ha accusato il riacutizzarsi di un'infiammazione al nervo sciatico che da tempo lo infastidisce. Anche Balzaretti non è al cento per cento, ma la sua pare più stanchezza che altro. In ogni caso quest'oggi il professor Castellacci ha svolto tutte le analisi del caso e domani darà i verdetti sia a Prandelli, ma anche al pubblico visto che si presenterà nella conferenza stampa di rito. Nel frattempo il gruppo azzurro è tornato sul campo di Cracovia per una seduta defaticante per i reduci della sfida di ieri e per qualche esercizio atletico e tattico per coloro che invece hanno nelle gambe 120 minuti di fatica fisica e psicologica.

Mentre tutti i giornalisti si aspettavano il solito allenamento-show a cui gli azzurri ci hanno abituato nelle giornate post partita, in realtà una bellissima novità ha colpito immediatamente tutti: insieme ai compagni, ad allenarsi palla al piede, c'era anche Giorgio Chiellini. Il difensore della Juventus s'era procurato uno stiramento al bicipite femorale nella partita con l'Irlanda. Poche erano le speranze di vederlo in campo prima della eventuale finale, ma Giorgio, da grande gladiatore che è, non ha mai mollato ed ha lavorato duro per stringere fortemente i tempi: lui, a questi Europei, vuole partecipare da protagonista. Già ieri sera era presente in panchina con l'abbigliamento da gioco, messaggio importante per il gruppo e per lo staff tecnico e l'allenamento di oggi sembra tanto essere un premio per il grande impegno messo dal ragazzo nel recupero dall'infortunio. Sbilanciarsi oggi sarebbe eccessivo, in questi casi è sempre meglio essere prudenti, ma il lavoro svolto oggi da Chiellini col gruppo, ovvero scatti, riscaldamento e movimenti tattici con la palla, lasciano trapelare evidentemente un suo pieno recupero. Per scaramanzia si può dire che al 90% Chiellini ci sarà con la Germania, intanto ci corre incontro con tutta la sua voglia.