Bonucci: “Sbagliato l'approccio”

Bonucci: “Sbagliato l'approccio”

Il difensore in lacrime al fischio finale recrimina per la poca determinazione messa in campo.

Le sue lacrime a fine partita hanno commosso tutti. Intense e interminabili. Leonardo Bonucci ha espresso i suoi sentimenti nella maniera più semplice, più immediata. Un pianto in cui si poteva riconoscere tutto il dispiacere per la sconfitta contro la Spagna. Sarà che queste sono occasioni che non capitano spesso. Sarà perché nonostante l'evidente superiorità degli avversari ci aveva creduto. Certo è che il difensore della Juventus è apparso davvero provato anche al momento dell'ingresso in sala stampa.

Le parole che utilizza non lasciano margini per le interpretazioni. “E' stata una batosta - dice - perché perdere così fa male. Purtroppo abbiamo sbagliato l'approccio iniziale, giocando senza la necessaria determinazione. In più abbiamo avuto una certa dose di sfortuna con gli infortuni muscolari di Chiellini e Motta. Peccato perché nel secondo tempo Di Natale è andato subito vicino al gol, ma quando siamo rimasti in dieci non c'è stato più nulla da fare”.

Bonucci ha potuto avvantaggiarsi della possibilità di giocare con Chiellini, Barzagli e Buffon, suoi compagni di reparto nella Juventus. “Far parte di un blocco già formato come questo è importante, ma voglio ricordare che questa è la Nazionale di Prandelli. Il c.t. ha dato a questa squadra una sua identità e soprattutto ci ha tolto di dosso l'etichetta di catenacciari. Da questo punto di vista possiamo ritenerci molto soddisfatti”.