Messi: “Avevo voglia di tornare ad allenarmi”

Messi: “Avevo voglia di tornare ad allenarmi”

Prima conferenza stampa dell'anno per Leo Messi, che si dice pronto alle nuove sfide e non vede differenze tra Vilanova e Guardiola: "Abbiamo iniziato come al solito".

Leo Messi è apparso in conferenza stampa dopo l’allenamento mattutino nella Ciudad Deportiva Joan Gamper per rispondere alle domande dei giornalisti presenti. L’argentino non vede molta differenza tra il lavoro di Guardiola e quello che ha iniziato Tito Vilanova lunedì: “Quello che sta facendo Tito è esattamente quello che ha fatto Guardiola in questi quattro anni. Tutto è uguale a prima, ci sono le stesse persone di sempre e abbiamo iniziato nello stesso modo”.

Riguardo alla possibilità che da quest’anno debba prendersi maggiori responsabilità nello spogliatoio, Leo ha detto che continuerà ad essere quello di sempre: “Lo spogliatoio del Barça è pieno di gente perbene; ognuno sa quello che deve fare, dentro e fuori dal campo”. Sulle vacanze finite: “Avevo voglia di tornare ad allenarmi. Ho passate delle ottime vacanze ma avevo voglia di tornare in gruppo”. Messi ha parlato poi delle sfide che attendono la squadra, senza dimenticare il rigore fallito in semifinale di Champion’s League contro il Chelsea: “Magari riuscissimo a vincere tutti i titoli in palio… È sempre l’obiettivo che ci poniamo a inizio stagione. Quel rigore sbagliato col Chelsea non lo dimentico, me lo sono legato al dito”.

Si è parlato poi di mercato; come giá aveva dichiarato ieri Vilanova, il Barça non cercherà altri attaccanti e aspetterá il pieno recupero di David Villa: “Non è necessario prendere alcun attaccante. C’è Villa che sta guarendo bene e speriamo che torni ai livelli abituali. Per noi è un elemento fondamentale”. A livello personale, come sempre Messi si dimostra modesto e non accenna alla possibilità di superare i propri record. Preferisce parlare di obiettivi comuni, della squadra: “Io spero ovviamente di giocare meglio possibile. Ancora non so come andrá, ma cercherò di mantenermi su quel livello: l’obiettivo è vincere titoli, è quello che più mi interessa. Cerco di migliorare tutti gli anni, voglio continuare a crescere con la squadra e spero di non perdermi nemmeno una partita”.

Il Pallone d’Oro

Riguardo al premio assegnatogli nelle ultimr tre stagioni, Messi pensa che si aancora presto per parlarne: “Manca ancora moltissimo tempo prima che si conosca il vincitore, al momento non sappiamo nemmeno chi sono i candidati. Anche Casillas potrebbe vincerlo. Ma spero sinceramente che lo vince qualche mio compagno”. Leo ha anche elogiato il connazionale Mascherano, che sta trattando il rinnovo con la dirigenza catalana: “È diventato un giocatore fondamentale per noi. Da quando Pep lo ha schierato come centrale in difesa non ha sbagliato nemmeno una partita; ha migliorato molto e spero davvero che rimanga molti anni con noi”.

Una delle ultime domanda ha riguardato i cori di “Messi..Messi” che si ascoltano a volte durante le partite del Real Madrid, diretti a Cristiano Ronaldo: “Non so cosa dire, queste cose riguardano il pubblico, la gente: non posso farci niente”.