Missione "aggancio" fallita: il PSG fa solo 1-1 contro l'Auxerre

Occasione persa per il PSG di Carlo Ancelotti che impatta contro il fanalino di coda della Ligue 1, l'Auxerre, e si mantiene in seconda posizione a 2 punti dal Montpellier, sconfitto nel pomeriggio a Lorient per 2-1.

Missione "aggancio" fallita: il PSG fa solo 1-1 contro l'Auxerre
Nene festeggia il momentaneo vantaggio
Auxerre
1 1
PSG
Auxerre: Sorin, Dudka (72 Kossoko), Boly, Grichting, Hengbart, Mandjeck, Cisse, Chafni ( 76’ Le Tallec ), Traore (55’ Contout), Kapo, Oliech
PSG: Sirigu, Jallet, Alex, Bisevac, Maxwell (61’ Armand), Bodmer (82’ Lugano), Motta, Matuidi, Nene, Menez, Gameiro (73’ Pastore)
SCORE: 0-1, min.23’, Nene. 1-1, min.86’, Le Tallec.
ARBITRO: Jean-Charles Cailleux
NOTE: Ammoniti: 17’ Alex (PSG), 51’ Cissè (AUXERRE), 57’ Chafni (AUXERRE), 66’ Thiago Motta (PSG), 90’ Kossoko (AUXERRE) Minuti di recupero: 2’pt, 4’st La partita si è giocata allo stadio Abbé-Deschamps.

 

Era una partita assolutamente da vincere per il PSG dopo le notizie del pomeriggio che avevano riportato la sconfitta esterna del Montpellier a Lorient e gli uomini di Ancelotti hanno fallito l’obiettivo negli ultimi minuti. Gli ospiti, in vantaggio nel primo tempo con un goal di Nene, vengono recuperati all’86’ da un goal del neo-entrato Le Tallec. Dopo questo pareggio i Parisiens rimangono a -2 dalla vetta della Ligue 1 dove il Montpellier sembra ormai rimanere solido.

La partita

Il tecnico dell’Auxerre Jean-Guy Wallemme non aveva nessun infortunio particolare di cui tener conto: Delvin Ndinga e Ben Sahar avevano entrambi partecipato alle sessioni di allenamento ma come previsto non hanno fatto parte dell’11 di partenza dato che il coach ha deciso di confermare gli stessi titolari che hanno perso di misura la settimana scorsa contro il Lione.

Dall’altra parte il Paris Saint-Germain di Carlo Ancelotti arrivava dalla fondamentale vittoria contro il Marsiglia che ha portato molto entusiasmo e fiducia in tutta la squadra e l’ambiente durante la settimana. Tra gli ospiti era squalificato Mohamed Sissoko dopo il rosso rimediato nel “Classico”, e Ancelotti ha schierato la solita formazione, il 4-2-3-1, con una grande sorpresa: Pastore si è infatti accomodato inizialmente in panchina, lasciando la sua posizione a Menez, con Gameiro utilizzato come punta centrale. A sostituire Sissoko è stato chiamato Bodmer, con Clement Chantome unico indisponibile tra le fila dei Parisiens.

NENE RITORNA AL GOAL - Già al 6’ gli ospiti riescono a creare un’ottima opportunità con Menez che entra agilmente il area e di destro impensierisce Sorin che blocca in due tempi. Pochi minuti piu’ tardi, al’ 12, altra occasione per gli ospiti: Bodmer lancia in profondità Gameiro che di prima intenzione di tacco libera Menez. Il francese si avvia nuovamente verso la porta avversaria, salta Sorin ma calcia sul palo a porta sguarnita. Il goal è nell’aria, gli uomini di Ancelotti pressano molto e non appena recuperano il pallone partono molto velocemente rispetto alle prestazioni delle ultime partite. Meritatamente, il PSG passa al 23’: Gameiro, molto propositivo, inizia un’azione personale sulla sinistra, si accentra e serve Nene sulla corsa con il brasiliano che entra in area e con un preciso tocco di sinistro batte Sorin per il goal del vantaggio. Per il numero 10 è il quinto goal nelle ultime 6 partite contro l’Auxerre. Dopo il goal gli ospiti controllano la partita ma nessun’altra occasione da goal degna di nota viene creata da entrambe le squadre che dopo 2 minuti di recupero concessi dall’arbitro Cailleux vanno negli spogliatoi con il risultato di 0-1.

BEFFA FINALE - Il secondo tempo comincia con gli stessi 22 in campo e nessuna sostituzione da parte dei due tecnici. Al 52’ un’azione molto simile al goal dei Parisien porta Chafni a colpire di sinistro ma la palla, con Sirigu battuto, si infrange sul palo per la disperazione dei tifosi di casa. Al 59’ però il portiere italiano salva il risultato alla grande: Bisevac perde palla al limite e Hengbart lancia Chafni sulla sinistra: cross perfetto al centro e colpo di testa di Oliech che trova i guanti di Sirigu pronto a respingere. Solo due minuti piu’ tardi un goal di Gameiro al volo in tuffo viene annullato per fuorigioco ( giusta la decisione dell’arbitro ). Al 68’ clamorosa occasione fallita da Nene. Il numero 10 si trova a tu per tu con il portiere avversario Sorin ma nel tentativo di finta non riesce a muovere il pallone favorendo il tuffo dell’estremo difensore che blocca la palla. Ancelotti concede poi gli ultimi 15 minuti a Pastore togliendo Gameiro e passando al modulo 4-3-3 con i tre fantasisti, Pastore, Nene e Menez liberi di cambiarsi e muoversi su tutto il fronte d’attacco. L’Auxerre però continua ad attaccare alla disperata ed il PSG continua a soffrire: prima Sirigu devia in corner un tiro cross di Mandjeck, poi all’84‘ il neo-entrato Lugano anticipa Oliech pronto a deviare in goal un pallone messo al centro dalla sinistra. Nel calcio però funziona così: quando pensi troppo a difendere e smetti di giocare, la maggior parte delle volte vieni punito, soprattutto negli ultimi minuti, quando pensi di aver portato a casa il risultato. All’86’ Kossoko elude Bisevac sulla sinistra crossando al centro dove Sirigu perde una semplice palla da bloccare e favorisce il primo tiro di Oliech che si stampa sul palo con Le Tallec pronto a depositare in rete a porta vuota. Un Ancelotti infuriato si accomoda in panchina. Dopo 4’ minuti abbondanti di recupero, la partita termina sul risultato di 1-1.

Enorme la delusione per gli ospiti che vedono fallire un’altra opportunità di agganciare il Montpellier e con meno partite da giocare vedono ridursi le percentuali di vittoria della Ligue 1. Purtroppo per l’Auxerre adesso la situazione è disastrosa. Ultimo in classifica con 28 punti, a meno 5 dalla salvezza con 6 gare rimaste da giocare. Non ci si deve dimenticare anche che nessun team in precedenza con meno di 29 punti a questo punto della stagione era riuscito ad evitare la retrocessione in Ligue 2. Di certo non è una buona notizia per gli uomini di Jean-Guy Wallemme.

Risultati 32esima giornata della Ligue 1:

Domenica 15 aprile 2012:

Lorient-Montpellier 2-1

Lille-Ajaccio 4-1

Saint Etienne-Brest 2-1

Nancy-Bordeaux 2-2

Valenciennes-Evian Thonon Gaillar 0-3

Sochaux-Dijon 1-0

Auxerre-Paris Saint Germain 1-1

Lunedi 16 Aprile 2012: 

Rennes-Nizza

Mercoledi 18 Aprile 2012:

Marsiglia-Caen

Tolosa-Lione