L’Evian restituisce qualche speranza al PSG

Con un’ottima prestazione esterna l’Evian Thonon Gaillard riesce ad impattare a Montpellier contro la capolista per 2 a 2. In rete Belhanda su rigore e Kalhenberg nel primo tempo. Di Berigaud e Giroud i goal nel secondo tempo. Camara sbaglia un rigore al 97’.

L’Evian restituisce qualche speranza al PSG
Giroud, sempre piu' goleador
Montpellier
2 2
Evian Thonon Gaillard
Montpellier: 16 Jourdren - 2 Bocaly, 3 Yanga-Mbiwa, 5 Hilton, 6 Bedimo - 10 Belhanda, 13 Estrada (76’ Dernis), 18 Ait Fana (58’ Camara), 22 Stambouli (70’ Pitau) - 17 Giroud, 20 Cabella.
Evian Thonon Gaillard: 30 Andersen - 17 Angoula, 18 Wass, 19 Lacour, 21 Mongongu - 2 Rabiu, 5 Tie Bi, 11 Kalhenberg (86’ Leroy), 14 Barbosa (M’Madi)- 9 Berigaud, 29 Khlifa (90’ Sagbo).
SCORE: 1-0, min.40’, Belhanda (Montpellier). 1-1, min.44’, Kalhemberg (ETG). 1-2, min.69, Berigaud (ETG). 2-2, min. 84’, Giroud (Montpellier).
ARBITRO: Olivier Thual
NOTE: Ammoniti: 40’ Andersen (ETG), 44’ Kalhenberg (ETG), 58’ Bedimo ( Montpellier) Espulsi: 93’ Belhanda (Montpellier), 93’ Mongongu (ETG) Minuti di recupero: 2’ pt, 7’st. La partita si è giocata allo stadio De La Mosson.

Tutti pensavano che dopo la vittoria importante in trasferta a Tolosa il Montpellier fosse piu’ vicino al titolo ma il pareggio di questa sera contro l’Evian Thonon Galliard potrebbe riportare in corsa il PSG nel caso in cui domani gli uomini di Ancelotti dovessere battere il Saint Etienne al Parco dei Principi. Gli avversari di oggi, seppur neo-promossi dalla Ligue 2, erano avversari non facili visto l’ottimo campionato disputato fin qui (Nona posizione in classifica) e l’ottimo stato di forma recente dopo le due vittorie per 1-0 contro Tolosa e Valenciennes. 

Mister Renè Girard aveva solo un assente per la partita, l’attaccante John Utaka squalificato per un turno per somma di ammonizioni. Al suo posto Remy Cabella. Il tecnico decide di far riposare anche Camara ed al suo posto inserisce  Ait Fana. Saihi, che nel match contro il Tolosa aveva perso due denti, è sostituito da Stambouli. Riguardo agli ospiti, invece, Olivier Sorlin era sospeso per squalifica, con Poulsen e Farina, infortunati recentemente, che si sono aggiunti alle già confermate assenze di Jonathan Mensah e Sidney Govou. Il difensore Brice Dja Djedje e Betrand Laquait hanno ripreso ad allenarsi con la squadra ma era troppo prematuro per vederli nuovamente titolari. 

APRE BELHANDA SU RIGORE, RISPONDE KALHENBERG - La partita sembra incanalarsi subito sui binari giusti per il Montpellier che spinge immediatamente sull’acceleratore. Al 11’ Cabella prova un tiro dal limite che Andersen respinge prontamente in angolo ed al 16’ Giroud, dopo aver ricevuto una perfetta palla in area da Cabella, colpisce di sinistro con un’ottima girata spedendo di pochissimo a lato. L’Evian però non resta a guardare e un ottimo il tiro di Barbosa dalla distanza al 21’ quasi sorprende Jourdren. Il match si riaccende nell’ultimo quarto d’ora del pt. Al 34’ Khlifa supera Hilton sulla sinistra e serve al centro un pallone invitante che Kalhenberg colpisce spedendo sopra la traversa calciando da un metro dalla linea di porta. Passata la paura, è il Montpellier  a rendersi pericoloso dalle parti di Andersen al 37’: ottima azione corale iniziata da Hilton che lancia lungo per Giroud che fa da sponda per l’accorrente Belhanda. Tiro del numero 10 che finisce alto di poco. La svolta del match arriva al 40’: un cross in area vede l’uscita a vuoto di Andersen con il portiere che invece di deviare il pallone colpisce la testa di Giroud. Rigore, ammonizione e goal di Belhanda che spiazza l’estremo difensore calciando alla sua destra. Sugli spalti i tifosi esultano e sono in delirio, ma l’Evian reagisce immediatamente: al 44’ Khlifa fa da sponda per l’inserimento tempestivo di Kalhenberg ed il centrompista non ci pensa due volte a colpire al volo di piatto destro siglando la rete del pareggio. 

BERIGAUD RIACCENDE LE SPERANZE DEL PSG - Al 9’ Berigaud mette paura ai padroni di casa con un potente tiro che Jourdren tocca con la punta delle dita e devia sopra la traversa. Rene Girard prova subito a cambiare le carte per dare piu’ vivacità ai suoi e sostituisce Ait Fana con Camara. L’esterno fa gridare subito al goal al 62’ quando devia di testa sul secondo palo un cross di Belhanda ma la palla si spegne a lato con Andersen immobile. Cabella si rende pericoloso con un diagonale al 64’ ma questa volta Andersen respinge di piede.  Quando il goal del Montpellier sembra nell’aria arriva la beffa: azione di contropiede dell’Evian che si sviluppa sulla sinistra, con Barbosa che mette al centro per Berigaud che in spaccata batte Jourdren. I padroni di casa però non ci stanno e ce la mettono tutta per pareggiare. Molti i tiri da fuori e le mischie fino all’84 quando Giroud deposita in rete il piu’ semplice dei palloni su assist di Camara. Lo stesso Camara all’89’ di testa sfiora il palo di pochissimo ma l’ala, che con il suo ingresso in campo ha cambiato la partita, prova a farsi perdonare assumendosi le responsabilità al 93’ di calciare un rigore procurato da Cabella ( rigore che ha scaturito proteste ed acceso gli animi portando a 3 espulsioni ). Dopo la rissa, il numero 19 dal discetto non mantiene però la freddezza e Andersen respinge il tuffo e sancisce la fine della partita.

Si riaccendono così le speranze del PSG che ora deve vincere domani contro il Saint Etienne per riportarsi a meno 3. Il rosso a Belhanda nel finale sicuramente influenzerà nei prossimi risultati del Montpellier e solo il risultato di domani degli uomini di Ancelotti sancirà se i giochi per la corsa al titolo sono nuovamente aperti.

La classifica provvisoria:

 

Squadra

Partite

   Diff. Goal    

Punti

Montpellier

35

30

73

PSG

34

27

67

Lilla

34

27

65

Rennes

34

11

57

Lione

33

9

56