City in vetta, Torres rinasce: tutti i gol d'Inghilterra

Prima del fatidico Monday Night di Manchester, dove vincerà il City per 1-0, il Chelsea travolge 6-1 il QPR, il Newcastle cade tragicamente contro il Wigan e il Tottenham si riporta in quarta posizione battendo il Blackburn. Da segnare la tripletta di Torres, che sembra rinato dopo il gol del Camp Nou.

City in vetta, Torres rinasce: tutti i gol d'Inghilterra
(Getty images)

 

In un weekend lungo di Premier, la storia cambia, con il City che riagguanta la vetta vincendo il derby forse più caldo della sua storia, e si riapre ancora di più la corsa Champions, quasi ai livelli italiani: Chelsea, Tottenham e Newcastle tutte raggruppate in due punti. Il primo e il terzo sfruttano l'enorme passo falso del Newcastle, perdente con il Wigan, ma a questo punto, in Champions ci andrebbero gli Spurs.

Magico Wigan - Ad aprire le danze delle big, ci ha pensato l’Arsenal, fermato sull’imprevedibile campo del Britannia Stadium, terreno di casa dell’ Stoke City, ostico chiunque ne calchi le zolle. Finisce solo 1-1, ma il vantaggio dell’Arsenal per quanto riguarda il terzo posto è ancora intatto. Crouch sfrutta in tutto e per tutto la sua altezza e porta in vantaggio i suoi,  al quale risponde però il solito Van Persie, che non si fa pregare ad insaccare un pallone servitogli da Rosicky. Ormai lo scettro di capocannoniere è suo, con 28 reti stagionali, ma l’Arsenal, si sa, è quello che è: dove giocherà RVP il prossimo anno? Dall’altra parte, a salvaguardare il terzo posto dei Gunners ci pensa il Wigan ammazza-grandi, che dopo aver espugnato l’Emirates ed aver battuto lo United di misura, travolge incomprensibilmente il Newcastle, che perde 4-0 e arresta l’incontenibile attività prolifica di Papiss Demba Cissé.

 
S-A footyroom.com di footyroom


" di buitre9

Suarez, Suarez, Suarez… - Negli altri match del sabato, il Bolton si fa recuperare sul 2-2 dal Sunderland, ma spera ancora in una salvezza che ora non è più così lontana: 34 punti a pari merito con il QPR, a 180’ dal termine del campionato. Il fanalino di coda Wolverhampton, già matematicamente in Championship,  invece di subire passivamente l’agonia che dovrebbe pervaderlo, regala una prova di orgoglio che gli permette di rimontare tre gol allo Swansea e pareggiare infine 4-4. L’Everton stravince 4-0 contro un Fulham inesistente, mentre a Carrow Road i Canaries provano a fermare il Liverpool, ma Suarez è incontenibile e si scatena con una tripletta che chiude in fretta la pratica, inutile ai fini della classifica. Finisce invece 0-0 la sfida tra WBA e Aston Villa.

 
* di buitre9

 
/ di buitre9

 
[ di buitre9


= di buitre9

…Torres, Torres, Torres - Ennesimo derby per Di Matteo che, di domenica, sfida un QPR sempre più vicino alla retrocessione, ma tecnicamente ancora salvo per la differenza reti, a scapito del Bolton. Il derby si incanala nel verso giusto per i Blues dopo un solo minuto quando Sturridge insacca con un destro a girare per la prima volta la rete di Kenny. Raddoppia Terry, che dopo le polemiche per la sua espulsione in semifinale contro il Barcellona, segna dopo la ribattuta del portiere sul pallonetto di Lampard. Tuttavia, il match in Catalogna porta anche buoni strascichi, ovvero quel giocatore pagato 50 milioni di sterline, che fino ad ora aveva deluso tutti: El Niño si sveglia, sfrutta la giocata di Kalou prima, l’errore di Onuoha poi, e sigla due gol già nel primo tempo. Nel secondo, a match già bello e chiuso, a Torres riesce l’impensabile, siglando la sua prima hat-trick con la maglia del Blues, che anticipa il rotondo 6-0 di Malouda. A quest’ultimo risponde nel finale Cissé, l’ex-laziale, che segna il gol della bandiera. Sempre di domenica, il Tottenham si riporta quarto (sempre per la differenza reti), battendo il Blackburn per 2-0, grazie ai gol di Van Der Vaart e Walker (punizione deliziosa) nonostante gli Spurs abbiano colpito tre legni durante tutto il corso del mtach.

 
C-Q footyroom.com di footyroom


T-B footyroom.com di footyroom

Decisivo Kompany - Tutto questo come antipasto di quello che è il derby di Manchester più atteso di sempre, più seguito in televisione, più decisivo. Decisivo sarà Kompany, il capitano dei Citizens, che con un’incornata nel finale di primo tempo regala all’Etihad Stadium un sogno, al City (quasi) la Premier, al Mancio una certezza di rinnovo. Come spesso accade, il derby regala poco spettacolo, tanto che l’azione più degna di nota degli ospiti la compie Ferguson, attaccando a muso duro Mancini ad un quarto d’ora dalla fine. Lo United non ha fatto un tiro in porta, il City è andato vicino più volte al raddoppio. La differenza, come già sta accadendo in zona-salvezza e zona-champions, è decisiva, e regalerebbe a questo punto il titolo al Manchester City. Ma la prossima settimana c’è il Newcastle.


MC-MU footyroom.com di footyroom