Il West Ham ritorna in Premier

Grazie alla vittoria per 2-1, gli uomini di Allardayce ritornano in Premiership dopo un solo anno di Championship. In rete Cole (35’) nel primo tempo, pareggia Ince (47’) nel secondo tempo e goal vittoria di Vaz Te (87’).

Il West Ham ritorna in Premier
Cole apre le marcature
Blackpool
1 2
West Ham United
Blackpool: 1 Gilks, 5 Eardley, 15 Baptiste, 6 Evatt, 3 Crainey, 16 Ferguson (c), 31 Cervera, 9 K.Phillips (70’ Sylvestre), 7 Dobbie (89’ Bednar), 36 Ince (89’ Dicko), 23 M. Philipps.
West Ham United: 1 Green, 20 Demel (56’ Faubert), 5 Tomkins, 2 Reid, 14 Taylor, 32 O’Neill (53’ McCartney), 16 Noble, 4 Nolan (c), 10 Collison, 9 Cole, 12 Vaz Te.
SCORE: 0-1, min. 35’, Cole (West Ham). 1-1, min.47’, Ince (Blackpool). 1-2, min.86’, Vaz Te (West Ham).
ARBITRO: H.Webb
NOTE: Minuti di recupero: 1’pt, 4’st. La partita si è giocata a Wembley, Londra, 78523 spettatori.

 

Durante la Championship, gli Hammers si erano aggiudicati i due scontri diretti contro il Blackpool per 4-0 e 1-4 infliggendo passivi pesanti agli arancioni. La partita di Wembley però aveva un sapore e motivazioni diverse, ci si giocava l’ultimo posto utile per la Premier 2012/2013 ed il risultato è stato condizionato dall’alta posta in palio. 

Il risultato premio gli Hammers per il valore dimostrato durante tutta la stagione: in Championship il West Ham era finito 11 punti sopra al Blackpool, con due posizioni di differenza. Gli Hammers inoltre avevano determinato un nuovo record per la Championship: 45 punti degli 86 conquistati sono stati ottenuti fuori-casa.

La partita

PT, OCCASIONI BLACKPOOL, MA SEGNA IL WEST HAM - Partono meglio nel primo tempo  gli arancioni di Holloway e già al 2’ Green compie una parata eccezionale salva-risultato sul tiro diretto in goal di Phillips. Gli Hammers di Allardayce sembrano contratti e un’ottima triangolazione dei centrocampisti del Blackpool porta Philipps solo davanti al portiere al 13’: l’attaccante però calcia debolmente tra le mani di Green. Un minuto piu’ tardi il numero 23 ha anche l’occasione immediata di rivincita, entra in area, salta Demel e sfodera un calcio a giro sul palo lontano che esce di pochissimi cm con l’urlo dei sostenitori smorzato sul nascere. Soffrono gli Hammers ma il primo segnale di risveglio arriva al 19’ quando Vaz Te, dopo una serie di rimpalli generati da un’azione pericolosa costruita dallo stesso numero 12, calcia al volo dando l’illusione del goal con la palla che colpisce la rete esterna. Al 35’ si sblocca il risultato: Taylor spinge sulla sinistra e dopo aver vinto un contrasto lancia Cole che, entrato in area, trafigge Gilks di destro per la gioia dei tifosi londinesi. Il goal è linfa vitale per gli Hammers e Vaz Te si divora il goal del raddoppio di sinistro al 37’ servito da un lancio preciso di Noble, sempre tanta qualità e quantità.

ST, INCE PAREGGIA, TRAVERSA DI NOLAN, GOAL VITTORIA DI VAZ TE  - Nel secondo tempo gli Oranges partono fortissimi come nel primo ma questa volta non falliscono: al 47’ lancio di 50 metri di Philipps che mette Ince davanti al portiere, diagonale sul palo lontano e 1-1. La partita cambia completamente e serve Taylor a salvare sulla linea al 49’ la palla di Baptiste che aveva scavalcato Green. Servono 20 minuti agli Hammers per riprendersi dal goal subito e dal 65’ cominciano a gestire il match con piu’ insistenza. Ottimo l’intervento al 65’ di Gilks che devia con la punta delle dita il diagonale rasoterra di Cole diretto in rete. La partita è accesa, continui cambi di campo e occasioni da entrambe le parti. Al 67’ Dobbie svirgola un pallone all’altezza del dischetto del rigore servito alla perfezione dalla destra. Al 70’ Noble salva un pallone sulla linea dopo un effetto “flipper” al centro dell’area con Green immobile e battuto. L’occasione migliore però che fa vibrare Wembley capita al 79’: McCartney triangola perfettamente con Taylor sulla sinistra, va sul fondo e crossa sul secondo palo dove Nolan calcia al volo di destro e colpisce in pieno la traversa.  I supplementari sembrano certi, ma all’87’ il goal che cambia tutto : Nolan mette al centro una palla rasoterra che attraversa l’area, viene bloccata da Cole che prova lo sfondamento centrale e serve, toccando con la punta del piede, Vaz Te per evitare l’uscita di Gilks. Per il numero 12, un gioco da ragazzi scaraventare la palla di potenza in rete sotto la traversa. 

Grazie a questa vittoria, il West Ham è il 16esimo club a ritornare immediatamente in Premier dopo essere stato retrocesso l’anno precedente.