Premier, 5°giornata: Liverpool-United e City-Arsenal

Premier, 5°giornata: Liverpool-United e City-Arsenal

Siamo giunti alla quinta giornata di Premier League e arrivano i primi big match: la Red War, Liverpool- Manchester United, una sfida dal sapore storico e sempre molto attesa e la partita tra Manchester City e Arsenal, che hanno gli stessi punti in classifica. Da segnalare anche il derby tra il Qpr e il Tottenham di Villas Boas

SWANSEA-EVERTON

Al Liberty Stadium, lo Swansea di Michael Laudrup ospita l'Everton; entrambe le squadre sono a 7 punti in classifica. Dopo tre risultati utili consecutivi, lo Swansea si è fermato sul campo dell'Aston Villa, da dove è uscito sconfitto per 2-0 a seguito di una deludente prestazione. Stessa sorte per l'Everton: due vittorie, una sconfitta e un pareggio è il bottino ottenuto finora infatti dai Toffes. Nell'ultima gara di lunedì scorso, la squadra di Liverpool è stata fermata in casa al 91° dal Newcastle sul risultato di 2-2. Lo Swansea recupera Ashley Williams, Leon Britton, Jonathan de Guzman e Danny Graham; indisponibili Kemy Agustien , Neil Taylor , Chico Flores, Kyle Bartley e Garry Monk. L’Everton dovrà fare a meno dell’attaccante Nikica Jelavic, dopo che è stato sostituito nella prima mezz’ora della partita contro il Newcastle. Anche Darron Gibson è fuori.

CHELSEA-STOKE CITY

Il Chelsea, in questi ultimi anni, non ha mai perso uno scontro diretto contro lo Stoke City, infatti ne ha vinti 3 su 5. I Blues sono primi in classifica a quota 10 punti e vogliono mantenere il primato mentre i Potters vogliono uscire dallo Stamford Bridge con almeno un punto. Il team di Di Matteo viene dal pareggio in Champions contro la Juventus, e dal pareggio in trasferta in casa del QPR in campionato. Oscar dovrebbe essere recuperato dopo che aveva subito un colpo da Bonucci durante la partita contro la Juventus; niente da fare per Daniel Sturridge, che non si sa con precisione quando tornerà ad essere disponibile. Lo Stoke City in classifica è fermo a 4 punti, ottenuti grazie a 4 pareggi, l'ultimo in casa contro il Manchester City. Tony Pulis non potrà contare su Andy Wilkinson, che deve scontare tre turni di squalifica per aver colpito Balotelli in faccia con una gomitata.

WEST BROM-READING

Sette punti in classifica per il WBA che nel quinto turno di Premier League vuole confermare il suo stato di forma contro il Reading, ancora a secco di vittorie. La prima sconfitta per il WBA è giunta settimana scorsa in casa del Fulham, un pesante 3-0; contro il Reading, la squadra allenata da Steve Clarke andrà alla ricerca di quella vittoria che contro i Royals manca dal 2009. Peter Odemwingie è squalificato per tre turni e quindi spazio a Markus Rosenberg, Lukaku e Fortune. Con una gara ancora da recuperare, il Reading è ancora in attesa di ottenere la prima vittoria stagionale. Finora il team di McDermott si deve accontentare di un solo punto ottenuto nel primo turno in casa contro lo Stoke. Il portiere McCarthy dovrebbe riprendersi il posto da titolare, Federici è fuori mentre Kebe è recuperato.

WEST HAM-SUNDERLAND

Il West Ham ospita al Boleyn Ground un Sunderland ancora a secco di vittorie. Sette punti in quattro gare per la squadra allenata da Sam Allardyce; lo stadio del West Ham è stato finora inespugnabile mentre in trasferta i londinesi hanno avuto qualche difficoltà, anche se nell'ultimo turno hanno pareggiato sul campo del Norwich. Andy Carroll è tornato ad allenarsi ma non sarà a disposizione per la partita; Cole e Maiga dovrebbero formare l’attacco e il centrocampista Jarvis potrebbe fare il suo debutto in casa. Per il Sunderland finora ci sono stati solo pareggi: i Black Cats hanno comunque una gara da recuperare e contro gli Hammers hanno vinto i due ultimi scontri diretti. Adam Johnson sarà ancora assente, così come il difensore Cuellar.

WIGAN-FULHAM

Il Wigan è chiamato ad affrontare il Fulham del bomber Berbatov. Il team allenato da Roberto Martinez in campionato è reduce dalla pesante sconfitta di Manchester per 4-0 e in casa ha raccolto soltanto un punto. Diversa la posizione del Fulham: i londinesi vanno molto bene in casa (2 vittorie su 2) ma perdono in trasferta (0 punti in 2 gare). L’unica preoccupazione di Martinez è il difensore Alcaraz, che ha saltato la partita contro lo United ma potrebbe tornare a disposizione. Il Wigan non batte il Fulham dal 2006 mentre i londinesi hanno vinto 4 degli ultimi 5 scontri diretti. Tornano a disposizione Ruiz e Petric, che si giocheranno un posto accanto a Berbatov.

NEWCASTLE-NORWICH

Il Newcastle ha vinto solo una volta in questa stagione e dunque vuole tornare alla vittoria contro il Norwich. Sono 5 i punti in classifica del Newcastle che può contare sul ritorno di Cisse e Tiote. Coloccini tornerà sul campo di allenamento lunedì, mentre Cabaye, Gutierrez e Ba si sono aggregati alla squadra. Il Norwich, diretto da mister Hughton, è invece alla ricerca del primo successo in campionato. Finora la squadra gialloverde ha ottenuto 3 punti, frutto di una sconfitta e di tre pareggi consecutivi, l'ultimo in casa contro il West Ham. Recuperato il centrocampista Bennett, mentre Lappin spera di tornare settimana prossima; Whittaker, vittima di un lungo infortunio, è tornato ad allenarsi.

SOUTHAMPTON-ASTON VILLA

Un Southampton in piena crisi è atteso dalla delicata sfida casalinga contro un Aston Villa in ripresa dopo il difficile inizio di Premier League. Per i Saints finora quattro gare e quattro sconfitte, l’ultima il pesante 6-1 in casa dell’Arsenal. L'ultima vittoria del Southampton contro l'Aston Villa risale addirittura a 12 anni fa. Ramirez e Yoshida sono pronti ad esordire dal primo minuto, Do Prado dovrebbe tornare a disposizione. Dopo le due sconfitte consecutive nelle prime due gare di Premier, l'Aston Villa ha ottenenuto quattro punti in due partite. Buona la tradizione dei Villans contro il Soton: negli ultimi 4 scontri diretti, la squadra di Birmingham ha vinto in 3 occasioni. Lambert è tentato di mettere titolare Benteke, dopo il gol alla sua prima presenza la scorsa settimana. Disponibili Herd e Delph.

LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED

Domenica va in scena la “Red War”, un match dal sapore storico e sempre molto affascinante. I Red Devils sono secondi in classifica alle spalle del Chelsea capolista mentre il Liverpool è ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale. Young non è partito per la trasferta e starà fuori almeno due-tre settimane; ancora indisponibile Rooney. Il Liverpool può invece contare su tutte le sue stelle: Steven Gerrard, Luis Suarez, Glen Johnson, Martin Skrtel, Daniel Agger, Joe Allen e Martin Kelly.

TOTTENHAM-QPR

Dopo il Chelsea un altro derby per il Qpr: andrà di scena al White Hart Lane di Londra tra i padroni di casa del Tottenham e appunto il QPR di Mark Hughes. Villas Boas può contare su Adebayor, mentre Parker, Heurelho Gomes, Jake Livermore, Benoit Assou-Ekotto e Younes Kaboul sono fuori. Ancora a secco di vittorie il QPR che ha finora conquistato solamente due punti contro il Norwich e contro il Chelsea. Bisogna fare i conti con parecchi infortuni: Ferdinand, Fabio, Mbia e Traore sono indisponibili. Taarabt è in dubbio mentre Diakite e Johnson non faranno parte della gara.

MANCHESTER CITY-ARSENAL

Entrambe a 8 punti in classifica, il Manchester City e l'Arsenal si affronteranno in un match molto equilibrato. Reduci entrambi dall'impegno settimanale di Champions, ambedue le squadre cercano punti pesanti per rincorrere il Chelsea primo in classifica. Nasri non sarà disponibile mentre Aguero potrebbe fare la sua apparizione dopo aver giocato soltanto nella prima giornata. L’Arsenal dovrà fare a meno del portiere Wojciech Szczesny; Jack Wilshere e Emmanuel Frimpong sono tornati ad allenarsi ma non saranno della partita.

PROGRAMMA

Sabato 22 settembre

Swansea-Everton ore 13.45

Wigan Fulham ore 16

West Brom-Reading ore 16

Newcastle-Norwich ore 16

Chelsea-Stoke ore 16

West Ham-Sunderland ore 16

Southapton-Aston Villa ore 16

Domenica 23 settembre

Liverpool-Manchester United ore 14.30

Tottenham-Qpr ore 17

Manchester City-Arsenal ore 17