Premier League, Klopp batte Conte nel Friday Night: vince il Liverpool per 1-2 sul Chelsea

Doppio vantaggio per gli ospiti con Lovren ed Henderson, inutile il gol della speranza di Diego Costa.

Premier League, Klopp batte Conte nel Friday Night: vince il Liverpool per 1-2 sul Chelsea
Premier League, Henderson festeggia il gol capolavoro con i suoi compagni di squadra.Fonte: Profilo ufficiale della Premier League via Twitter.
Chelsea
1 2
Liverpool
Chelsea: (4-1-4-1): Courtois; Ivanovic, Cahill, D. Luiz, Azpilicueta; Kanté; Willian (84′ Moses), Matic (84′ Fabregas), Oscar (84′ Pedro), Hazard; Diego Costa. All.: Conte
Liverpool: (4-3-3): Mignolet; Clyne, Matip, Lovren, Milner; Lallana, Henderson, Wijnaldum (90′ Stewart); Mane, Sturridge (57′ Origi), Coutinho (82′ Lucas). All.:Klopp
SCORE: 0-1, min. 17, Lovren. 0-2, min. 35, Henderson. 1-2, min. 61, Diego Costa.
ARBITRO: Martin Atkinson (ENG). Ammoniti Willian, Lucas.
NOTE: Quarta giornata del campionato inglese Premier League 2016/17 • Stamford Bridge, Londra • calcio d'inizio ore 21 circa

Primo k.o. per il Chelsea di Antonio Conte in questa stagione di Premier League per mano del Liverpool di Jürgen Klopp, che sbanca Stamford Bridge con un convincente 1-2.

LE SCELTE

Conte conferma il 4-2-3-1 con Fabregas ancora in panchina. In difesa debutta il "figliol prodigo" David Luiz, che prende il posto dell'infortunato Terry. In attacco, tutto ruota attorno a Diego Costa, dietro lo spagnolo spazio a Willian, Oscar e Hazard. Ai box anche Zouma. 

Klopp mantiene il consueto 4-3-3. Importante il recupero di Lovren, con il croato che torna titolare e panchina per Lucas Leiva che, nelle precedenti partite, si era adattato in quella posizione. Milner confermato terzino sinistro. In mezzo, Wijnaldum e Lallana ai fianchi di Henderson. Novità davanti, con Coutinho che si rivede dall'inizio assieme a Sturridge e Mané. L'ex Inter gioca al posto di Firmino, fermato da un piccolo infortunio. Fuori causa anche Emre Can, Gomez, Sakho, Ings, Ojo e Klavan.

IL FILM DEL MATCH

Ritmo blando e tanti errori d’impostazione nel primo quarto d’ora per i Blues, con Kantè vertice basso non impeccabile nella trasmissione palla, poi al 17’ la sblocca il Liverpool: punizione dal limite lungo l’out di sinistra in favore degli ospiti, dai-e-vai tra Milner e Coutinho, col brasiliano che mette un cross tagliato in mezzo. La disattenta difesa del Chelsea é tutta raccolta sul primo palo, lasciando ben 3 giocatori da soli sul secondo. Per Lovren (al primo gol in Premier con il Liverpool) è un gioco da ragazzi aprire il piattone al volo e infilarla alla spalle di Courtois.

Da lì in poi, salgono in cattedra i ragazzi di Klopp rispetto ad un Chelsea privo di inventiva. Al 35’, giocata meravigliosa di Henderson che su una palla ribattuta malamente dalla difesa blues pennella una traiettoria di destro dai 25 metri che va ad infilarsi sotto l’incrocio. Courtois battuto, e 0-2 Liverpool all’intervallo.

Conte non cambia nulla negli spogliatoi, ma i suoi entrano in campo con piglio diverso e trovano il gol dopo 15 minuti: percussione di Matic al 61’ sulla sinistra che mette in mezzo un pallone che Diego Costa deve solo spingere in rete: quinto gol stagionale in altrettante gare per lo spagnolo, rigenerato dalla cura Conte, nonché il più pericoloso dei suoi questa sera.

L’arrembaggio del Chelsea però è confuso e senza grandi idee corali, cosi il Liverpool ha gioco facile nell’addormentare il match, sfiorando con Origi il colpo del definitivo k.o. Conte tenta l'ultima carta col triplo cambio Fabregas-Pedro-Moses nel finale, ma non cambia la sostanza ed i Reds tornano nel Merseyside coi 3 punti in saccoccia.