Atletico Madrid-Valencia, una è di troppo

Atletico Madrid-Valencia, una è di troppo

Scontro tutto di matrice iberica al Vicente Calderon, dove si gioca questa sera la gara di andata della semifinale di Europa League. Le due formazioni, che nella Liga vanno a velocità differenti (terzo il Valencia, settimo l'Atletico), si daranno battaglia in un derby dal pronostico difficilissimo.

At.Madrid
Valencia / 21:05

Atletico Madrid e Valencia, una è di troppo. Questa sera va in scena il primo atto del doppio confronto fratricida tra le due compagini iberiche, vere favorite per la vittoria finale ma arrivate adesso a doversi contendere l'unico pass disponibile per la National Arena di Bucarest, dove il prossimo 9 maggio si disputerà la finalissima di questa edizione dell'Europa League. Il pronostico, per una sfida del genere, è roba per audaci: il campo, come sempre, emetterà il suo verdetto inappellabile dopo 180 minuti in cui ci auguriamo di assistere ad uno spettacolo di primissimo livello.

QUI ATLETICO – I Colchoneros di Simeone sanno di giocarsi moltissimo nel match di stasera, nella cornice amica del Vicente Calderon: un passo falso può costare tantissimo, una vittoria senza gol al passivo può invece costituire una solida base da cui partire per l'assalto finale al Mestalla nel return-match. Diego Simeone, tecnico dei madrileni, lancia la sfida alla formazione di Emery: "Il Valencia è forte, ma noi siamo il meglio in Europa", dice, caricando i suoi in vista della gara che può valere una stagione. Il Cholo stasera dovrà fare a meno del capitano Antonio Lopez e del portoghese Silvio, alle prese con acciacchi vari, oltre allo squalificato Godin. In difesa pertanto giocheranno Miranda e Rodriguez centrali, con Perea e Filipe esterni, mentre davanti le bocche da fuoco del classico 4-2-3-1 saranno tutte al loro posto: Adrian-Diego-Arda Turan agiranno a supporto del 'Tigre' Radamel Falcao.

QUI VALENCIA – Il Valencia risponderà con un modulo speculare, che vede nel recuperato Roberto Soldado il micidiale terminale offensivo. L'attaccante ex-Real verrà supportato dal trio formato da Jordi Alba-Jonas-Feghouli, con il turco Topal che agirà sulla mediana insieme a Tino Costa. Il pacchetto arretrato sarà composto da Miguel e Mathieu sulle corsie esterne, con Ruiz e Rami davanti davanti alla certezza Guaita. La squadra di Emery è terza in campionato, ma nell'ultima uscita ha rimediato un pesantissimo 0-4 contro l'Espanyol, dopo la goleada inflitta al Rayo e soprattutto l'impresa di Madrid (0-0, con il Guaita-show). La sfida contro l'Atletico offre ai 'Pipistrelli' l'opportunità di vendicare la sfida dei quarti dell'edizione 2009-10, nella quale a prevalere furono i Colchoneros (poi vincitori del trofeo) tra le proteste per un rigore non dato al serbo Zigic.

Ecco le probabili formazioni che andranno in campo al fischio d'inizio: