Temi del giorno: Qualità
Connect with facebook

Chelsea-United, epopea con lieto fine; vince il RealMou, Psg ok

Non solo la Serie A nel mercoledì calcistico, si è infatti giocato anche in Inghilterra, Spagna e Francia, dove sono andati in scena gli incontri di coppa. Emozionante la sfida di Stamford Bridge, dove stavolta è il Chelsea a uscire da trionfatore, con i Red Devils beffati nel finale. Il Real Madrid non ha problemi a sbarazzarsi del modesto Alcoyano e il Psg di Ancelotti archivia la pratica Marsiglia con un super Thiago Silva.

Tre giorni dopo il disastroso arbitraggio di Clattenburg, il gol in clamoroso fuorigioco del Chicharito Hernandez, la doppia espulsione blues, per uno strano scherzo del destino Chelsea e Manchester United tornano ad affrontrarsi in Coppa di Lega. Ne esce una partita pazzesca, con colpo di scena finale, che premia giustamente la squadra di Di Matteo, defraudata in Premier. 5-4 il rocambolesco finale. I due allenatori rinunciano in avvio a diverse stelle, lanciando nella mischia diversi giovani talenti, senza tuttavia far mancare lo spettacolo classico di questa competizione. United due volte avanti con l'eterno Giggs e Hernandez, ma ripreso dal solare rigore di Luiz e dal colpo di testa di Cahill. Il cucchiaio di Nani, riporta avanti per l'ennesima volta gli uomini di Ferguson e sembra chiudere la partita, ma per quella strana legge divina che governa il calcio al 93° accade l'imponderabile. Dopo aver negato un altro rigore al Chelsea, l'arbitro Mason non può ignorare il contatto in area tra Wootton e Ramires. Segna Hazard, subentrato con Oscar nel secondo tempo, e si va ai supplementari. Nell'extra time Sturridge e Ramires portano i londinesi sul 5-3 e chiudono la pratica, rendendo vano il gol finale mago gallese Giggs dagli undici metri. Negli altri incontri eliminazione a sorpresa per il Tottenham di Villas Boas, 2-1 col Norwich, e del Liverpool, travolto 3-1 dallo Swansea.


 

SPAGNA: Il Real Madrid scende in campo, dopo le polemiche della settimana tra Mourinho e la cantera del Madrid, e travolge il malcapitato Alcoyano 4-1, con doppietta di Benzema e gol di Kakà e della nuova stellina Josè Rodriguez, diciassette anni e all'esordio in maglia merengues. Mou schiera Nacho, Alex e Morata titolari, nonostante gli attacchi al vivaio della sua squadra, ma non placa le polemiche col mister dei giovani bianchi, il nuovo Mou, reo secondo lo special di schierare Nacho, terzino sinistro, fuori posizione, impedendo così anche a lui di sfruttarlo nel suo ruolo naturale, viste le assenze per infortunio di Marcelo e Coentrao. Le altre partite dei sedicesimi di Coppa del Re han visto l'Almeria sconfiggere 2-0 il Celta, il Malaga superare a fatica 4-3 il Cacereno, l'Atletico Madrid aver vita facile con il Jaen, 3-0 il finale, e il Saragozza e il Las Palmas vincere di misura con Granada e Rayo.



FRANCIA: Il Psg di Ancelotti rinuncia nel big match col Marsiglia anche a Ibra, oltre a Verratti, Thiago Motta e Lavezzi, ma è trascinato dalla sublime classe di Thiago Silva. L'ex Milan segna il vantaggio su rigore, prima del raddoppio firmato da un altro ex "italiano", Menez, a inizio ripresa. Primo tempo sottotono per la squadra della capitale, in cui si nota l'assenza in regia di Verratti, mentre nella ripresa sale finalmente in cattedra Pastore, che ispira la seconda segnatura e mostra finalmente lampi di quella classe e di quel talento finora troppo intermittenti. Fuori senza attenuanti il Lione, sconfitto 3-1 a Nizza, mentre procede la marcia del Montpellier, 1-0 al Bordeaux. Rinviata Bastia-Auxerre.