I dieci gol più belli della Juventus 2011-2012

I dieci gol più belli della Juventus 2011-2012
Getty Images

Sono tanti i momenti importanti nella stagione della Juventus, campione d'Italia senza aver perso nemmeno una partita. Ecco i dieci gol più belli segnati dai bianconeri in questa indimenticabile annata.

10 - Fabio Quagliarella | PALERMO - JUVENTUS 0 - 2

7 Aprile 2012: a Palermo la Juventus affronta uno dei match più delicati della propria trionfale stagione | dirà dopo il tricolore Giorgio Chiellini: “Abbiamo capito concretamente di poter vincere lo scudetto dopo Palermo-Juve: è stato lo snodo decisivo, perché siamo andati davanti e abbiamo capito che dipendeva solo da noi.”  Il sigillo alla vittoria è apposto da Fabio Quagliarella /nel video al min 0.34 / che avanza, triangola con Matri e poi, con un perfetto diagonale, batte Viviano. Il Milan capitola in casa con la Fiorentina e, di fatto, si scuce lo scudetto dalla maglia.

 

9 - Alessandro Matri | JUVENTUS - FIORENTINA 2 - 1 / 9^ GIORNATA 

Ci si arriva di (mezzo) slancio. Vittoria sul Milan poi due pareggi. Con la Fiorentina i bianconeri mirano solo ai tre punti. Finale 2 - 1. Il gol vittoria è firmato da Alessandro Matri abilissimo ad invadere lo spazio e a fulminare Boruc.  La cosa più bella la fa però Simone Pepe che, palla al piede, si libera di un avversario con una veronica, attira più o meno tutta la difesa viola su di sé e poi, cadendo, mette in profondità uno splendido assist per il compagno di squadra.

 

8 - Mirko Vucinic | FIORENTINA - JUVENTUS 0 - 5 / 28^ GIORNATA 
 
Un girone esatto dopo il gol di Matri in casa, ancora la Fiorentina; la Juventus sbanca il Franchi demolendo i viola con un perentorio 5 - 0. L’ottavo posto della nostra classifica va a Mirko Vucinic che al 15’ realizza il primo gol del pokerissimo bianconero: il montenegrino prende palla pochi metri fuori dall’area, semina la difesa gigliata e infila Boruc con un preciso tiro a scendere.
 
 
 
7 - Claudio Marchisio | JUVENTUS - MILAN 2 - 0 / 6^ GIORNATA 
 
Serata Marchisio. La vittoria in casa (6° giornata) dimostra che i bianconeri fanno sul serio. Un girone prima del pasticcio-Muntari la Juve annulla i Campioni d’Italia in carica con un 2 - 0 secco ed incontestabile. L’intrusione di Bonera nell’azione, il rimbalzo che sbatterà sul piede di Marchisio, allontana dal podio un’azione che resta comunque straordinaria. Il palleggio, Vidal, Vucinic e Marchisio, va troppo veloce per poterci credere.
 
 
 
6 - Simone Pepe | JUVENTUS - LAZIO 2 - 1 / 32^ GIORNATA 
 
Partita decisiva nella rincorsa scudetto. Splendido gesto tecnico dell’esterno della nazionale. Tutto bello; assist (Pirlo, e chi sennò?), stop al volo, girata e rovesciata. Simone Pepe in estasi. La Juve con il 2-1 prosegue l’enorme striscia di successi consecutivi. Ci vorrà il pareggio con il Lecce per interromperla.
 
 
 
5 - Alessandro Del Piero | JUVENTUS - ATALANTA 3 - 1 / 38^ GIORNATA 
Il congedo del capitano dal suo pubblico passa da una giornata indimenticabile in cui le mani per applaudire si muovono da sole. Lo show finale è accompagnato da un gol stupendo. Fermo pochi metri fuori dall’area, Del Piero accarezza il pallone come soltanto i numeri 10 sanno fare.
 
 
 
4 - Mirko Vucinic | NOVARA - JUVENTUS 0 - 4 / 35^ GIORNATA 
A Novara. Sotto quattro occhi da pantheon bianconero: due di Platini e due di Boniperti. Il gol è indescrivibile. Lo realizza Mirko Vucinic.
 
 
 
 
3 - Arturo Vidal | JUVENTUS - NAPOLI 3 - 0 / 30^ GIORNATA 
Pedalata e stoccata. Che gol. Che anno. Che giocatore. La Juventus scopre Vidal, il centrocampista perfetto. Qui in rete (capolavoro) in casa, contro il Napoli. Meno 8 giornate al termine, partenopei sommersi da una partita da invincibili. Tre a zero. Senza storia. La Juventus non sbaglia le grandi sfide.
 
 
 
 
2 - Claudio Marchisio | JUVENTUS - PARMA 4 - 1 / 1^ GIORNATA
La cornice (Juventus Stadium) che ancora profuma di nuovo ospita l’esordio di una nobile decaduta, tenacemente alla ricerca di rilanciarsi. L’anno del condottiero Antonio Conte si apre l’11 Settembre; mattanza di Parma. 4 - 1, un gol più bello dell’altro. Una decina di minuti prima del fischio finale il principino Marchisio si toglie lo sfizio di un gol da playstation. Prima, dopo e durante (vedi l’assist), Torino scopre di amare Andrea Pirlo.
 
 
 
 
1 - Mirko Vucinic | JUVENTUS - CAGLIARI 1 -1 / 18^ GIORNATA 
Bello. Di più. Stupendo. Incantevole, come se fosse del Barcellona. 
Corale, specchio di un anno fatto di squadra più che di singoli, un anno di quelli che finiscono dritti nei documentari alla voce” rinascite”. Serie A, Serie B, Serie A. Ci infilano lo scarpino tutti. A memoria, ricordando che il pallone va dove il piede lo spinge. Il flipper di passaggi non avviene per caso. Quando esce, è uscito spesso in questa stagione, significa che la squadra trascende il giocatore. E che se tutto va bene, lo scudetto è soltanto l’inizio. Che sia il 28 o il 30.