La Lazio prova a sognare

La formazione di mister Reja riceve un Bologna in stato di grazia che ha perso una sola partita delle ultime dieci disputate. Il tecnico friulano vuole continuare a difendere con le unghie e con i denti il terzo posto, facendo un pensierino alla seconda piazza, ma dovrà fare i conti con la solita emergenza, mentre Pioli deve rinunciare a Perez per squalifica.

La Lazio prova a sognare
Lazio
Bologna / 20:45
I biancocelesti si affidano a Miro Klose per superare l'ostacolo Bologna

Dopo l'incontrollata gioia della seconda vittoria nel derby capitolino sulla Roma, la Lazio deve tornare sulla terra e proseguire la sua corsa che la vede al terzo posto in solitaria, ma con Napoli e Udinese che aspettano minacciose un passo falso dei capitolini. La prova del nove per la compagine di Reja è contro forse una delle avversarie più in forma dell'intero campionato: il Bologna di Stefano Pioli. I felsinei vengono da una striscia positiva che li ha portati, nelle ultime dieci gare disputate, a vincerne 4, pareggiarne 5 e perderne solamente una. Gli emiliani hanno punito squadre come Inter (a San Siro) e Fiorentina, pareggiando poi con Roma, Napoli e Juventus, non proprio le ultime arrivate. I biancocelesti, però, non possono concedersi battute d'arresto per continuare  a conservareuna posizione che gli garantirebbe l'accesso ai preliminari di Champions e. di conseguenza, deve cercare di gestire e possibilmente aumentare il vantaggio sulle agguerrite inseguitrici. Il successo sul campo dei cugini giallorossi ha caricato l'ambiente e in settimana ben settemila tifosi hanno riempito Formello per ringraziare i propri beniamini, ma ora è il momento di voltare pagina e concentrarsi sul prossimo avversario guardando anche cosa accade lì davanti tra Milan e Juventus.

LAZIO - Mister Edy Reja combatte ormai da mesi con una continua emergenza dovuta ai continui infortuni dei propri calciatori. Questa settimana si sono aggiunte anche le squalifiche di Biava e Scaloni a complicare le cose. Una buona notizia delle ultime ore riguarda il recupero di Luciano Zauri che sabato si è regolarmente allenato con la squadra. Quindi il terzino pescarese dovrebbe partire dall'inizio con Garrido a sinistra, Gonzales, provato per tutta la settimana terzino, dovrebbe mantenere la sua posizione di esterno destro alto e  vicino ad Hernanes e Mauri avranno il compito di assistere l'unica punta Miroslav Klose. Il tedesco è sempre più l'uomo della provvidenza in casa capitolina e le sue tredici reti in campionato stanno trascinando la squadra che ha portato il calcio a Roma oltre ogni più rosea previsione. Reja, però, non può comunque dormire sogni tranquilli perché resta lungo l'elenco delle defezioni per questa gara. La lista degli indisponibili comprende, oltre ai lungodegenti Borocchi e Cana, anche capitan Rocchi, Radu, Lulic e Stankeviicus, uomini che sarebbero stati molto utili al tecnico di Lucinino. Tra i diciannove convocati, troveranno posto in panchina anche i baby Zampa, Salustri e Sbraga, che insieme a Kozak, Alfaro e Candreva saranno pronti a farsi trovare preparati qualora il mister avesse bisogno di loro.

BOLOGNA - Stefano Pioli sta vivendo un periodo magico sulla panchina rossoblu e lo dimostra anche l'ottima prova di mercoledì nel recupero infrasettimanale contro la Juventus. Gli emiliani hanno strappato un punto ai bianconeri, ma forse avrebbero meritato qualcosa in più. La squadra tanto cara a Lucio Dalla si presenta all'Olimpico in formazione tipo con l'unica defezione di Perez a causa della squalifica per cumulo di ammonizioni. Il tecnico degli ospiti si affida all'imprevedibilità del trio offensico Ramirez, Diamanti e Di Vaio, grande ex dell'incontro insieme a Mudingayi.

ARBITRO - Sarà Marco Guida a dirigere la sfida. Il fischietto di Torre Annunziata ha già diretto i biancocelesti due stagioni fa nel successo nell’ultima gara casalinga del campionato 2009/10 per tre a uno contro l’Udinese. Per quanto riguarda i felsinei sono quattro i precedenti di cui due in questa stagione. Sono in perfetto equilibrio con una vittoria, due pari e una sconfitta. Quest’anno li ha diretti nel pareggio dell’Olimpico contro la Roma e nella sconfitta per 2-0 contro la Fiorentina a Firenze, mentre l’unico successo di Di Vaio e compagni è datato 2010 con il successo sul Chievo.

PROBABILI FORMAZIONI:

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti, Zauri, Dias, Diakite, Garrido; Ledesma, Matuzalem; Gonzalez, Hernanes, Mauri; Klose

BOLOGNA: (3-4-2-1): Gillet; Raggi, Portanova, Antonsson; Pulzetti, Taider, Mudingayi, Rubin; Ramirez, Diamanti; Di Vaio