La Lazio inizia lo sprint per la Champions

I biancocelesti vanno a far visita al Novara che ha già un piede e mezzo in Serie B. Reja deve ancora una volta affrontare una totale emergenza. Infatti, nonostante i rientri di Kozak e Mauri, non saranno della partita Gonzalez e Hernanes. I piemontesi non faranno sconti e vogliono chiudere al meglio la stagione

La Lazio inizia lo sprint per la Champions
Novara
Lazio / 12:30

 La corsa al terzo posto entra sempre più nel vivo. La Lazio di Edy Reja aprirà la giornata alle 12:30 sul campo del Novara contro i padroni di casa. I capitolini hanno precato una grande chance nella sfida contro il Lecce non sapendo gestire il vantaggio nei minuti di recupero e facendosi riacciuffare. Di fronte ci saranno i piemontesi che hanno un piede e mezzo in Serie B,ma vogliono chiudere in bellezza e poi sperare nella penalizzazione di qualche squadra invischiata nello scandalo del calcioscommesse. Udinese, Napoli, Roma e Inter sperano in un altro passo falso della compaginde di Reja che deve stringere i denti se vuole tornare nell'Europa che conta. Nella gara d'andata non ci fu storia e la Lazio si è imposta con un secco 3-0. 

INFERMERIA AFFOLLATA - La società biancoceleste non è fortunata. Oltre agli infortunati di lunga data come Klose e Lulic che hanno fisicità e velocità al gioco, la scorsa settimana si è aggiunto Brocchi che ha tolto muscoli al centrocampo. Infine oggi è arrivata un'altra mazzata: stagione finita per Hernanes che, negli esami svolti oggi alla clinica Paideia, ha riportato una lesione muscolare tra il primo-secondo grado a carico del bicipite femorale della coscia sinistra. Nonostante qualche prestazione sottotono, il brasiliano avrebbe fatto comodo ai biancocelesti in questa corsa al terzo posto. Scelte quindi obbligate per il tecnico friulano con Kozak al fianco di Rocchi e Mauri alle loro spalle. A centrocampo resta aperto il ballottaggio tra Cana e Matuzalem con il numero undici che è uscito acciaccato dalla sfida contro il Lecce e che quindi probabilmente lascerà spazio all'albanese.

LE PAROLE DI REJA - Il tecnico biancoceleste ha parlato alla vigilia della gara di domani. Ecco le sue parole: "Siamo in condizioni favorevoli considerando la classifica e la squadra sta facendo il massimo. Stiamo stringendo i denti. A Novara bisogna andare con il piglio giusto e ripetere la prestazione con il lecce. Dal punto di vista caratteriale bisognerà fare una grande partita. Loro non saranno demotivati; hanno fatto soffrire parecchie squadre. Il nostro momento non è molto positivo perchè invece di recuperare qualche giocatore, continuiamo a perderli. Matuzalem ha ancora il ginocchio gonfio ed è affaticato. Dopo il gol di domenica ha avuto i crampi, anche nella parte del polpaccio. Mi auguro di riuscirlo a recuperare per domani. Per ora siamo ancora terzi in classifica e quindi in condizione di poter andare a Novara a cercare di fare il massimo, ma come ho già detto, di qui alla fine del campionato.

Fuori casa non è che abbiamo fatto un gran girone di ritorno, anche per i cambi dovuti agli infortuni. Una squadra trova il suo assetto quano hai tutti disponibili. Gli interpreti ora sono diversi e stanno facendo non bene, ma benissimo. Chiederò ulteriori sforzi a questo gruppo per poter raggiungere l’obiettivo terzo posto. Noi con la squadra al completo a quest’ora eravamo già in champions anche se non è verificabile ma voi lo sapete. Domenica abbiamo perso l’opportunità di respirare un pò di più. Due punti in più in questo momento del campionato erano fondamentali”.

LE PROBABILI FORMAZIONI