Milan: ripartire subito

Dopo il k.o. infrasettimana i rossoneri provano a ripartire subito contro un Napoli agguerrito. Allegri sfodera l'orgoglio, ma intanto si ferma Nesta.

Milan: ripartire subito
Getty Images

Non c'è un attimo di sosta in questo febbraio milanista, il che può essere un bene o un male: un bene perchè permette di non pensare troppo agli errori commessi e a ripartire subito, un male perchè i giocatori fermi ai box invece che diminuire aumentano. Infatti nel freddo gelido di Milanello, questa mattina Nesta non è uscito sul campo ma è rimasto in palestra; niente di grave, solo precauzione ma il centrale romano non ci sarà contro il Napoli: è già pronto Mexes.

Nella conferenza stampa di presentazione alla gara, il tecnico milanista, che in passato tra le altre ha vestito la maglia azzurra del Napoli, ha sottolineato questa emergenza infortuni affermando che a sua disposizione ci sono solo 5 centrocampisti, e di questi almeno 4 scenderanno in campo domenica. Analizzando il fatto che le quattro sconfitte milaniste siano arrivate contro Juventus, Lazio, Inter e Napoli l'allenatore livornese ha minimizzato la questione dicendo che: "Questa osservazione, lascia il tempo che trova: abbiamo un punto in meno dello scorso anno. I conti si fanno a maggio, non importa se i punti arrivano contro le piccole o contro le grandi. Tra l'altro, da bambino sentivo dire che per vincere gli scudetti bisogna vincere contro le piccole...".

Fino ad oggi si sono disputati 63 incontro a Milano tra Milan e Napoli in serie A, con 31 vittorie casalinghe, 21 pareggi e 11 vittorie dei partenopei; l'ultimo successo azzurro risale alla stagione 1985/86 quando il match terminò 1-2 con reti di Giordano e Maradona per gli ospiti e Di Bartolomei per il Milan. Nella scorsa stagione, quando le due squadre lottavano per lo scudetto, la partità finì 3-0 per il Milan con gol di Ibrahimovic, Boateng e Pato ed un Abbiati totalmente inoperoso . La partita, che è stata anticipata alle 15.00 per evitare il gelo serale sarà diretta dal signor Rizzoli di Bologna, coadiuvato dagli assistenti Preti e Cariolato e dal quarto uomo Romeo.

A.C. Milan 4-3-1-2 football formation