Primi colpi di De Laurentiis: Behrami e Gamberini

Primi colpi di De Laurentiis: Behrami e Gamberini

Il presidente del Napoli annuncia l'ingaggio dei due calciatori provenienti dalla Fiorentina e che da domani mattina saranno a Dimaro con Mazzarri. Il tecnico si dichiara soddisfatto dei due rinforzi, che gli consentiranno di sperimentare nuovi schemi di gioco. Contemporaneamente l'ex portiere Matteo Gianello è stato ascoltato dal Procuratore Federale in merito alla tentata "combine" di Sampdoria - Napoli del 16 maggio 2010.

Adesso è ufficiale. Valon Behrami e Alessandro Gamberini sono due calciatori del Napoli. Lo ha annunciato Aurelio De Laurentiis all'emittente locale Radio Marte. Entrambi provengono dalla Fiorentina e si aggregheranno entro poche ore al gruppo in ritiro a Dimaro da una settimana. "Behrami e Gamberini sono due calciatori in cui credo i napoletani potranno identificarsi anche come valori umani. Io ho avuto un impatto straordinario con i due ragazzi che comunque avevamo già cominciato a conoscere in queste settimane. Sono due persone perbene ed hanno qualità umane. Questo è già un elemento importante ancor prima dell'aspetto tecnico. Esiste tutta una serie di valutazioni che abbiamo fatto e che ci rendono soddisfatti dei due nuovi acquisti".

CHI E' BEHRAMI - Il centrocampista svizzero di origine kosovara può considerarsi quasi un italiano d'adozione. Dopo gli inizi nel Lugano gioca in serie B con il Genoa e poi con il Verona. Poi tre stagioni in serie A con la Lazio Decide di trasferirsi in Inghilterra dove rimane nel West Ham per altri due anni e mezzo. A gennaio 2011 passa alla Fiorentina dove conferma le sue grandi capacità di adattamento a diversi ruoli. Walter Mazzarri aveva inserito il suo nome tra quelli preferiti nella lista dei possibili obiettivi di mercato in un'ottica di cambiamento dello schema di gioco. La società è riuscito ad accontentarlo ed il tecnico presenta così il terzo svizzero del Napoli dopo Inler e Dzemaili: ”Behrami è un elemento importante, non ha mai mollato anche nei momenti difficili che ha attraversato la Fiorentina, ha fatto sempre bene e può ricoprire vari ruoli di centrocampo e giocare anche di fascia. Ritengo che sarà un elemento utile alla nostra causa".

CHI E' GAMBERINI - La difesa azzurra troverà un rinforzo affidabile in un giocatore che ha forse già espresso il meglio di sé nelle sette stagioni trascorse in viola, ma che potrà mettere a disposizione la sua esperienza quando si tratterà di dare il cambio ai titolari. Vanta otto presenze in Nazionale ed un successo con l'Under 21 guidata da Claudio Gentile negli Europei di categoria del 2004. Mazzarri ne parla così: “Gamberini è un calciatore che va un pochino rivalutato, ma vogliamo ripetere quanto abbiamo fatto con Pandev. Nel caso dovessimo riuscirci, ci ritroveremmo con un elemento in grado di darci un buon contributo nel reparto, avendo la capacità di giocare in varie posizioni”.

GIANELLO IN PROCURA - In contemporanea con gli annunci dei nuovi acquisti è avvenuta anche l'audizione di Matteo Gianello presso la Procura Federale. L'ex portiere di riserva del Napoli ha risposto alla convocazione di Stefano Palazzi dopo aver presentato un certificato medico il 6 luglio. Le sue dichiarazioni hanno riguardato la partita di campionato Sampdoria - Napoli del 16 maggio 2010, che davanti alla Procura della Repubblica di Napoli lo stesso Gianello ha sostenuto di aver cercato di “combinare” proponendo un accordo ai compagni di squadra Cannavaro e Grava, che avrebbero rifiutato. Dichiarazioni che appaiono in contraddizione con quanto riferito dai due secondo i quali non ci sarebbe stata alcuna richiesta nei loro confronti e che in caso contrario rischierebbero un'accusa di omessa denuncia. "E' stata un'audizione normale - ha detto il suo legale Eduardo Chiacchio - in cui Gianello ha confermato quanto già detto in precedenza, senza aggiungere nuovi particolari".