Tris del Napoli all'Olympiacos

La squadra di Mazzarri conclude il suo ciclo di partite amichevoli, superando al "San Paolo" i campioni di Grecia. Vittoria firmata da Dzemaili, Hamsik e Gamberini al suo primo gol in maglia azzurra. Ancora degna di nota la prova di Insigne, che farà coppia con Cavani nell'esordio in campionato di domenica prossima a Palermo.

Tris del Napoli all'Olympiacos
Napoli
3
0
Olympiacos
Napoli: Rosati, Gamberini, Cannavaro, Britos (1' st Behrami), Maggio, Dzemaili (40' st Bariti), Inler (19' st Donadel), Hamsik (19' st Gargano), Aronica, Vargas, Insigne. A disposizione: De Sanctis, Colombo, Campagnaro, Fernandez, Dossena, Zuniga, Pandev. Allenatore: Mazzarri
Olympiacos: Carrol, Torosidis (34' st Fustos), Papazoglou (1' st Greco), Siovas, Holebas, Maniatis (30' st Modesto), Fejsa (1' st Mitroglou), Abdoun (1' st Contreras), Machado, Likoggiannis (1' st Likoggiannis), Djebbour (41' st Vlahodimos). Allenatore: Jardim
SCORE: 1-0, min.23 pt, Dzemaili, 2-0, min.2 st, Hamsik, 3-0, min.15 st, Gamberini
ARBITRO: Antonio Damato.
NOTE: Partita amichevole disputata allo stadio "San Paolo" di Napoli.

Ancora una vittoria in amichevole. La settima su sette partite per il Napoli. Stavolta a cedere le armi è stato l'Olympiacos, la squadra campione di Grecia. Punteggio che non ammette discussioni, ma che conta poco di fronte a quella che è stata una vera e propria prova generale in vista dell'inizio del campionato. Mazzarri ha sperimentato per l'ultima volta il modulo che ha intenzione di utilizzare nel corso della stagione. Un 3-5-1-1 in cui la curiosità maggiore è stata fornita dal reparto offensivo. Assenti Cavani e Pandev in avanti hanno giocato Vargas e Insigne. Il talento di Frattamaggiore ha confermato di poter diventare un protagonista fin dall'esordio di domenica prossima a Palermo, mentre il cileno non ha trovato neanche in quest'occasione il gol tanto atteso e potrebbe essere ceduto in prestito.

PROVA SUFFICIENTE - Il tecnico ha voluto fare qualche prova anche in difesa, dando a Rosati l'opportunità di sostituire De Sanctis e a Gamberini la possibilità di familiarizzare con gli schemi già conosciuti dai compagni. Più temprato il centrocampo dove Inler dovrà dimostrare di poter prendere in mano le redini del gioco, supportato soprattutto da Hamsik, che occuperà una posizione più arretrata rispetto a come era abituato. In campo anche l'altro neo-acquisto Behrami oltre a Donadel, che può considerarsi tale, dopo aver saltato per infortunio praticamente tutta la scorsa annata. Indicazioni soddisfacenti sul piano tattico, pur con qualche vuoto evidenziato sulla fascia sinistra per la mancanza di Dossena e Zuniga, fuori a Palermo per squalifica come Pandev e Mazzarri stesso.

GAMBERINI IN GOL -  Un avversario in verità apparso al di sotto delle aspettative. Il campo del “San Paolo” ridotto ad un terreno in cui l'erba è scomparsa. Gli azzurri hanno forse fatto più fatica a stare in piedi che a vincere la partita. Al 23' la sblocca Dzemaili con un un calcio di punizione nettamente deviato dalla barriera. Al principio della ripresa raddoppia Hamsik, che riprende una respinta del portiere su diagonale di Maggio. Al quarto d'ora del secondo tempo Gamberini firma il tris con un colpo di testa su corner di Insigne. Per il difensore proveniente dalla Fiorentina si tratta della prima rete in maglia azzurra.