Mazzarri punta su Pandev

Contro il Parma il tecnico del Napoli ritroverà l'attaccante macedone dopo due giornate di squalifica e gli darà il posto finora occupato da insigne. Il Parma di Donadoni sarà privo di molti elementi, ma proverà a ripetere il successo esterno della scorsa stagione.

Mazzarri punta su Pandev
Walter Mazzarri (LaPresse)
Napoli
Parma / 15,00
Walter Mazzarri (LaPresse)

Sarà la terza giornata, ma per certi versi sarà come se fosse la prima. Si, perché contro il Parma scenderà in campo il Napoli, che Walter Mazzarri ha cercato di mettere a punto durante l'estate. Ovvero quello con la novità più rilevante rispetto alla stagione precedente, che è la promozione a titolare di Goran Pandev. L'attaccante macedone comincerà il suo campionato dopo aver scontato le due giornate di squalifica conseguenti all'espulsione subìta a Pechino nella Supercoppa italiana persa contro la Juventus. Si riprenderà il posto occupato da Insigne contro Palermo e Fiorentina.

PANDEV PRIMA DI INSIGNE - Per il giovane talento napoletano si prospetta il ruolo di “jolly” in grado di cambiare le sorti dell'incontro, partendo dalla panchina. E non può parlarsi di sorpresa. “Pandev è un giocatore di provata capacità - dice il tecnico – e che sa sopportare le pressioni che derivano dalle varie situazioni. Insigne è un ragazzo di talento, ma che ha bisogno di crescere e di dimostrare di volta in volta il suo valore. In questo momento esistono delle gerarchie dettate dal campo, che devono essere tenute in considerazione”.

DIMENTICARE I COMPLIMENTI - Walter Mazzarri festeggerà contro il Parma le 300 panchine in serie A e per l'occasione ritroverà il campo di calcio del “San Paolo” messo a nuovo dopo la rizollatura effettuata nell'ultima settimana a seguito dei problemi causati dal virus parassitario, che lo aveva di fatto privato dell'erba. Un aspetto da non sottovalutare per una squadra che ambisce ad ottenere risultati importanti anche se non si capisce bene quali. “Qualcuno ci fa i complimenti, ma non ci sentiamo certamente i favoriti in ottica campionato. E poi voglio pensare ai nostri prossimi avversari, che, non dimentichiamolo, nella scorsa stagione ci hanno battuto”.

BRITOS INDISPONIBILE - E' chiaro, comunque, che nell'ambiente azzurro si guarda con fiducia ad una partita che in caso di successo consentirebbe di mantenersi in testa alla classifica. Mazzarri avrà a disposizione anche gli ultimi acquisti della società El Kaddouri, Mesto e Uvini, ma dovrà rinunciare all'infortunato Britos, che sarà sostituito da Aronica. Due sono i ballottaggi in atto a centrocampo. Sulla fascia sinistra si contendono un posto Dossena e Zuniga, mentre nella zona centrale il dubbio è tra Dzemaili e Behrami.

PARMA IN EMERGENZA - Il Parma di Roberto Donadoni si presenterà a Napoli con qualche problema di formazione. Assenze varie nel reparto arretrato, ma mancheranno anche i due elementi di maggior tasso tecnico ovvero Biabiany e Amauri. Presumibile, quindi, un atteggiamento difensivo da parte degli emiliani sicuramente indeboliti rispetto alla scorsa annata dalla partenza di Giovinco. “Sappiamo che affronteremo una squadra di prima fascia - dice il tecnico - e che dovremo esprimerci al massimo delle nostre possibilità”.

Queste sono le probabili formazioni di Napoli e Parma: