Mazzarri: “Inler giocherà dall’inizio. Ci serve una vittoria a tutti i costi”

WalterMazzarri è una scarica di adrenalina. Il tecnico prepara mentalmente il match col Chievo e dà la scossa a tutto l’ambiente in vista di uno snodo importante della stagione.

Mazzarri: “Inler giocherà dall’inizio. Ci serve una vittoria a tutti i costi”
Getty Images
Napoli
Chievo
Getty Images

Mister, in questi giorni i calciatori hanno parlato a cuore aperto con il popolo azzurro… “Sì, e lo faccio anche io. Io vorrei che ci fossero tanti tifosi domani al San Paolo, perché è una partita importante ed è arrivato il momento di riattingere a certi attributi che ci hanno contraddistinto nella scorsa stagione. Faccio un appelllo ai nostri tifosi: è un periodo in cui le cose non ci girano al meglio ed abbiamo bisogno del loro supporto. I ragazzi stanno dando il massimo come volontà ed impegno. Non stiamo riuscendo a conquistare risultati importanti in campionato ma la squadra è viva e vuole dare il meglio sempre a partire da domani. Ci serve un risultato positivo, in qualsiasi modo arrivi. Per una volta è più importante il risultato che la prestazione“.

Come ha preparato psicologicamente il match? “Io parlo sempre con i miei uomini e loro sanno che è un momento cruciale della stagione. Vogliamo ritrovare il successo con le squadre tecnicamente meno blasonate, almeno sulla carta. Nel quadro generale non è cambiato nulla, dico solamente che dobbiamo ritrovare l’umiltà per saper lottare con tutti, grandi e piccole, essere agonisticamente feroci come lo siamo stati l’anno scorso. Questo chiedo ai ragazzi. Se ritroviamo questi principi e questi valori saremo completi, perchè dal punto di vista del gioco siamo sempre propositivi. Detto ciò, bisogna anche dire che gli episodi non ci sono stati favorevoli in campo, non stiamo avendo particolare fortuna ma sono certo che lavorando come abbiamo sempre fatto anche la sorte ci sorriderà. Io sono convinto che da qui alla fine della stagione potremo solo crescere. Dobbiamo solo far passare questo periodo non brillante e poi vedrete che gli episodi gireranno a nostro favore“.

Ci sarà turnover? “Sì, ho bisogno di dare linfa fresca alla squadra, stiamo giocando ogni tre giorni e c’è pochissimo tempo per allenarsi. Chi andrà in campo dovrà essere capace di battagliare palla su palla. La nostra umiltà si deve vedere nella capacità di combattere alla ari con l’avversario. Una volta che l’attenzione è massima, poi vengono fuori i valori tecnici che spesso sono dalla nostra parte. Domani voglio una bella risposta da chi andrà in campo“.

Mazzarri prepara una rivoluzione in vista del Chievo. In difesa mancherà per squalifica Cannavaro ma ancora una volta dovrebbe restare fuori Fernandez, al centro ci sarà Aronica con Britos a sinistra e Campagnaro confermato a destra. A centrocampo tornerà Inler dal primo minuto al fianco di Dzemaili per dare riposo a Gargano, mentre a destra Mazzarri potrebbe far tirare il fiato a Maggio mettendo Zuniga e completando il reparto con Dossena a sinistra. In attacco dovrebbero essere certi del posto Lavezzi e Pandev mentre Hamsik e Cavani sono in corsa per la terza maglia da titolare del tridente. 

Il Chievo arriva al San Paolo con una situazione tranquilla in classifica ma reduce da un brutto ko interno contro il Parma. Di Carlo dovrà fare a meno di Dainelli in difesa e spera di recuperare Sammarco e Andreolli che non sono al meglio della condizione. In difesa Frey dovrebbe essere preferito a Sardo come terzino destro mentre al centro con Cesar ci sarà Acerbi se non dovesse recuperare Andreolli; ballottaggio anche per la corsia sinistra con Dramè che pare in vantaggio su Jokic. I tre di centrocampo dovrebbero essere Bradley, Rigoni ed Hetemaj con Luciano che potrebbe spera di strappare una maglia da titolare all’ultimo secondo. Sulla trequarti ci sarà Thereau che sta guadgnando consensi in questa nuova posizione e davanti a lui la coppia formata da Pellissier e Paloschi.

justnapoli.it

Napoli 4-3-1-2 football formation Chievo Verona 4-4-2 football formation