Parma, è la settimana di Okaka

L’attaccante arriva in prestito con diritto di opzione per la società emiliana, che ancora una volta punta sui giovani di qualità con prospettiva futura. Indosserà la maglia numero 21

Parma, è la settimana di Okaka
Parma, è la settimana di Okaka

Si è svolta alle 14.15 di lunedì scorso la conferenza stampa presso il centro sportivo di Collecchio del  colpo di questo mercato di gennaio dei gialloblù. Stefano Okaka è stato presentato dall’Amministratore Delegato della società Pietro Leonardi, che nelle sue poche parole ha elogiato in pieno l’ex centravanti dell’under 21. L’A.D. è convinto che Stefano possa ripartire da Parma, e seppur la sua giovane età, un classe ’89, ha alla sue spalle importanti presenze in Italia e non. Già nelle ultime tre finestre di mercato invernale aveva trovato una collocazione, diversa da Roma, che gli aveva offerto la possibilità di una maglia da titolare, Brescia prima, passando per Londra, sponda Craven Cottage e Bari poi, quindi sembra proprio che il suo futuro se lo debba ricercare lontano dalla capitale.

Attaccante dotato di un fisico possente, andrà a completare il reparto guidato da Sebastian Giovinco. Alla domanda calda su Luis Enrique e se l’asturiano lo avesse completamente messo da parte, l’attaccante cosi replica: “Mi sono presentato per la seconda parte del ritiro a Trigoria ed il mister ha messo gli occhi su di me e mi ha fatto giocare le due partite di Coppa Uefa e poi non ha più puntato su di me ma queste sono decisioni che prende l’allenatore, io ho lavorato sempre da grande professionista”. Okaka a Parma ritrova Biabiany, suo amico e compagno ai tempi del Modena, con il quale dice c’è sempre stata sintonia in campo e fuori, e aggiunge che questo, è un gruppo umile, che ha sempre tenuto una media classifica in Serie A, ed i 121 punti negli ultimi due anni ne sono la dimostrazione.

L’attaccante mette da parte questo inizio di stagione e si sente pronto al salto di qualità, dando completa disposizione al mister, che potrà utilizzarlo come vuole nel tridente d’attacco. Arriva con la formula del prestito con diritto di opzione per la società emiliana per l’acquisto poi a Giugno a titolo definitivo. Roma e Parma si sono incontrare ed hanno fissato a 0,6 milioni l’operazione, che ha visto anche il riscatto della metà del cartellino di Borini, che quindi rimane alla corte di Luis Enrique. Okaka si è aggregato al gruppo già nella trasferta di Bologna, e magari già sabato, nell’anticipo delle 18 a Catania, potrà trovare spazio in campo. La società continua comunque a muoversi sul mercato, soprattutto nelle trattative  con l’Inter. Alla corte di Donadoni approda Jonathan, in prestito con diritto di riscatto, e si lavora sul fronte Mariga, situazione complicata dato che il giocatore è extra-comunitario. Intanto è ufficiale anche Ferrario dal Lecce, ai salentini andrà Blasi.