Guidolin: “Sarebbe bello un arrivo in volata”

Il tecnico dell’Udinese risponde ai giornalisti nella conferenza stampa pre Inter: “L’Inter è una squadra di campioni e quindi bisogna fare la gara perfetta”. Rientra tra i convocati Domizzi.

Guidolin: “Sarebbe bello un arrivo in volata”
(Getty Images)

Rimangono solo 5 partite alla fine di questa stagione e la lotta per il terzo posto è ancora apertissima. L’Udinese, che occupa il quarto posto provvisorio a soli 3 punti dalla Lazio, ospita l’Inter di Stramaccioni per estromettere definitivamente i nerazzurri dalla lotta Champions. All’andata i bianconeri si imposero a San Siro per 1-0 con il gol di Isla.

Guidolin, in conferenza stampa, ha provato ad analizzare il momento dei suoi sottolineando ancora una volta la straordinarietà della situazione dei friulani, per il secondo anno di fila in lotta Champions: “Noi dobbiamo ricordare sempre che l'Udinese nella sua storia non ha mai lottato per due anni di fila per la Champions League, forse quattordici anni fa quando con Zaccheroni arrivò terza. È la seconda volta nella storia dell'Udinese, questo ci deve inorgoglire e dare forza. A inizio anno eravamo la squadra a cui tutti hanno detto che rischiava perché nell'ultimo periodo chi fa i preliminari di Champions poi retrocede. Sampdoria e Chievo sono squadre che somigliano all'Udinese per forza e dimensione. Noi siamo in lotta da due anni di fila e le energie nervose le dobbiamo avere, però non credo che sarà per quello che perderemo o vinceremo, sarà sempre la qualità delle squadre, delle contendenti, che farà la differenza in questo finale di stagione.Per me pensare che da due anni la nostra squadra è lì è motivo di grande orgoglio, di grande motivazione e di grande entusiasmo. Non so per voi ma per me è così. Non so se arriveremo a centrare nuovamente l'Europa, ma è un dato di fatto che, a venti giorni dalla fine della battaglia, siamo ancora lì”.

Il tecnico bianconero si è poi soffermato sulla situazione tattica della sua squadra: “E’ da un po' di tempo che cerchiamo di modellare il 3-5-1-1. Se avete osservato con un po' di attenzione, Roma a parte, qualche volta svariamo con il 3-4-1-2, altre con il 3-5-2. Non siamo fermi dal punto di vista tattico perché alcune cose le abbiamo sotto gli occhi anche noi, anche se sono convinto che, per quanto riguarda i nostri esterni, è importante che non abbiano problemi di salute”.

Guidolin ha anche espresso il suo pensiero circa l’avversario di domani, l’Inter di Stramaccioni, sottolineandone la forza e la capacità di superare qualsiasi ostacolo: “L'Inter è una squadra di campioni e quindi bisogna fare la gara perfetta, senza sbavature. I nerazzurri sono capaci di fare qualsiasi risultato su qualsiasi campo, quindi dovremo essere al top”.

Infine il mister ha commentato la corta classifica che vede ancora molte squadre in lotta per l’ultimo posto Champions dicendosi speranzoso di vedere un arrivo in volata: “Sarebbe bello un arrivo in volata, vorrebbe dire rimanere lì fino all'ultimo. Magari fosse così. Abbiamo avuto un campionato pieno di insidie e trabocchetti e abbiamo fatto un grandissimo girone di andata e un girone di ritorno non bello, ma abbiamo ancora la possibilità di fare dei punti e quindi proviamo a fare il meglio che possiamo. Delle altre non rispondo, non sarebbe corretto”.

Di seguito le probabili formazioni di domani.