Il weekend di Valencia in immagini

E' Fernando Alonso a spezzare la consuetudine di avere un vincitore diverso ad ogni gara. L'asturiano si impone in uno dei weekend in cui la Ferrari ha sofferto di più dall'inizio del campionato.

Il weekend di Valencia in immagini
Getty Images



Valencia, dopo 57 giri è Fernando Alonso a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi dell'ottava prova del campionato 2012. Un GP denso di emozioni che vede compiere un'ulteriore impresa dall'alfiere della Ferrari, 11esimo dopo le qualifiche. Durante la cerimonia del podio numerosa la commozione da parte del box Ferrari sia per il successo di Fernando che è rilanciato in campionato, sia per il ritorno sul podio del sette volte campione del mondo Michael Schumacher.



Il team Red Bull mette le ali al GP di Valencia: grazie ad un nuovo retrotreno la vettura progettata da Newey torna a primeggiare come faceva nel 2011. Vettel domina Venerdì e Sabato, mentre Domenica si arrende all'alternatore mal funzionante.



Come per Montecarlo ed Abu Dhabi gli imperiali yacht fanno da cornice allo spettacolo offerto dalle monoposto.



La febbre deglie Europei di calcio contagia anche la F1, in azione al biliardino Ricciardo.








1.39.626 il tempo mostruoso che cosenga a Sebastian Vettel la 33esima poleposition in carriera.



Al pronti via Vettel è ineguagliabile, Hamilton e Grosjean non riescono nemmeno ad avvicinarlo mentre da dietro si accendono le rimonte di Webber, 18esimo al via, e Alonso 11esimo dopo le qualifiche.



Implacabile Fernando Alonso dribbla le vetture che lo precedono con molta facilità.



Gli uomini McLaren ne combinano un'altra delle loro, questa volta decisivo è l'errore ai box che regala ad Alonso la terza piazza.



Sebastian Vettel rincuora i suoi meccanici dopo che la sua RB8 lo ha lasciato a piedi al giro 33 regalando la leadership della gara a Fernando Alonso il quale vincerà.
 



E' festa Ferrari dopo la bandiera a scacchi, il team di Maranello vince l'ottava prova del mondiale a dispetto di quanto si pensava dopo le qualifiche.



Questo è anche il GP dei grandi ritorni. Dopo 6 anni di assenza dal podio, ecco che Michael Schumacher guadagna la terza posizione finale.



10 titoli mondiali, 138 vittorie, 104 poleposition, 131 giri veloci: questo è il bottino dei tre piloti saliti sul podio quest'oggi.