Brees rinnova con i Saints

Brees rinnova con i Saints

Accordo siglato con il quarterback simbolo della franchigia: Brees guadagnerà circa 100 milioni di dollari nei prossimi 5 anni.

Uno dei giocatori più determinanti della NFL ha appena firmato un nuovo contratto che lo legherà ai New Orleans Saints per i prossimi 5 anni, a fronte di un totale di circa 100 milioni di dollari, di cui 60 garantiti e 40 da pagare subito.  Se il futuro di New Orleans è ancora incerto a causa dello scansalo del “bounty program” (l’allenatore Sean Payton sará squalificato per tutta la stagione 2012-2013) i tifosi dei Saints possono almeno contare sul quarterback che guidò la squadra alla vittoria nel  Super Bowl nel 2009 e che si è convertito nel simbolo di questa franchigia, mai così competitiva da quando Brees guida l’attacco.

Un accordo che era nell’aria e permette ai Saints di occuparsi delle altre questioni sul tavolo  e garantirsi la permanenza dell’uomo più importante, colui che nella stagione scorsa è stato in grado di battere il record di Dan Marino per yards lanciate in una stagione. Brees diventa così il giocatore più pagato della Lega con i suoi 20 milioni annui, seguito da Peyton Manning (Denver Broncos, 19.2 a stagione) e Calvin Johnson (Detroit Lions, 18.5).

La squalifica comminata a Sean Payton è un problema che a New Orleans non è ancora stato completamente risolto: la NFL deve ancora pronunciarsi su alcune questioni, ma è chiaro che Payton non sará sulla sideline l’anno prossimo e questo potrebbe aumentare il raggio d’azione dell’offensive coordinator Pete Carmichael, che ha mostrato un’ottima intesa con Brees quando sostituì Payton dopo che questi si era rotto i legamenti ed aveva dovuto assistere dalla tribuna al match con i Colts, vinto per 62-7.

L’attacco dei Saints rimane tra i più pericolosi della NFL grazie alla varietá di soluzioni e alla presenza di giocatori come Pierre Thomas e Marques Colston, oltre al poderoso TE Jimmy Graham. “Eccomi qua, alla 12esima stagione in campo” ha detto Brees alla stampa poco dopo che l’accordo fosse reso ufficiale “Mi sento come se potessi continuare a giocare altri 20 anni: spero di mantenere sempre la stessa passione per questo sport”.

“Capisco che si parli di cifre molto alte e a volte la gente non si rende esattamente conto di quello che succede, ma i risultati che ci eravamo prefissi sono arrivati e adesso è il momento di tornare al lavoro in questa off-season”.

fonte SI.com e NFL.com