Moto2, primo giorno di test: italiani ok

In questa prima giornata di test sul circuito di Ricardo Tormo a Valencia Scott Redding ha segnato il miglior tempo, ma i nostri si sono difesi bene.

Moto2, primo giorno di test: italiani ok
Andrea Iannone (Getty Images)

E' proprio uno dei nostri piloti di casa ad aprire questa prima sezione invernale di test che inaugurano la stagione del 2012. Claudio Corti, con il team Italtrans Racing, alle 11 di stamattina è stato il primo a lanciarsi in pista e a dare inizio a questi primi test. Test caratterizzati dalla pioggia mattutina e soprattutto dal freddo, motivo per cui non è stata una giornata molto produttiva a causa delle basse temperatura dell'asfalto. Il miglior tempo l'ha segnato l'inglese Scott Redding che in sella alla Kalex ha firmato un 1”36,5. Tempo alquanto relativo visto che, a causa della crisi, un'altra tecnica per ridurre i costi è stata quella di negare la possibilità dei tempi cronometrici ufficiali.

 

Nonostante questo possiamo considerare che dei nostri italiani, oltre a Corti, anche l'abruzzese Andrea Iannone è andato piuttosto bene. Il pilota dello SpeedMaster Team, che l'anno scorso aveva concluso la stagione con un brillante terzo posto, a test finiti dichiara: “E' stato difficile girare in queste condizioni perchè se entravi con il sole, poi arrivava il vento e buttava giù la temperatura. Per oggi abbiamo lavorato nel vedere se tutto funzionava ed è andato tutto bene, domani, freddo permettendo, inizieremo a lavorare.” Da nominare anche Simone Corsi che ha fatto una buona prestazione, in sella alla FTR del Team Ioda, un altro italiano che sembra promettere bene per la prossima stagione. Non è andato benissimo invece al sanmarinese Alex de Angelis che spiega così la sua caduta e in generale la giornata di oggi: “Non è stato facile stare in piedi. A un certo punto davanti a me hanno iniziato a cadere in quattro, io mi sono reso conto di essere arrivato lungo ma più che altro per il freddo e sono andato verso le protezioni, così ho appoggiato la moto a terra. E' stato difficile oggi, anche perchè come si prendeva un po' di confidenza, il freddo rovinava tutto e si rischiava concretamente di cadere. Speriamo bene per i prossimi giorni".