Lorenzo in Yamaha per altri due anni

Jorge Lorenzo spiazza tutti comunicando in anticipo il suo rinnovo con la casa giapponese, insieme almeno fino al 2014.

Lorenzo in Yamaha per altri due anni
Jorge Lorenzo #99

Colpo di scena: Jorge Lorenzo, attuale leader del campionato, corteggiato da tutte le marche ha già firmato un contratto biennale con la Yamaha. A ripensarci bene, non erano da sottovalutare le sue dichiarazioni al microfono di Alberto Porta nella trasmissione Fuorigiri di domenica 3 giugno. Alla classica domanda sul suo futuro, il maiorchino rispose che per decidere ci sono tre fattori da prendere in considerazione: il primo, quello “sentimentale”, il secondo riguarda la moto e la potenza, il terzo ed ultimo è quello “economico”, ovvero i soldi. Si parlava infatti di una proposta ultra milionaria da parte di Honda (un'esagerazione tipo 20 milioni a stagione per due anni) impegnata a trovare un degno sostituto di Casey Stoner. Jorge Lorenzo non ci ha pensato molto, la sua decisione è arrivata molto presto ed è stata a dir poco inaspettata. Era l'uomo del mercato, intorno a cui giravano tutte le proposte e dalle sue scelte dipendevano quelle degli altri, ci si aspettava di tutto, ma questa mossa così decisa lascia piuttosto sorpresi.

 

Il “porfuera” riferisce: “Sono estremamente felice di avere firmato con Yamaha per altri due anni. Hanno fatto dei grandi sforzi per tenermi in questo team e voglio ringraziarli per questo. Sono stato trattato come un membro della famiglia Yamaha dal 2008 e adoro lavorare con loro. Rimanere qui è sempre stata la mia prima scelta e sono soddisfatto che un accordo così importante abbia avuto un esito così positivo. Adesso potrò concentrarmi sul campionato e non vedo l’ora di ripagare la fiducia che Yamaha ha dimostrato nei miei confronti già a iniziare dal questo week-end a Silverstone. Potremo vincere ancora molti titoli insieme.”

 

Lin Jarvis, managing Director di Yamaha Motor Racing, commenta: Questa è una fantastica notizia sia per Yamaha che per il team ufficiale, Jorge è con noi dal 2008 e ha raccolto dei grandi risultati nei suoi primi quattro anni, conquistando il titolo nel 2010. In questo momento è al meglio della forma e ha vinto 3 dei 5 GP disputati, arrivando secondo negli altri due. Avere firmato l’estensione del contratto con Jorge ci permette di concentrarci al 100% sul campionato senza altre distrazioni e anche di pianificare le mosse per il futuro con l’obiettivo di diventare ancora più forti”.

 

Quindi, Lorenzo ha deciso di rimanere in famiglia e intraprende questa grande sfida, considerando che la Yamaha rimane una moto inferiore alla Honda se si parla di potenza del motore. Oltre a questo, la sua decisione ha molto in comune con quella del ritiro di Casey: entrambi molto giovani non sono ricattabili con una sostanziosa manciata di soldi. Le cose che ritengono importanti nella vita sono altre e Jorge Lorenzo preferisce restare in famiglia e mantenere fede a ciò che dice dal 2008: “il mio sogno di finire la mia carriera in Yamaha è sempre più vicino a essere realtà”.