Sachsenring: vince Pedrosa, caduta per Stoner

Sachsenring: vince Pedrosa, caduta per Stoner

Dani Pedrosa dimostra di avere carattere ed un pizzico di fortuna e conquista la vittoria in Germania, mentre il rivale e compagno HRC Stoner si deve arrendere per una caduta nel corso dell’ultimo giro. Jorge Lorenzo ora è a +20 punti in classifica iridata, grazie al secondo posto di oggi. Terzo l’italiano Andrea Dovizioso.

Bellissima gara di MotoGP quella valida per il GP di Germania, in cui la coppia Honda HRC ha avuto i fari puntati addosso dal primo all’ultimo giro. La vittoria è arrivata per Dani Pedrosa, che era in testa all’ultimo giro, quando il compagno Casey Stoner è scivolato nel tentativo di avvicinarsi e sorpassarlo. Per Jorge Lorenzo secondo gradino del podio; lo spagnolo della Yamaha riallunga sull’australiano in classifica generale, dopo aver perso ben 25 punti nel week-end di Assen grazie alla caduta subita per un errore di Bautista che aveva azzerato il suo vantaggio proprio su Stoner.

Abbiamo assistito, come di consueto, ad una partenza a missile di Pedrosa, che ha messo dietro di se Stoner, Spies e Lorenzo. Con quinto Dovizioso e Crutchlow sesto abbiamo una tripletta di squadre a comandare il GP. Nel corso del secondo giro Stoner si porta in testa con un sorpasso splendido; poco dopo Lorenzo porta le sue ruote davanti a quelle di Spies e lo stacca da subito, mettendosi a caccia della coppia leader, ma giro dopo giro dimostra di non reggere il ritmo delle Honda. Lotta anche dietro, con Dovizioso e Crutchlow che superano Spies e non smettono un attimo di provare a sopravanzare l’avversario. Pedrosa si avvicina pericolosamente a Stoner a suon di giri veloci riesce ad avere la meglio sul compagno di squadra. Se quest’ultimo non molla il colpo, è Lorenzo che rallenta il passo, probabilmente anche perché i piloti davanti a lui si cercano continuamente e girano così su tempi velocissimi: a 10 giri dalla fine infatti il distacco del maiorchino è di quasi 10 secondi. Tornando al duello tra Dovizioso e Crutchlow, il pilota inglese fa un dritto e perde un bel po’ di posizioni. Penultimo giro veloce per Pedrosa, che dimostra una tenacia che non vedevamo da un po’. Il disastro targato Stoner arriva nell’ultimo giro, quando sbaglia una frenata e perde l’anteriore, finendo a terra.

Podio quindi spagnolo-italiano, come a voler ricordare la finale degli Europei di calcio della settimana scorsa, con Pedrosa in cima ed affianco Jorge Lorenzo ed Andrea Dovizioso. Gara abbastanza positiva per Rossi, il suo sesto posto non è di certo all’altezza delle sue capacità, ma coi tempi che corrono non può essere troppo deluso. Pirro e Pasini si ritirano: il primo per dei problemi tecnici alla moto, il secondo per una caduta.

MotoGP World Championship 2012
Sachsenring, Classifica Gara
01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 30 giri in 41’28.396
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 14.996
03- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 20.669
04- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 20.740
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 27.893
06- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 28.050
07- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 28.246
08- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 28.447
09- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 29.053
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 29.226
11- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 53.176 (CRT)
12- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 58.204 (CRT)
13- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – 1’04.654 (CRT)
14- Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 1’13.543 (CRT)
15- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 1’30.318 (CRT)
16- Franco Battaini – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – a 1 giro
17- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR MotoGP – a 1 giro (CRT)
18- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda TR003 – a 1 giro (CRT)