Pedrosa: “Ora il contratto”

Pedrosa: “Ora il contratto”

Finale a sorpresa nella gara tedesca in cui, dopo una lunga battaglia in casa Honda, Stoner scivola all'ultima curva. Suona l'inno spagnolo per Dani Pedrosa, seguito da Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso.

Prima vittoria stagionale per Dani Pedrosa che finora non aveva avuto una prestazione così ottima, nonostante la sua costante presenza sul podio. Cade poco prima di tagliare il traguardo il fuoriclasse australiano Casey Stoner, riaprendo ancora di più il campionato tra sé, il suo compagno di squadra e Jorge Lorenzo. Secondo il maiorchino che ha faticato su questo circuito, terminando a ben 15 secondi da Pedrosa, ma che si riprende la testa della classifica generale. Chiude il podio Andrea Dovizioso, davanti ancora una volta alla Yamaha ufficiale di Ben Spies. La prima Ducati a tagliare il traguardo è quella di Valentino Rossi che ottiene il sesto tempo.

 

Dani Pedrosa: “Questa pista mi porta bene. Alla fine la vittoria è arrivata, sono contentissimo, mi mancava. Oggi la gara era difficile, Stoner andava veramente forte. Tutti e due eravamo più veloci rispetto agli altri. Poi quando mi sono messo davanti lui è rimasto in scia per tutto il tempo e ho pensato che avremmo dovuto lottare fino all'ultimo giro per la vittoria. Sapevo che staccavo bene in curva, avevo fiducia, poi alla fine per non perdere la concentrazione ho spinto al massimo, lui si è distratto ed è caduto. Speriamo che al Mugello possiamo annunciare la firma sul contratto”.

 

Jorge Lorenzo: “Era il massimo che si poteva ottenere oggi. Da Assen tutto è andato male per noi e oggi invece abbiamo avuto fortuna. Al penultimo giro ho visto che un pilota con la tuta arancione era caduto, non sapevo se fosse Pedrosa o Stoner, alla fine ho visto che era Casey. Oggi era impossibile per noi perché le Honda andavano troppo forte. Dobbiamo recuperare in fretta”.

 

Andrea Dovizioso: “Un risultato molto importante per noi. Riuscire a fare la gara davanti e negli ultimi metri girare col miglior giro significa che sto facendo bene. Risultato molto, ma molto più importante di altri, la gara che abbiamo fatto fa capire molto”.