Donington, gara 1: trionfa Melandri

Marco Melandri vince la sua prima gara in sella alla BMW, davanti a Leon Haslam e Tom Sykes. Quinto Max Biaggi, beffato sul finale da Jonathan Rea. Checa conclude sesto.

Donington, gara 1: trionfa Melandri
"Macho" Marco Melandri #33

Dopo gli otto giri di Monza ci voleva una gara come questa, spettacolare in ogni curva, con molti sorpassi, qualche dritto sulla ghiaia e con l’adrenalina che caratterizza la Superbike. Sensazionale vittoria di Marco Melandri che va a scrivere una nuova pagina della storia BMW, portando la casa costruttrice di Monaco di Baviera sul gradino più alto del podio. Un grande successo per il ravennate che ha condotto una gara molto buona, vedendosela con il gruppetto di testa composto dai due inglesi Sykes e Haslam e dal connazionale Max Biaggi. Durante gran parte della gara sono stati proprio i due italiani a tenere acceso l’entusiasmo con dure sportellate, in un paio di occasioni anche in maniera piuttosto aggressiva. Macho ha potuto mantenere la testa della corsa dal diciannovesimo giro in poi, quando il compagno di squadra Leon Haslam e Max Biaggi alla “Fogarty Esses” hanno commesso un doppio errore, allontanandosi e mollando la presa. Breve fuga quindi di Melandri negli ultimi quattro giri, in cui però gli avversari non si sono risparmiati. In palio il secondo e terzo posto, assegnati poi ai due padroni di casa: Leon Haslam e Tom Sykes. Haslam, che omaggiava il padre Ron con una copia del suo casco, scattava con la BMW dalla quinta casella e grazie all’ottima partenza, ha potuto lottare con i primi ed essere il leader della corsa in più occasioni. Sull’ultimo gradino del podio c’è Tom Sykes, che in sella alla Kawasaki è stato un grande protagonista della corsa. Verso metà gara ha avuto un rallentamento, dal quale però si è riscattato nell’entusiasmante finale.

 

Il Corsaro conclude in quinta posizione, nonostante una grande gara che l’ha visto protagonista in molte occasioni. Tanta la bagarre con Macho, Sykes, Haslam e Rea che nel finale si è agganciato a questo quartetto, soffiando il quarto posto a Max Biaggi. Dietro all’attuale leader del mondiale c’è lo spagnolo Carlos Checa, che non ha potuto lottare con i primi. Svantaggiato dalla partenza dalla nona casella, è rimasto a lottare per la sesta posizione con il compagno di squadra Davide Giugliano e il francese del team Effenbert Sylvain Guintoli, ottavo. Decimo e undicesimo i due italiani nonché compagni nel team BMW Motorrad Italia GoldBet Michel Fabrizio e Ayrton Badovini. Quindicesimo Eugene Laverty, compagno di squadra di Max, che questo fine settimana è da subito parso in difficoltà sul circuito di Donington Park. Infine diciassettesimo Lorenzo Zanetti in sella all’ Aprilia e diciottesimo Niccolò Canepa, all’inizio della sua esperienza in Ducati e leggermente penalizzato dall’infortunio di Assen. La classifica generale attualmente vede sempre primo Max Biaggi (108,5), secondo Tom Sykes in salita (107,5) e terzo Carlos Checa in discesa (105,5). Marco Melandri rimane quarto (97,5) ma a livello di punti è più vicino rispetto alla scorsa settimana.

eni FIM Superbike World Championship 2012

Donington Park, Gara 1: Classifica

01- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 23 giri in 34’26.736

02- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.728

03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.609

04- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.819

05- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 2.102

06- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 4.820

07- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 7.520

08- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 7.927

09- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 15.144

10- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 16.065

11- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 19.805

12- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 20.170

13- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 21.274

14- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 21.517

15- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 26.920

16- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 35.025

17- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 39.193

18- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 42.334

19- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198 – + 43.554

20- Mark Aitchison – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – a 2 giri