A uno straordinario Melandri va gara 2

A uno straordinario Melandri va gara 2

Si parte due volte, Carlos Checa scivola al sesto giro e trionfa Marco Melandri, sul gradino più alto del podio per la seconda vittoria stagionale. Biaggi terzo, leader in classifica.

È Melandri ad imporsi nella Gara 2 al Miller Motorsport Park, con una prestazione eccellente e un sorpasso all'inizio dell'ultimo giro che ricorda i bei tempi in cui Melandri girava in MotoGP.

Alle 23.30 ora italiana parte la seconda gara del week end americano, dopo il successo dello spagnolo campione del mondo in carica in Gara 1. Scatta bene Carlos Checa che fin da subito si fa spazio e impone il suo ritmo su Melandri che gli sta alle calcagne e su Tom Sykes, superato senza troppe difficoltà. Il campione del mondo in carica parte alla grande e conquista la leadership allungando sugli inseguitori, mentre il ravvenate in sella alla BMW è impegnato in una serie di sorpassi con il poleman Sykes. Durante il quarto giro Ahoyama è il protagonista di una rovinosa caduta, ma i commissari sono costretti a sventolare la bandiera rossa e fermare la gara a causa di un liquido fuoriuscito dalla moto. La corsa riprende un'ora dopo, con18 giri da percorrere. Checa riesce nuovamente a prendere il comando della gara e a tentare la fuga dal gruppo; Melandri, Rea, Davies e Biaggi lo seguono da vicino. Quando ormai sembra palese che vada a vincere in solitaria, colpo di scena: il ducatista cade lasciando strada libera a Melandri. Macho adesso se la deve vedere con un Chaz Davies scatenatissimo, che segue traiettorie tutte sue, ma che non ne ha abbastanza.

 

Toccherà a Jonathan Rea superare Melandri e tenerlo a bada, con la voglia di replicare il successo di Donington Park. Oggi però l'italiano BMW, gestisce la gara in maniera impeccabile: al penultimo giro si avvicina a Rea annullando tutto quel vantaggio che l'inglese aveva accumulato e lo sorpassa all'inizio dell'ultimo giro, staccando forte in ogni curva, non lasciando il minimo spiraglio aperto e riuscendo così a tagliare il traguardo davanti a tutti. Conclude terzo Max Biaggi grazie ad un sorpasso deciso su Chaz Davies, l'ex campione del mondo Supersport è quarto ma autore di una grande prestazione. Davide Giugliano finirà la gara in settima posizione, mentre Michel Fabrizio in dodicesima. La classifica generale aggiornata alle gare di oggi vede Max Biaggi sempre primo con 160,5 punti, Melandri risale dalla quarta alla seconda posizione con 142,5 punti, a pari merito con Sykes. Scivola al quinto posto Carlos Checa, a 130,5, preceduto da Rea (141).

 

eni FIM Superbike World Championship 2012
Miller Motorsports Park, Classifica Gara 2

01- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 18 giri in 32’56.257
02- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.195
03- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 2.137
04- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 4.245
05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 9.534
06- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 9.798
07- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 11.891
08- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 12.715
09- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 13.017
10- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 13.703
11- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 15.687
12- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 21.923
13- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 23.940
14- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 24.051
15- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 33.897
16- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 38.692
17- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 47.703
18- Jake Holden – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 1’07.223
19- Shane Turpin – Boulder Motor Sports – Ducati 1198 – + 1’41.714