SBK, a Misano per l'ultima tappa in Italia

Il campionato motociclistico torna in Europa per correre a Misano. Biaggi e Melandri saranno in formissima per non deludere i tanti fan che andranno ad assistere alle due manches e per mantenere le posizioni alte in classifica.

SBK, a Misano per l'ultima tappa in Italia
Il circuito di Misano

L'ultima prova che si svolgerà in suolo italico è proprio questa, sul circuito di Misano Adriatico. Fino a qualche anno fa chiamato Circuito Internazionale Santamonica, oggi invece gli viene associato il nome del pilota di Coriano scomparso il 23 ottobre 2011 sul circuito di Sepang: Marco Simoncelli. Teatro nel 2010 della morte di Shoya Tomizawa nella categoria Moto2 del Motomondiale, questo circuito ha riportato importanti modifiche nel 2007 quando venne ridotto a 4200 m di lunghezza e venne cambiato il senso nel quale i piloti girano. Sedici le curve che lo caratterizzano con tratti molto veloci e altri invece di frenata, come la curva della Quercia che sposta verso sinistra per poi andare a quella del Tramonto, a destra.

 

Arrivati al settimo appuntamento stagionale è curioso notare che hanno centrato la vittoria ben sei piloti diversi in undici prove, che le case costruttrici che hanno potuto festeggiare una vittoria sono cinque e che nella classifica generale ci sono cinque piloti in trenta punti. Apre le file Max Biaggi (160,5) seguito dal connazionale Marco Melandri (142,5) a pari merito con l'inglese della Kawasaki Tom Sykes. Lo scatenato Jonathan Rea, quarto (140), precede il “toro” Carlos Checa (131,5), autore di gare tutt'altro che perfette. Ci troviamo quindi di fronte ad un campionato davvero molto equilibrato e compatto, che regala sempre grandi emozioni, adrenalina a mille e tanti colpi di scena.

 

Max leader – Il “corsaro” arriva quindi leader su uno dei circuiti di casa, e dichiara: “Questo è sicuramente un buon tracciato per noi. Resta da vedere come si comporteranno gli altri, alla luce del nuovo equilibrio espresso dalla prima parte di campionato. Siamo leader della classifica grazie ai continui buoni piazzamenti, però dobbiamo migliorare la nostra moto che sembra aver perso potenziale tecnico rispetto alla concorrenza. Dal weekend romagnolo mi aspetto molto, voglio offrire ai nostri tifosi due belle gare”. Il primo posto in classifica dovuto alla costanza, ha bisogno di essere rinfrescato da una bella e sana vittoria, che rinsaldi gli animi e tenga lontani gli avversari.

 

Macho impaziente e generoso – Melandri è uno di quelli che, al momento, è da temere. Forte dei due successi precedenti, Marco dice: “Non vedo l’ora di correre a Misano. Per la prima volta correrò in Italia dopo aver vinto una gara con la BMW, mi sento davvero orgoglioso e onorato di presentarmi in pista dopo tutto quello che siamo riusciti ad ottenere negli ultimi due round. Immagino ci sarà tanta attesa e pressione, siamo chiamati a confermarci su questi livelli, ma sono convinto possiamo ben figurare anche qui. Nelle ultime tre gare abbiamo corso su tracciati dalle caratteristiche diverse e la mia S1000RR è sempre andata bene: sarà interessante vedere se sarà così anche a Misano, un tracciato che mi piace molto e dove sarà necessario ottenere un buon posizionamento in griglia sabato nella Superpole.” Su questo tracciato, Marco Melandri indosserà un casco inedito e speciale, creato in collaborazione con Max Design. Si tratta di una livrea particolare e molto colorata, per celebrare l'estate e il mare, grande passione del ravennate. Ma non è finita qui, perchè il pilota ha annunciato che al termine della gara il casco sarà messo all'asta il cui ricavato sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto. Gran bel gesto di Marco che, toccato nel profondo, ricorda:I miei pensieri sono rivolti a tutti loro. Anche a Ravenna si è sentito il terremoto, non eravamo tanto distanti dall’epicentro del sisma. Con questo gesto cercherò anche io di dare il mio contributo alle persone che hanno perso tutto e che stanno vivendo un periodo davvero difficile”.

 

Per chi purtroppo resta a casa ed è costretto a godere dello spettacolo dal proprio salotto, ecco di seguito gli orari per non perdere nulla del week end sanmarinese:

 

Sabato 9 giugno

  • 9,45 - qualifiche

  • 14,50 - Superpole (in diretta su LA7)

Domenica 10 giugno

  • 11,20 - SBK: Gara 1 (in diretta su LA7)

  • 15,10 - SBK: Gara 2 (in diretta su LA7)