Misano, Gara2: Biaggi fa il bis

Come in Gara1, l’italiano dell’Aprilia si porta a casa la vittoria, mettendo tra se e Rea un certo vantaggio maturato giro dopo giro e che gli ha permesso di vincere in tranquillità. Terzo Leon Haslam, quarto Melandri, protagonista di un contatto con Checa che ha messo fuori dalla corsa lo spagnolo.

Misano, Gara2: Biaggi fa il bis
Max Biaggi (Getty Images)

Meno spettacolare rispetto a Gara1 ma ugualmente ricca di emozioni e colpi di scena la seconda gara Superbike della giornata, nella quale ha trionfato ancora una volta Max Biaggi, questa volta con un sostanziale distacco dal secondo, in questo caso John Rea. Chiude il podio il pilota BMW Leon Haslam.

Dopo la partenza, Tom Sykes mantiene la testa della corsa, mentre Biaggi, Melandri e Checa ripetono un po’ quello che avevano fatto in Gara1, recuperando varie posizioni. Il Corsaro però ne ha decisamente più degli altri ed in soli due giri si porta in seconda piazza e si mette all’inseguimento di Sykes, che ha allungato un po’ e spera in una fuga. Durante il terzo giro c’è un contatto tra Marco Melandri e Carlos Checa: lo spagnolo cade ed abbandona la gara. Quasi nello stesso momento Biaggi passa Sykes e inizia la sua gara in solitario, da qui alla fine infatti non sarà più minacciato da nessuno. Terzo posto provvisorio per l’italiano Davide Giugliano, autore di una bellissima performance in Gara1 che l’ha portato a chiudere terzo, purtroppo però, quando mancano 18 giri alla conclusione, Davide perde l’anteriore e scivola via. Escono quindi di scena i due piloti Ducati Althea.

Biaggi continua ad allungare, dietro di lui c’è la coppia formata da Rea e da Haslam e, staccati, Melandri e Badovini. Proprio l’italiano della BMW è investigato in merito al contatto avuto con Carlos Checa dopo che quest’ultimo ha messo in discussione il fatto di essere stato colpito intenzionalmente da Melandri. Tuttavia la Commissione Gara ha deciso di non applicare nessun provvedimento, dichiarando che la manovra di Marco era del tutto involontaria. I piloti nelle prime posizioni hanno dunque tagliato il traguardo così, accennando alla volontà di effettuare dei sorpassi, ma di fatto non provandoci. Bellissima doppietta per Biaggi, che ha festeggiato le vittorie anche assieme alla compagna Eleonora Pedron ed al figlioletto Leon, presenti al Misano World Circuit Marco Simoncelli.

en FIM Superbike World Championship 2012

Misano Adriatico, Classifica Gara 2

01- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 24 giri in 39’01.869


02- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 5.355


03- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 5.731


04- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 7.004


05- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 7.921


06- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 17.291


07- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 17.351


08- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 17.630


09- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 18.211


10- Matteo Baiocco – Barni Racing Team – Ducati 1198 – + 28.131


11- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 28.407


12- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 38.060


13- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198 – + 49.003


14- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 51.881


15- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 55.502


16- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1’06.361


17- Federico Sandi – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 1’29.918