Il lunedì degli ottavi

Day 8 a Wimbledon: continua la corsa al titolo maschile per Djokovic, Murray e Federer, per il femminile se lo contendono Serena Williams, Sharapova e le “giovani” Kvitova e Azarenka. Altri match però ci affascineranno: la nostra stella emergente Camila Giorgi e la favola di Brian Baker su tutti.

Il lunedì degli ottavi
Getty Images

Tutti in campo i singolaristi e le singolariste ancora in gara per gli ottavi dei Championships. Giornata emozionante, pioggia permettendo. L’Italia guarderà al tabellone femminile con fiducia e speranza. Riflettore tricolore puntato tutto sulla nascente stella Camila Giorgi. Nel tabellone maschile invece si incrociano le speranze inglesi riposte su Murray, gli occhi degli aficionados dei grandi campioni, ma anche l’interesse per alcuni giocatori meno famosi.

Cogliamo l’occasione dunque per presentarvi uno dei match più incerti, ma anche uno dei più emozionanti dal punto di vista umano: Philipp Kohlschreiber vs. Brian Baker, che si terrà per ultimo sul court 12. Se il tedesco Kohlschreiber è abbastanza conosciuto tra chi segue abitualmente il tennis, l’americano Brian Baker sta facendo parlare di sé negli ultimi mesi. Eppure sono quasi coetanei (rispettivamente 28 e 27 anni) e quindi dovrebbero essere ugualmente famosi. Baker però ha una favola da raccontare, ma soprattutto da vivere.

Partito da n. 458 del mondo a gennaio, si è presentato a Wimbledon da n. 126. Ha superato le quali e ora giocherà il quarto turno dopo aver battuto Machado, Nieminem e il talentuoso Paire nel tabellone principale, ma soprattutto dopo aver battuto sei anni di inattività forzata dovuta a cinque operazioni chirurgiche, di cui diverse all’anca, che gli hanno fermato una carriera decisamente promettente, anche alla luce dei risultati successivi: gli juniores che batteva regolarmente ora sono tra i primi dieci al mondo!

Quest’anno sembra definitivamente l’anno del rilancio e noi glielo auguriamo di tutto cuore, visto anche il talento innegabile di questo giocatore che oggi si trova ad affrontare un altro giocatore baciato dagli dei del tennis, ma a cui manca forse la tenacia che Baker ha dimostrato nel tenere duro e coltivare il suo sogno di rientro.

Nessun precedente tra i due, noi vediamo però leggermente favorito il tedesco che quest’anno ha fatto un’ottima campagna sull’erba che precede Wimbledon e ai Championships ha sconfitto Haas, fresco vincitore di Halle, e il giustiziere di Nadal, Rosol. Il programma completo della giornata di oggi, con Federer e Djokovic in campo.