La Maglia del Torino stagione 1991/92

La Maglia del Torino stagione 1991/92
La Maglia del Torino stagione 1991/92

Una squadra una fede: Il Toro. Affascinante da sempre la casacca granata è entrata nel cuore di molti affezionati, probabilmente grazie al carattere ed alla classe di chi l'ha indossata. Ferrini, recordman con 566 partite in granata; Pulici, Zaccarelli, Sala, Lido Vieri e tanti altri.

La maglia che abbiamo scelto, è quella della della stagione 1991/92. Stagione che vide il Toro concludere terzo in campionato (vinto dal primo Milan di Capello), ma sopratutto vide i piemontesi superare il Real Madrid in semifinale di Coppa UEFA (2-1 a Madrid con Hagi, Hierro e Casagrande, 2-0 a Torino con Autogol di Rocha e goal di Fusi) accedendo di fatto alla finale con l'Ajax. Finale persa, 2-2 a Torino (Casagrande, Casagrande) e 0-0 ad Amsterdam tra legni presi e sedie alzate al cielo.

La casacca granata, classica con un bottone a chiudere il colletto, è prodotta dell'azianda ABM. Un colore intenso che porta con sè molti ricordi, abbinato a calzoncini bianchi e calzettoni neri. Lo sponsor di quel periodo era il salumificio Beretta, che dava sfoggio di sè in un lettering molto leggibile. Indossata dal brasiliano Casagrande, rigorosamente fuori i calzoncini e vistose cavigliere bianche, fece il giro dell'europa.

Di quell'anno a disposizione grande Mondonico c'erano Luca Fusi, Tarzan Annoni, Policano, Pasquale Bruno e Roberto Cravero a guardia di Marchegiani in porta, Lentini - poi ceduto per cifre folli -, Vincenzino Scifo dotato di classe sopraffina, Mussi, Sordo, Casagrande e un giovane Vieri, il Bobo che poco dopo avremmo tutti riconosciuto.

L'undici iniziale di quella stagione era:

www.italiagermania4-3.com