Tirreno - Adriatico 2018, la presentazione della settima tappa: la cronometro decide la corsa

La cronometro di San Benedetto chiude l'edizione 2018 della Tirreno, classifica aperta.

Tirreno - Adriatico 2018, la presentazione della settima tappa: la cronometro decide la corsa
Tirreno - Adriatico 2018, la presentazione della settima tappa: la cronometro decide la corsa

La Tirreno - Adriatico edizione 2018 si chiude con la tradizionale prova contro il tempo di San Benedetto del Tronto. 10 chilometri, poco più, per specialisti, non è prevista alcuna alterazione lungo il percorso. Strada pianeggiante, un numero esiguo di curve, la possibilità di scaraventare passo e forza sull'asfalto. La ridotta lunghezza preclude distacchi importanti, l'interesse è tuttavia alto data la situazione di classifica. 3 secondi dividono Kwiatkowski - a questo punto favorito - e il nostro Caruso. Lotta poi per l'ultimo gradino del podio, Landa deve gestire un minimo margine su Thomas, protagonista all'alba della corsa e piuttosto sfortunato, e Uran. L'alfiere del Team Sky si fa preferire in questo pacchetto. 

Alla lotta per la generale, si affianca quella per il successo parziale. Nomi pesanti sul piatto, Martin e Dennis, Bodnar e Kung. Froome, in ritardo in quota, ha qui l'occasione per lasciare un segno tangibile. La preparazione in ottica Giro è in divenire, il fuoriclasse britannico deve sciogliere qualche interrogativo. 

Un solo rilevamento previsto, intorno al km4 a Porto d'Ascoli, opportunità per trarre le prime considerazioni. La partenza è fissata per le 13, diretta, come di consueto, su Rai Sport ed Eurosport. 

Classifica generale. 1. Kwiatkowski in 25h 21' 22". 2. Caruso a 3". 3. Landa a 23". 4. Thomas a 29". 5. Uran a 34". 6. A. Yates a 36". 7. Formolo a 37". 8. Benoot a 39". 9. Bennett a 41". 10. Roson a 47".

Il successo di Kittel nella sesta tappa