Giro dei Paesi Baschi, Fraile vince a Eibar. Bene Roglic
Primoz Roglic. Fonte: Foto: Comunicato stampa RCS – LaPresse – D’Alberto / Ferrari

Giro dei Paesi Baschi, Fraile vince a Eibar. Bene Roglic

Il corridore dell'Astana in una volata ristretta nella quinta tappa. Secondo Primoz Roglic, che resiste agli attacchi di Landa, stacca Alaphilippe e consolida la leadership nella generale.

Andrears
Andrea Russo Spena

Vince nella sua terra Omar Fraile, che si aggiudica in volata la quinta tappa del Giro dei Paesi Baschi 2018. Sul traguardo di Eibar il corridore dell'Astana regola la maglia gialla Primoz Roglic (Lotto-Jumbo) e Ion Izaguirre (Bahrain-Merida), in una volata a sei uomini, tra fuggitivi della prima ora e uomini di classifica. Successo prestigioso per Fraile, che nel finale resiste al ritorno dei migliori e trionfa sulle strade di casa. In classifica generale, sorride lo sloveno Primoz Roglic, che non solo tiene il ritmo degli attaccanti Mikel Landa e Ion Izaguirre, ma allontana anche il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors), fino a stamattina secondo a 38" e invece poi incappato in una giornata difficile, a oltre due minuti di distacco dal vincitore. Staccati anche i vari Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Gorka Izaguirre (Bahrain-Merida) e Nairo Quintana (Movistar). Domani ultima frazione, con arrivo in quota sull'Alto de Arrate.

La quinta tappa del Giro dei Paesi Baschi edizione 2018 conduce il gruppo da Vitoria-Gasteiz a Eibar per 164.7 km complessivi. Dopo una prima parte in falsopiano, ecco tre salite in grado di fare selezione: Elosua Gaina (8.1 km al 6.9%, seconda categoria), Endola Gaina (7 km al 5.1%, seconda categoria) e Azurki Gaina (5.5 km al 7.6%). Poi discesa di una decina di chilometri e strada che sale leggermente verso il traguardo di Eibar. Dopo trenta chilometri si forma la fuga di giornata, composta da tredici corridori. Si tratta di José Rojas (Movistar), Pierre Latour (AG2R La Mondiale), Omar Fraile (Astana), José Herrada e Daniel Teklehaimanot (Cofidis,) Mark Padun (Bahrain-Merida), Jay McCarthy (Bora-Hansgrohe), Tosh Van der Sande (Lotto Soudal), Michael Albasini e Carlos Verona (Mitchelton-Scott), Alex Howes (EF-Drapac), Jonathan Castroviejo (Team Sky), Jason Hindley (Team Sunweb) e Matteo Bono (Team UAE Emirates). I battistrada guadagnano anche cinque minuti sul gruppo della maglia gialla, ma già dalla prima salita il loro margine di vantaggio su riduce, in virtù del lavoro della Movistar, che tira per Mikel Landa. Il basco attacca sulla seconda asperità di giornata, quella di Endola Gaina, con un paio di allunghi che non mettono in difficoltà Primoz Roglic (Lotto-Jumbo), ma sono utili a far staccare praticamente tutti gli uomini di classifica, eccezion fatta per Ion Izaguirre della Bahrain-Merida e David De La Cruz (Team Sky). Mentre davanti il drappello dei fuggitivi si fraziona, il gruppetto della maglia gialla riprende Josè Rojas, che si impegna in discesa e all'inizio dell'ultima salita per il suo capitano Landa. 

Il forcing di Rojas è fatale a De La Cruz, che si stacca sulle prime rampe dell'ultima salita ed è riassorbito dal gruppo dei vari Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Pello Bilbao (Astana), Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), Rigoberto Uran (EF-Drapac) e Nairo Quintana (Movistar) che, dopo aver tentato di rifarsi sotto, procede con gli altri inseguitori. Cede ulteriormente invece Julian Alaphilippe, il francese della Quick-Step Floors, che al traguardo accuserà un distacco di oltre due minuti dal vincitore. Davanti lo spagnolo Carlos Verona fa il vuoto, mentre Landa, Roglic e Ion Izaguirre recuperano per strada anche Herrada, Padun e Fraile. Verona è raggiunto in discesa, e i sette uomini al comando costruiscono un vantaggio di un minuto e mezzo sugli altri inseguitori, arrivando insieme senza scossoni sul traguardo di Eibar. La tappa si decide in volata, ed è Omar Fraile a vincere senza discussioni, precedendo proprio Primoz Roglic e Ion Izaguirre. Quarto Verona, poi Herrada e Landa. A un minuto e ventisette il gruppo Mollema. Gioia e soddisfazione per Fraile, ma anche per Roglic: lo sloveno è sempre più maglia gialla, con oltre due minuti di vantaggio su Ion Izaguirre e Mikel Landa.

Ordine d'arrivo. 1. Fraile in 3h 53' 59". 2. Roglic s.t. 3. I. Izaguirre s.t. 4. Verona s.t. 5. Herrada s.t. 6. Landa s.t. 7. Padun a 15". 8. Pello Bilbao a 1'27". 9. Rui Costa s.t. 10. Hindley s.t.

Classifica generale. 1. Roglic in 17h 35' 19". 2. I. Izaguirre a 2'13". 3. Landa a 2'17". 4. Alaphilippe a 2'55". 5. Mollema a 3'06". 6. Buchmann a 3'21". 7. Pello Bilbao a 3'30". 8. Quintana a 3'41". 9. De La Cruz a 3'49". 10. Uran a 3'57".

VAVEL Logo