Atletica - Diamond League, Doha: Samba illumina i 400hs, vola Gardiner, Barshim re dell'alto
Atletica - Diamond League, Doha: Samba illumina i 400hs, vola Gardiner, Barshim re dell'alto - Twitter Diamond League

Atletica - Diamond League, Doha: Samba illumina i 400hs, vola Gardiner, Barshim re dell'alto

Pichardo batte Taylor, il giavellotto è di Rohler, 1500 alla Semenya.

johnathan-scaffardi
Johnathan Scaffardi

La Diamond League - edizione 2018 - prende il via da Doha. Serata di grande atletica, riscontri di spessore mondiale in Qatar. Noah Lyles percorre i 200 metri in 19"83 - primato personale e del meeting - anticipando Richards e Guliyev. Solo sesto un De Grasse in ritardo di condizione. Da Lyles a Gardiner, nei 400 l'alfiere delle Bahamas firma il nuovo limite nazionale, nonché la miglior prestazione della stagione corrente. 43"87, la retta d'arrivo separa Gardiner, Haroun e Makwala, con quest'ultimo imballato nei 50 conclusivi. 

Tripletta keniana negli 800 - prevale Korir, 1'45"21 - maestosa recita di Samba nei 400hs. Nessuno come lui nella Diamond League, domina la scena in 47"57. Si tratta, ovviamente, del primato del Qatar. Il vecchio Jackson è secondo, ma il distacco è abissale - 49"08. In ombra McMaster. Il salto in alto è territorio di Barshim. Elegante, agile, sorvola l'asticella posta ai 2.40, poi manca l'appuntamento con i 2.42. Gara in ghiaccio da tempo, Ghazal si ferma a 2.33. Scintille nel triplo, Pichardo incastona un 17.95 che vale la vittoria. Taylor approda a 14 centimetri, non basta. Nel giavellotto, vessillo teutonico. In tre sfondano la barriera dei 90 metri, esulta Rohler - 91.78. Vetter è lì - 91.56 - terzo Hofmann. 

Anche al femminile, i risultati sono eccellenti. Nei 100, ai blocchi di partenza le prime della classe. La Ta Lou esce come una scheggia e sigilla la contesa. 10"85, prima donna dell'anno, brucia Okagbare e Thompson. Quarta la Ahouré. Caster Semenya controlla a piacimento i 1500, tale è la sua superiorità. Esce all'esterno, salta la Jepkosgei e scende per la prima volta in carriera sotto i 4 minuti - 3'59"92. La Kipkirui trova il personale nei 3000 - 8'29"05 - e regola Tirop e Kiyeng. Spalla a spalla, nei 100hs, tra K.Harrison e la McNeal. Si impone la primatista del mondo, 12"53. La Morris - 4.84 - ha vita facile nell'asta - solo 4.64 per la Stefanidi - la Perkovic accende il disco. Stuzzicata dalla Perez, replica con un lancio da 71.38. 

Altri risultati:

1500 U Tolosa 3'35"07

3000 siepi U Beyo 8'13"71

VAVEL Logo